Jump to content

Max Payne

Premium
  • Content Count

    2,053
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Max Payne last won the day on July 31 2016

Max Payne had the most liked content!

Community Reputation

68 Studente

About Max Payne

  • Rank
    Membro Senior
  • Birthday 01/05/1989

Info Profilo

  • Posizione
    Bologna - Porretta Terme
  • Interessi
    Bielle, manovelle ed affini.
  • Professione
    Dottore in ingegneria meccanica

Preferiti

  • Pilota Preferito
    -
  • Team Preferito
    McLaren
  • Circuito preferito
    Imola,Spa

Contatti e Social

  • Instagram
    giulioberna@hotmail.it

Recent Profile Visitors

520 profile views
  1. A Monaco le Alfa erano al livello delle Williams, il prossimo è un cittadino, benchè meno tortuoso di Monaco.. Vedremo, comunque speriamo che questo risultato dia un po’ di boost ad Antonio perché sia sempre lì a lottare per i punti. È mancato molto in gara nella prima metà di stagione a parte qualche sprazzo, per l’Alfa Sauber è importante iniziare a far punti con due macchine
  2. Buona gara oggi, tocca a lui salvare la faccia dell’Alfa oggi, meno male. Che serva da morale per le prossime che non saranno una passeggiata
  3. Primo vero weekend negativo per Raikkonen sul piano della guida. Errori in prova, orrore in qualifica, la squadra ci mette del suo con la cappella inspiegabile delle gomme sbagliate ma a parte questo, il suo passo era a livello delle Williams. Peccato perché sono due zeri che pesano su due piste in cui l’Alfa sulla carta era un buon ferro da zona bassa della top 10.
  4. Proprio zero colpe non saprei, certo Kimi ha chiuso ma credo ne avesse diritto... Max invece non si è riguardato la partenza del 2016 prima della gara.
  5. Come ha detto anche Max, stava facendo la sua linea..
  6. Opinione personale da non esperto in materia di sicurezza: incidente mortale derivato da una tragica, sfortunatissima fatalità. L’adozione della sabbia in luogo dell’asfalto nelle vie di fuga ha pro ma anche contro. Non credo che con la sabbia a bordo pista i piloti siano intimati ad affrontare quel tratto con più cautela: questi uomini sono naturalmente portati a correre il più veloce possibile in ogni tratto del circuito, e anche quando c’era la ghiaia (e molto meno downforce ed auto meno sicure) i piloti l’affrontavano in pieno o quasi. Il rischio zero temo non esista, e comunque questi tracciati sono analizzati palmo a palmo dalle commissioni della FIA, con l’esperienza di anni di incidenti e simulazioni, e probabilmente questa é la configurazione del tratto più sicura ad oggi: più sicura non significa rischio zero, intendo dire che è probabilmente ritenuta il miglior compromesso in un range di scenari. Con la sabbia ci sono altri rischi, come il cappottamento incontrollato.. Con le vie di fuga in asfalto, i rischi sono altri, fra cui che vi siano piloti che considerino le vie stesse come estensioni della pista, da poter affrontare a piena velocità come ha fatto Correa.
  7. Ferrari al peggio della forma da molto tempo a questa parte. Si va alla pausa estiva con molti grattacapi. Mercedes ampiamente la miglior macchina sulla griglia, il talento di Max non è bastato. Se Hamilton partiva in pole dava due giri a mezzo schieramento, uno al resto. Ottimi Sainz e Kimi, una sosta e secondo Stint con soft di 30 e passa giri se non erro. Giovinazzi non pervenuto.
  8. Peccato per la sbavatura, il risultato finale poteva essere migliore, tuttavia sono arrivati davanti un paio di piloti che, per merito loro o della squadra, hanno indovinato la strategia o si sono avvantaggiati del cambio gomma sotto VSC. Senza l’errore sarebbe finito 5/6. Senza i pit eterni forse anche 4
  9. La sua situazione psicologica mi pare sempre più compromessa. Non manca la velocità pura o la prestazione, manca la costanza, quel killer instinct anche in qualifica che lo ha sempre contraddistinto. Cambiare aria potrebbe rivitalizzarlo come quando lasció la RB, ma ciò significherebbe farlo da perdente... E per andare dove
  10. In qualifica le ha buscate spesso da Grosjean, quando era ancora giovane.. A me pare tutto sommato plausibile ed auspicabile che Giovinazzi mostri gli artigli ogni tanto, sta crescendo e deve portare a casa dei risultati. La classifica parla da sola. Poi sì, i soliti discorsi riciclati sulla motivazione che manca... Che noia.
×