Jump to content

Aviatore_Gilles

Premium
  • Content Count

    12,203
  • Spam

    379 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    51

Everything posted by Aviatore_Gilles

  1. La Sf70 era un muro sul dritto, mentre la sf71 aggiunse parecchia velocità sul dritto. Con la Sf90 vollero strafare, riportando la Ferrari ai fasti del v12.
  2. Le amministrazioni trovano metodi fantasiosi per far sparire denaro pubblico. Almeno usiamolo per scopi più nobili.
  3. Piuttosto che se li mangiano Brunetta e compagnia bella, meglio buttarli per la f1, almeno fai lavorare qualcuno.
  4. Fosse successo Mercedes o RB, il motore non veniva toccato. Non abbiamo avuto il coraggio di osare, neanche con i reclami agli altri. Hanno accettato una castratura ed è giusto che se la siano presa in quel posto.
  5. Dai Pano, Charles ha dimostrato che quando ha la macchina per vincere, vince. Quando è in netta inferiorità ci prova, a costo si sbagliare. È un pilota che ha capacità ed ha fame. Carlos è un pilota tostissimo, ma è un passista alla Button, non ha picchi, ma porta punti, è per quello che fa comodo. Anche Button ha battuto Lewis in una stagione, ma non cambiano i valori in campo. Su Vettel boicottato non ci credo manco morto, Seb si è suicidato sportivamente da solo purtroppo. Se Seb non si trova con la macchina ed ha un compagno tosto, non regge.
  6. https://www.google.com/amp/s/m.huffingtonpost.it/amp/entry/la-cina-e-il-terremoto-aukus-come-una-dichiarazione-di-guerra-su-taiwan_it_6143482fe4b08f5f38adaa04/ Leggevo di come il nuovo asse Usa - Inghilterra - Australia, abbia fatto indispettire la Cina e di come tra le due super potenze sia alta la tensione in quest'ultimo periodo. Che sia la fine di una relativa pace militare?
  7. Mettere in discussione Leclerc mi pare una follia. Ha dei difetti, che smusserà per il futuro. Stagioni come queste gli fanno bene, non si sta giocando niente (come Norris) e quindi può fare cappelle, che tanto mal che vada gli costano qualche punto.
  8. Se c'ero io in colonna, prima mi infilavo tra le due smart, poi mi intraversavo, bloccavo tutto ed invitavo la gente a scendere e darmi un mano a sollevare le smart di peso e spostarle oltre il guardrail.
  9. Sembra che il motivo del contendere sia Taiwan. La Cina vuole riprendersi ciò che è suo, ma ci sono interessi commerciali da difendere. Se il nuovo asse ha spostato le sue forze in quella zona, significa che qualcosa bolle. La Cina è da diverso tempo che sconfina in quella zona con i propri caccia.
  10. Si possono fare paragoni, ma è tremendamente difficile, specialmente in epoche così lontane. Clark arrivò in un momento in cui la f1 stava traghettando tra la vecchia concezione degli anni 50 e le nuove vetture, che daranno il via all'epoca moderna. Seppe interpretarle alla grande, portando una guida moderna, perfetta per quelle vetture. Non riuscirei proprio a dire se Clark era più forte di Lewis, Prost, Senna ecc, non ho elementi sufficienti a supporto di questa tesi. Quello che volevo dire, in risposta a ForzaFerrari88, è che lui si aspetta, oggi, un'impresa tipo quella di Schumacher a Barcellona 1996. Quel tipo di imprese oggi non si possono fare più, per i motivi citati prima. Oppure imprese come Ungheria 98, giocata sul ritmo da qualifica. Ad esempio, meno appariscente di quello che sembra, Max ha fatto una grande impresa domenica, ma si tende a bollarle come gare passabili.
  11. No che non si posso fare paragoni. Clark recuperò un intero giro a Monza, fu un qualcosa di alieno, ma era una cosa che si poteva fare. Oggi, ti sembra possibile recuperare un interno giro sugli avversari? Fangio vinse al Nurburgring, nel 1957, compiendo un'impresa eroica, impresa che ora sarebbe irrealizzabile. All'epoca si battevano per i secondi e i minuti, ora si battono per i centesimi e millesimi. Diventa praticamente impossibile fare un'impresa eroica. Venti o trenta anni fa era possibile fare le cose che non sono riuscite a Norris domenica, perché auto e gomme potevano. Ora se la temperatura cala di un grado vai fuori finestra e sei fottuto, mentre Barrichello, ad Hockenheim nel 2000, fece la stessa identica cosa di Norris e la portò a casa. Negli ultimi anni è estremamente difficile fare le imprese.
