Jump to content

S. Bellof

Premium
  • Content Count

    9,548
  • Spam

    5,591 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    28

Everything posted by S. Bellof

  1. Sto raccogliendo le firme di tutti i saltatori sul glorioso e imperituro carro Mercedes. Mi rivolgo a tutti i ferraristi e mclarenisti stanchi di dover sopportare scottature tutto l'anno a causa della necessità di passare la domenica a mare per sfuggire all'impietosa e argentea inchiappettata. Salite anche voi, c'è posto per tutti! I primi 5 convertiti vinceranno una cena con Toto Wolff e Mario Isola che vi riveleranno in anteprima tutte le nuovissime prese per il culo sulla velocissima Ferrari e sull'imparzialità Pirelli. Affrettatevi!
  2. Allora riassumiamo quanto emerso da questo scambio: Per Beyond negare i progressi è una fesseria, e non c'è bisogno di spiegazioni. Per Ferrarista, il progresso è nell'appiattimento della curva, con il che riesce nella non semplice impresa di confondere causa (i progressi di cui inutilmente sto parlando a questa premiata coppia) ed effetto (il famoso appiattimento, ottenuto nel modo più costoso, economicamente e socialmente, e che non richiede per definizione alcuna conoscenza, ma può essere applicato a qualsiasi epidemia, anche la più sconosciuta e incomprensibile), con effetti di esilarante nonsense. Buona continuazione a entrambi.
  3. A me sembra che a te invece manchino le più banali conoscenze della lingua italiana. Ho parlato di progressi sulla conoscenza e il contrasto del virus. Ovviamente il rallentamento (se è lecito considerarlo tale) è dovuto alla quarantena nazionale, e non certo a chissà quali scoperte sul virus e sulle cure. Quindi resto in attesa della lista, tra un insulto e l'altro di cip e ciop.
  4. In cosa consiste la fesseria? Nel riconoscere la completa assenza di progressi fatti fin qui per la conoscenza e il contrasto del virus? Attendo da parte tua la lista dei progressi.
  5. Peccato, con una premessa simile mi aspettavo qualcosa di più che una provocazione tanto stupida. I politici hanno fatto esattamente quanto auspicato nell'articolo di Lancet di un mesetto fa, che chiedeva di chiudere tutto. Magari non è abbastanza?
  6. Dovessimo giocare alla contrapposizione religione-scienza (ed è un gioco di un certo interesse), la mia prima impressione (o forse speranza) è esattamente opposta: sarà inevitabile che un minimo discredito intacchi la monolitica scienzalatria con cui siamo stati allattati, dopo tre mesi di progressi inesistenti, in cui la comunità scientifica è stata in grado di costringerci all'immobilismo e allo stato di polizia (bruciando soldi a palate) perché del tutto incapace di fare il proprio mestiere e trovare un rimedio.
  7. Strano allora che non ti trovi troppo bene da quelle parti.
  8. Cioè? Sticazzi della forza maggiore, morite de fame e zitti?
  9. Ha ragione cla, che bella gente questi olandesini.
  10. No. Oltre al fatto che Chernobyl ebbe un effetto minimo sulle sorti dell'URSS, la Cina del 2020 non ha nulla a che fare con quell'accrocchio scombinato che era l'URSS.
  11. Sono solo tre settimane di quarantena, è ancora presto (dicono).
  12. E chi lavora ad esempio in supermercato? Dorme in una corsia?
  13. Però quel coso di Burioni ha appena scoperto che il virus può mutare e diventare inoffensivo, basta tapparsi in casa e aspettare. Nobel per la medicina subbito.
  14. Se fosse così e noi fossimo gli unici al mondo a contarli correttamente: chi ce lo fa fare? Per gettarci altra m***a addosso e non vedere più un turista per i prossimi dieci anni? Vinciamo forse un premio per il miglior computo di deceduti?
  15. Un successone questa quarantena nazionale.
  16. Non pensavo che mi sarebbe mai mancato fare a pugni per poter passare da lì.
  17. S. Bellof

