Jump to content

Aviatore_Gilles

Premium
  • Content Count

    9,213
  • Spam

    216 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    30

Aviatore_Gilles last won the day on April 2

Aviatore_Gilles had the most liked content!

Community Reputation

1,294 Professore

About Aviatore_Gilles

  • Rank
    Membro Master
  • Birthday 02/07/1983

Info Profilo

  • Posizione
    Da qualche parte nel nord!
  • Interessi
    Tanti

Contatti e Social

  • Website URL
    http://
  • Instagram
    aviatore_gilles@hotmail.it

Preferiti

  • Team Preferito
    Ferrari
  • Circuito preferito
    Old Hockenheim

Recent Profile Visitors

4,398 profile views
  1. Il nostro amato Iannone ha avuto così tante occasioni nei team ufficiali, che moltri altri piloti non hanno avuto. Dispiace perché l'ho sempre considerato bravo e secondo me se si applicava in motogp ppteva starci. Ma direi che è momento di voltare pagina e salutarlo, le sue occasioni le ha avute.
  2. Ci sono stati circa 40 nuovi casi in una contea della provincia di Henan. La Cina dice tutto sotto controllo, ma chi si fida più di quelli. Eh lo so, però in questo periodo ho ricevuto parecchi ganci allo stomaco, di cui uno anche ieri. L'unico mio appiglio è contare i giorni che mancano per riabbracciare I miei cari, ma ogni giorno notizie sempre nuove e preoccupanti allontanano sempre di più quella data.
  3. Non ne usciamo più fioi, in Cina pare si sia registrato un nuovo focolaio, seppure piccolo, in una regione vicino a Wuhan. Sono sfiduciato sinceramente, hanno fatto una vera e proprio catastrofe, la luce alla fine del tunnel è lontanissima ancora
  4. Infatti l'articolo parla di ambienti chiusi, come le rianimazioni, che ci sta visto che sono sature di pazienti. Ma di studi, poi smentiti, ce ne sono stati molti. Se prendo il famoso modello di Vo', tutti gli infetti hanno frequentato I due bar di paese e la parrucchiera, poi c'è stata la catena verso parenti e amici, ma tutti contagi derivati da contatti stretti vissuti in ambienti chiusi. Se si mantengono le distanze, si sta attenti, si sta all'aria aperta o si è pochi in ambiente chiuso, il rischio si annulla quasi. Mi dispiace molto ForzaFerrari. Un abbraccio virtuale amico, forza e coraggio.
  5. Chissà quanti sono in realtà i contagiati.
  6. In Ecuador stanno dando fuoco ai cadaveri per le strade. I corpi di chi muore in casa non vengono recuperati e quindi si procede per vie alternative.
  7. Pernat non segue più Iannone già da diverso tempo. Mi pare che i due si siano separati da quando è finita l'avventura in Suzuki.
  8. Secondo me si può, ma bisogna essere attenti e giudiziosi. Se si decide di tenere aperto, bisogna farlo con la massima serietà possibile. Non è questione di sacrificare le persone o mettere la salute in secondo piano, lavorare e tenere in piedi l'economia è fondamentale tanto quanto combattere il virus. Sarò cinico, ma se chiudiamo tutto e aspettiamo che qualcuno ci dia qualcosa, campa cavallo, non succederà mai. Mi sta bene l'hashtag #iostoacasa, ma al primo stipendio non versato vedi come cambia la situazione.
  9. Guarda io lavoro nell'azienda di famiglia. Pur con sacrifici siamo rimasti aperti, in quanto operiamo nel ramo delle telecomunicazioni. Abbiamo perso tutte le commesse di marzo e aprile e chissà quando si riprenderà. Restiamo a galla grazie a quel poco che riusciamo a tirare su (chissà per quanto poi, se i clienti iniziano a non pagarci affondiamo). Cerchiamo di stare attenti, ci diamo i turni per restare a casa e rimanere giusto quelle 2/3 persone a presidiare l'attività. Non si può chiudere, nella maniera più assoluta. Lo stato non ti da niente, non ti aiuterà nel breve termine (e ti darà qualche briciola nel lungo periodo) e noi gli stipendi dobbiamo pagarli in qualche modo, altrimenti voi state a casa, ma senza soldi. Sono anch'io per la chiusura totale, ma solo se vivessimo in uno stato corretto, che da garanzie. In Italia non ci sono, quindi si affronta il rischio e si prova a continuare.
  10. Carriera finita direi. Già stava colando a picco, appena finita la squalifica chi lo vorrà?
  11. Mi chiedo che cosa cerchino di rubare gli spagnoli, che sono nella cacca fino al collo pure loro.
  12. A riprova di quello che ha detto il buon @rimatt, mentre Vo' era zona rossa, eravamo liberi di andare in giro, ma mantenendo le distanze. Il numero dei positivi rilevati è stato quello e si è mantenuto stabile finché eravamo chiusi. La gente passeggiava, si incontrava in piazza, parlandosi a distanza, si andava a fare la spesa ecc. Poi Vo' è stata riaperta, la gente ha ricominciato ad andare al lavoro e in 2 settimane abbiamo avuto 3 nuovi casi (1 non si è ben capito come abbia fatto, 2 però sono certi che si sono infettati andando al lavoro)
  13. Io sto sempre più perdendo fiducia in chi mi guida e in chi fa rispettare la legge. Dopo più di un mese di isolamento e sacrifici, non sto trovando incoraggiamenti o fiducia, solo minacce e pugno duro, sia da parte di politici, che delle forze dell'ordine. Sempre facile prendersela con il singolo cittadino che non può difendersi.
  14. Fermatelo, è pazzo: Zaia: Ho un video che mostra la respirazione della cassa toracica di un giovane di 35 anni in terapia intensiva, se si continua ad uscire deciderò di mostrarlo, fino ad oggi non ho voluto.
  15. Io uscivo solo ed esclusivamente per il pupo, non sono mai uscito da solo, l'avevo dato per scontato (a 7 mesi la vedevo dura che potesse uscire da solo). Se mi facevano storie comunque glielo prestavo volentieri, se riuscivano a stare in casa 2/3 giorni consecutivi, senza farlo uscire e senza scoppiare, gli stringevo la mano e gli facevo le congratulazioni
×