Jump to content

Aviatore_Gilles

Premium
  • Content Count

    8,815
  • Spam

    216 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    21

Everything posted by Aviatore_Gilles

  1. Chiediamo a Pheel se ci organizza un altro incontro.
  2. Ho già provato io a contattarli, chiedendo lumi su alcune cose, ma non mi hanno cagato di striscio. Secondo me selezionano sapientemente i messaggi da leggere, se ci fai caso legge solo messaggi di complimenti o solo quelli che parlano di Rossi o complotti che concordano con la sua versione.
  3. Aviatore_Gilles

    Jean Alesi

    Alesi aveva questa caratteristica, probabilmente ha influenzato anche il suo stile di guida, molto nervoso e improntato su correzioni continue del volante.
  4. La Giulietta utilizza il pianale Compact, che è di nuova costruzione rispetto alla bravo. Il pianale C era quello vecchio, usato su marea, bravo, brava e sulle nuove bravo e delta terza serie. Pianale comunque non vuol dire auto ricarrozzata, semplicemente che la base di fondo è quella di partenza per alcuni modelli, ma direi che la Giulietta non centra niente con vetture come la tipo (fateci un giro e poi ne parliamo). L'unica vettura veramente somigliante è la Delta terza serie, che dentro ha lo stesso cruscotto della bravo, oltre che lo stesso pianale.
  5. Può essere, se corre a mezzo servizio. Vedremo Quartaro se saprà riconfermarsi. Vinales boh, ha già dato prova di essere troppo incostante, non so se saprà essere al top per tutta la stagione.
  6. Infatti sono partito da li per capire cosa fare. Confermo che quello è branco di folli, con gente che si misura la temperatura delle mani prima di toccare la pasta Nel mio caso mi interessa ottenere un buon risultato, senza arrivare a quegli eccessi. Non ti dico le catastrofi accadute durante i primi esperimenti, una volta è andato quasi un kg di impasto per un errore. La mia difficoltà più grande al momento è la stesura del panetto, bucarla è facile, oppure basta che si attacchi mezzo cm sulla pala e quando la metti in forno avviene la tragedia.
  7. Dici? Non lo so, ho qualche dubbio. Leclerc è molto più stronzo di quanto si pensi e se sente odore di mondiale si trasforma.
  8. Io, non riuscendo a mangiare una pizza in stile napoletano come dio comanda, mi sto allenando per farla a casa, usando al momento la pietra refrattaria (è una bestemmia, ma al momento è così). All'inizio è nato come gioco, ma devo dire che con il tempo ci sto prendendo gusto e mi sta piacendo. La preparazione è fatta di tanti piccoli passaggi, che richiedono attenzione e manualità. Davo per scontato un sacco di cose, ma preparare una buona pizza è veramente difficile, a partire dall'impasto, fino ad arrivare alla cottura. Sul fronte impasto ci sono stati miglioramenti, ma sul fronte stesura dei panetti sono ancora un disastro. Sembra facile, ma a mio modo di vedere è la parte più difficile. A breve spero di mostrarvi qualche risultato
  9. Io con rivalità intendo odio vero e proprio tra due piloti, gente che non si sopporta proprio ed è pronta ad ogni cosa pur di prevaricare. Vettel Alonso non era una vera e propria rivalità, c'era un pilota che vinceva sempre e l'altro che lo perculava, solo ed esclusivamente per gelosia. Hamilton Alonso invece era vero e proprio odio dentro e fuori dalla pista, infatti si sono ostacolati a vicenda pur di non lasciare un cm all'altro. Anche tra Hamilton Rosberg è stata rivalità vera. All'inizio tutti amici, ma quando entrambi erano in odore di mondiale, non hanno esistato a buttarsi fuori e a non sopportarsi più. Anche adesso non corre buon sangue tra i due. Tornando indietro direi Schumacher con Hill, Villenueve e Montoya, mentre con Hakkinen c'era si agonismo, ma molto rispetto. Senna Prost direi che è quella è più famosa, perché durata per tanti anni e perché è stata forse la prima della F1 moderna, quella che è entrata nelle case di tutti. Andando un pelo a ritroso Mansell Piquet, anche se non era accesissima. Mentre un'altra famosa è Reuteman Jones e poi Williams, quella si che era bella cattiva. Un'altra rivalità che rischierà di scoppiare sarà quella tra Vettel e Leclerc, la miccia è già stata accesa lo scorso anno, vedremo quanto sarà lunga prima di scoppiare.
  10. Vero, parlava della mito contro la mini. Volevo chiederglielo, ma poi si è cambiato argomento. Alla fine era più veloce la Mini o la MiTo?
  11. Sarebbe bello anche scrivere qualcosa riguardo la rivalità, altrimenti diventa solo un elenco e basta. La prima elencata ad esempio, Lauda-Hunt, alla fine è una non rivalità. C'era molta più cattiveria tra Lauda e Regazzoni prima e Lauda Reutemann poi, che non tra l'inglese e l'austriaco. Lo stesso Lauda disse che non ci fu mai una rivalità tra i due, anzi si rispettavano molto in pista e non ci furono mai scorrettezze fra i due, che si frequentavano anche fuori dalle piste.