    Corona Circus

    Ma tanto lui si ritira in segno di protesta contro questa F1 in cui cash is king. Bottas bicampione.
  18. In un contesto in cui nessuno ci capisce nulla, sta prendendo piede la teoria sul legame tra inquinamento e mortalità che menzionava @ForzaFerrari88: https://www.theguardian.com/environment/2020/mar/17/air-pollution-likely-to-increase-coronavirus-death-rate-warn-experts
  19. Lui è fatto così, va a ondate: ha il periodo dell'idrogeno anche nelle mutande e quello dei cannoni a infrarossi nel scaldare il "tea".
  20. A proposito del lavaggio di cervello foraggiato dai russi, che non conosce tempi di crisi: https://m.facebook.com/legasalvinipremier/photos/a.423252457717686/3051808561528716/?type=3&source=57
  21. Non so perché riesca a leggerlo anche senza abbonamento. Copio e incollo l'articolo. EU warns of pro-Kremlin disinformation campaign on coronavirus Internal report says effort aims to destroy confidence in west’s response to pandemic. Russian pro-Kremlin media have mounted a “significant disinformation campaign” to aggravate the coronavirus pandemic crisis in western countries by destroying confidence in the emergency response, according to an internal EU report. The effort aims to stoke “confusion, panic and fear” and stop people obtaining good information about the contagion, as part of a broader strategy to “subvert European societies from within”, the European diplomatic service analysis says. The nine-page report — dated March 16 and seen by the Financial Times — outlines a wide range of attempts internationally to exploit the Covid-19 pandemic by spreading implausible narratives. It says the effectiveness of vetting put in place by social media companies for coronavirus content is still unclear. “A significant disinformation campaign by Russian state media and pro-Kremlin outlets regarding Covid-19 is ongoing,” says the analysis from the European External Action Service’s strategic communications division. “The overarching aim of Kremlin disinformation is to aggravate the public health crisis in western countries, specifically by undermining public trust in national healthcare systems — thus preventing an effective response to the outbreak.” The EU has recorded almost 80 cases in its database of Covid-19-related disinformation efforts since January 22, the report says. It notes that “Russian state-linked false personas and accounts” that have previously posted on subjects including Syria and the French gilets jaunes protests switched to “pushing disinformation about the coronavirus in English, Spanish, Italian, German and French online”. Pro-Kremlin content sometimes promotes the idea that coronavirus is “a human creation, weaponised by the west”, the report says. Messages targeting Italy aim to exacerbate fears over the ability of national and international authorities to manage the outbreak, while messages in Spanish “advance apocalyptic stories, blame capitalists for trying to benefit from the virus, and emphasise how well Russia and [President Vladimir] Putin are dealing with the outbreak”. RT Spanish — an outlet of the Russian state-backed news agency formerly known as Russia Today — registered more than 6.8m shares across Facebook, Twitter and Reddit for coronavirus content between January 1 and March 12, the analysis says. That made it the 12th most popular source among a basket of domains surveyed, ahead of some big western media outlets. RT has always denied that it spreads disinformation. The pro-Kremlin pandemic strategy is to “deploy dozens of different and often contradictory narratives that are disseminated through official channels, as well as online and through social media”, the European analysis argues. “The campaign is designed to exacerbate confusion, panic and fear, and to prevent people from accessing reliable information about the virus and public safety provisions,” the EU document says, noting there is evidence pro-Kremlin outlets often do not author disinformation themselves, but amplify false or unsubstantiated reports from other sources. “These efforts are in line with the Kremlin’s broader strategy of attempting to subvert European societies from within by exploiting their vulnerabilities and divisions.” The European External Action Service declined to comment on the document. It said it had intensified its monitoring and exposure of disinformation flows because of the pandemic and was working closely on this with international partners, including Nato and the G7 leading economies. Russia has denied previous allegations by western governments and intelligence agencies of using disinformation or opinion-forming campaigns, most notably around the 2016 election of Donald Trump as US president. While social media businesses have taken “considerable actions” to curb the spread of coronavirus disinformation, it is hard to assess their impact because of privacy restrictions on the data they share with authorities, the report says. It urges the companies to provide more details on how long it takes them to react to the flagging of content as disinformation, and on what they are doing to prevent users “capitalising on citizens’ concerns to spread divisive messages and sow distrust in our democratic institutions”.
  22. https://www.ft.com/content/d65736da-684e-11ea-800d-da70cff6e4d3?fbclid=IwAR0wXKU2RxATAsyAp_hnsGdhlUfq0Fc4AqQ2gwfemk4ikZRJmevRS5u362M Russian pro-Kremlin media have mounted a “significant disinformation campaign” to aggravate the coronavirus pandemic crisis in western countries by destroying confidence in the emergency response, according to an internal EU report.
  23. Sul punto 1 non ci piove, ed è senz'altro tra i principali motivi che spiegano la differenza del tasso di mortalità rispetto alla Corea (ma non il numero di morti). Punto 4 osservazione interessante, potrebbe aver giocato un ruolo.
×