  12. Però, dopo la gara di domenica, Bottas potrebbe diventare una mina vagante.
  13. Ripeto, non puoi paragonare Prost a Hamilton, perché hanno corso in epoche diverse, divise da più di 20 anni di progresso. I gradini servono solo per segarsi, perché ad esempio posso dirti che Clark lo si può mettere tranquillamente sopra a cagare in testa a gente come Prost, Senna e Schumacher. Ma è stupido farlo. Hamilton rientra nella categoria dei grandi, non esiste il più grande.
  14. Gli inglesi hanno spostato alcune navi, tra cui una portaerei, nella zona delle filippine. Gli Australiani hanno acquistato dei sottomarini dagli USA e sono in procinto di acquistare anche missili tomahawk, con lo scopo di rafforzare le proprie difese e pattugliare i mari. Tutto questo, spinto dall'America, per cercare di contenere l'espansione cinese. La Cina, negli ultimi anni, ha spinto sull'acceleratore per quanto riguarda il rafforzamento dell'apparato militare. Quando si creano queste dinamiche, la possibilità di un incidente si elevano esponenzialmente. Basta che un niente per accendere la miccia.
  15. Non è nei grandi per il numero di vittorie, quelli sono numeri pompati anche per questioni tecniche (vettura dominante, ritiri per guasti ridotti a 0). E' nei grandi per quello che ha fatto un pista, facendo impazzire un mastino come Alonso al debutto, giocandosi vittorie con una McLaren non irresistibile, andando in Mercedes, in casa di Nico e regolandolo fin da subito (e non rompete il ca**o che Nico è una pippa, cosa assolutamente falsa). E adesso, al netto di qualche cappella, dovuta anche alla fase calante della sua carriera, sta cercando di tenere testa forse ad uno dei piloti più veloci apparsi negli ultimi 10 anni. Schumacher non è diventato un grande per i 7 mondiali, ma per quello che ha fatto vedere nell'arco della sua carriera. Un pilota va valutato a 360°. Ma guarda te se mi tocca difendere Lewis.
  16. Concordo. Piaccia o non piaccia, Hamilton è nel club dei grandi. Poi sono piloti così distanti nel tempo, che i paragoni su chi sia meglio sono inutili, oltre che stupidi.
  17. Fantastico, questo succede quando si va a correre dove la gente muore di fame. Riqualificheranno l'area piantando risaie.
  18. Chi ha parlato di chiudere la moto. Si sta parlando di introdurre un collare o un possibile airbag sulla tuta. Non si elimina il rischio, ma se ne salvi 1 ogni 10, è tutto di guadagnato. Il mondo va avanti, non possiamo restare a 50 anni fa, altrimenti per strada gireremo ancora senza cinture e senza airbag. Quello che ha snaturato il motorsport non sono certo i dispositivi di sicurezza o le piste, ma solo regolamenti idioti per dare possibilità a tutti.
  19. Finché non si mette alla prova, non possiamo sapere se possa essere utile o no. Anche l'halo pareva una cazzata, ma alla fine si è rivelato utile.
  20. Mio cugino viaggia spesso tra Italia, Spagna e Lussemburgo. Lo controllano random, nel senso che può succedere che per 5 volte non te lo chiedono e una si. Durante il check in è successo che a lui non lo hanno chiesto, mentre a quello successivo si. Infatti ne era sprovvisto ed è rimasto a terra. Sono convinto che se lo chiedessero a tutti, oltre che allungare i tempi, gli aerei avrebbero parecchi posti in meno.
  21. No, non esiste, a mio avviso. Sono così tante e variegate, che è semplicemente impossibile elevarne ad una superiore.
  22. Bella battaglia con Leclerc, dura ma corretta.
  23. Si, esatto. Le dure proprio non andavano, considerando che erano anche molto vecchie. Gomme di quel tipo, se perdono temperatura, poi non la recuperi più ed è come guidare sul sapone.
  24. Si ma auto e personale devono spostarsi da una parte all'altra, è veramente una scelta senza senso, specialmente per chi si erge a paladino green.
  25. Quello è Sainz, le gomme erano dure. Mi pare che Leclerc, in quel momento, avesse le medie. In quelle condizioni le medie volavano, le dure perdevano temperatura e grip molto più velocemente.
×