  12. E' un libro strano. Ammetto che mi ha spiazzato all'inizio, non sembra neanche un libro scritto da un pilota. Nella prima parte specialmente è più un trattato di psicologia dello sportivo e dell'attività sportiva. Devo ancora terminarlo e penso che me lo rileggerò, perché qualcosa mi sono perso.
  13. La Dorna dovrebbe ridimensionare, e anche di molto, l'offerta del pacchetto però. Se Rossi si ritira perdi una buona fetta di utenti, ma dovresti ritrovare gli appassionati. Non farai i 5/6 milioni degli anni buoni, ma sicuramente meglio dei 100.000 che fa Sky.
  14. Bell'idea Bey, credo sia giusto parlare anche di lui, nonostante sia rimasto poco in F1. Nelle categorie minori fece bella figura, vincendo la formula italia, la formula 3 italia e, anche se non vinse il titolo, fece buone prestazioni in Formula 2. Arrivò poi la disgraziata stagione 1981. E' stato sincero, anche lui ha ammesso qualche errore da parte sua (era anche la sua stagione di debutto), ma veramente fu trattato a pesci in faccia dalla Arrows, dal boss Jacky Oliver e dalla stampa in generale. Penso che, per un pilota, specialmente se debuttante, essere messo in quella condizione sia veramente devastante psicologicamente. Gli fu affidato un telaio vecchio, un motore che aveva sul groppone 7 stagioni (lo ha raccontato lui stesso, si ruppe quando toccò il picco massimo di 10.200 giri, contro i 10.800 che poteva dare), correttori di assetto non funzionanti, quindi auto rigida e troppo alta da terra, gomme vecchie (incredibile come in una gara tutte le gomme buone le diedero a Patrese, mentre lui dovette usare le gomme della gara precedente). Una stagione così sarebbe inqualificabile, come fai a giudicare un pilota se messo in queste condizioni. Lui tenne duro, ma è chiaro che non sei sereno e non puoi esprimere il tuo potenziale. Quando poi persero le Michelin, a favore delle Pirelli, la stagione finì immediatamente. Purtroppo ho perso quel passaggio durante il pranzo, ho visto che Stohr parlava del camber e della difficoltà di utilizzo delle Pirelli. Qualcuno può riferire quello che ha detto? Durante il pranzo poi abbiamo omesso (e aggiungo anche correttamente) il fattaccio di Zolder, penso che sia anche stanco di sentire sempre quella storia.
  15. Secondo me si procede secondo i piani che si erano studiati. Quando si manda il telaio a fare i crash test, hanno sicuramente in testa già tutta la linea di sviluppo e aspettano solo il via libera per poterlo attuare.
  16. Secondo me non dipende totalmente dalle mancate vittorie di Rossi, quanto al fatto che ormai tutto è finito sulla paytv e non tutti hanno voglia di abbonarsi (come il sottoscritto). Speriamo che si ritorni a vedere tutte le gare in chiaro, anche se non sono così sicuro che ciò possa avvenire.
  17. Vero, quando cambiarono la guarnizione della testa in 26 minuti
  18. Non ho sentito tutto, anche perché stavo parlando con PheelD in quel momento. Mi pare riguardasse il giro d'italia automobilistico, che lui fece a bordo di una ritmo e stava dicendo qualcosa a proposito di napoli, forse qualcosa che è successo li, ma ho perso parte di quel discorso. @chatruc mi era proprio a fianco, forse ha sentito tutto.
  19. Vero. Scherzi a parte, purtroppo ho parlato poco con gli utenti, anche perché ero veramente catturato dal modo di fare e di parlare di Stohr. Questo signore c'ha 67 anni, ma ha ancora lo spirito di un ragazzino. Guardavo i suoi occhi mentre parlava, si vedeva lontano un km come brillavano quando raccontava quello che ha vissuto e quello che ha fatto, trasparare veramente l'amore per il suo mestiere. Inoltre non ha fatto fatica ad integrarsi, sembrava un semplice utente del forum che si era unito a noi.
  20. No caro mio, non funziona così con me. Non ho bisogno di questi mezzucci per avere qualche favore, non è nelle mie corde. Le mie erano parole sincere, Beyond emana positività, ha così tanto carisma che pure il buon Stohr ne era ammaliato, tanto da dedicargli personalmente un aneddoto.
  21. Come ha detto giustamente il buon @F.126ck, non ha assolutamente detto che Alonso è sopravvalutato o scarso, ma ha solo detto che Trulli era fortissimo e valeva di più di quello che abbiamo visto. Nel 2004, dati alla mano, per metà stagione è stato più concreto di Nando ma, casualmente, dopo aver litigato con Briatore per questioni contrattuali (era anche suo manager all'epoca), improvvisamente non è più andato. Vi ricordate Magny Cours e il famoso pugno battuto sul tavolo all'ultimo giro? Da li è finita la stagione di Trulli in Renault.
  22. Quindi ci sarà da tribolare ancora una stagione e poi dal 2021, finalmente, una nuova alba per questa categoria. Speriamo.
  23. Come si dice, tale padre e tale figlio
  24. Ho sentito che quelli di Sky hanno tagliato la trasmissione "Studio Motogp", dal 2020 non andrà più in onda. Mi dispiace sinceramente per chi ci lavorava, ma Camicioli era francamente inascoltabile, oltre che totalmente incompetente.
×