Jump to content

Tatteo

Inactive
  • Content Count

    645
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Tatteo

  1. Voi non capite. In Mercedes puntano più sul comfort che sulla prestazione pura. È una questione di stile.
  2. Io penso invece che sia una predisposizione mentale, più che naturale. L'uomo è culturalmente portato ad interessarsi di più a come funziona la macchina, a testarne velocità, freni, cambiate (perchè no, facendo anche l'idiota). Insomma, cerca di conoscere la vettura e si diverte a guidarla. Per molte donne, invece, guidare vuol dire andare da A a B. Non a caso, tutte le donne che conosco e che hanno un minimo di interesse verso il funzionamento meccanico dell'auto guidano egregiamente. Il mio primo indicatore di capacità alla guida è il numero delle cambiate. Quando sento persone che si fanno 300m in prima perché "tanto in fondo c'è il semaforo e mi devo fermare" capisco che è meglio se prendono un taxi.
  3. Tatteo

    La F1 in TV

    Non ho mai visto gli highlights delle qualifiche. So che vengono riproposti ma non so se ci sono tagli o meno. Io immagino che chiunque si accaparri i diritti di replica voglia trasmettere pi? giri possibile. La BBC trasmette 2 ore i GP asiatici e 90 minuti quelli europei. Penso che sia una scelta editoriale, perch? i GP europei devono cominciare nel tardo pomeriggio e non vogliono intaccare i programmi serali. Non avendo per? mai visto un GP europeo in replica non so dirvi se partono a filo con i semafori verdi e chiudono subito dopo l'arrivo o se al contrario tagliano pezzetti di gara (cosa inevitabile, immagino, se escono safety car).
  4. Ma non ho capito: qui stiamo parlando di sport praticati o di sport seguiti? Se parliamo di sport praticati, il discorso ? presto detto: a calcio giocano tutti sin da piccoli, perch? ? un gioco spontaneo che puoi praticare su un prato, per strada, sulla spiaggia; il motorsport ? qualcosa di estremamente costoso, che richiede attrezzature e preparazioni specifiche. Anche se, ricordiamoci, in Italia girano milioni di auto e, indipendentemente dal fatto di correrci o andarci a lavoro, gli italiani dovrebbero capire il valore ed il fascino dell'automobile. Se invece parliamo di sport seguito il discorso ? ben pi? complesso. Prima di tutto va ricordato che gli anni dell'esplosione del calcio come fenomeno di massa ('20-'30) corrispondono agli anni dell'epopea automobilistica. Quindi non mi si racconti che gli italiani se ne fregano a priori dei motori, perch? storicamente non ? cos?. Semmai ci sarebbe da vedere perch? il motorsport ? carente in Italia, e io ho una risposta ben precisa: mancanza di contatto con la gente. Il calcio ? ben diffuso e radicato in tutte le citt?, ha stadi che ti consentono di seguire la tua squadra ogni domenica; magari passeggiando per il centro puoi incontrare un giocatore e salutarlo. Guarda caso, quando anche gli sport motoristici erano cos? (e parlo delle grandi corse come Mille Miglia, Targa Florio ecc) la gente si assiepava ovunque per salutare i piloti che passavano, per vedere i bolidi balenare qualche secondo in strada. C'erano i campioni italiani, c'erano i grandi costruttori italiani e poi c'erano le sfide con i giganti tedeschi e i cugini francesi. Ma oggi ad un appassionato che cosa resta? Una Ferrari che in Italia corre una volta l'anno con biglietti a costi stratosferici? Campionati nazionali caotici con regole, auto e piloti sempre diversi? Quello che manca ? un piano di investimenti SERIO e STABILE per riportare gli sport motoristici in auge nel nostro paese.
  5. Tatteo

    La F1 in TV

    Confermo. Gli highlights sono in pratica una replica della gara.
  6. Circa 15.000 l'anno tra auto e moto. Per quanto riguarda l'auto pi? longeva, mi piace vincere facile: la Toyota Corolla diesel di famiglia ? a quota 350.000 e va ancora come un orologio...
  7. Bell'idea, ma non ? una cosa cos? banale. Per fare una rivista seria in questo campo devi avere una serie di inviati disposti ad andarsene a giro per il mondo a raccogliere foto, interviste e reportage. Considerando che i GP sono ormai equamente sparsi in quattro continenti si parla di decine di migliaia d?euro a gara. Poi servono contatti nell?ambiente, avere magari esperti del settore (ex piloti, ingegneri) che ovviamente vogliono essere pagati. Avere un gruppo di persone che da casa commentano gli eventi motoristici non significa creare una rivista motoristica, ma un blog. Ora, la cosa a me non interessa perch? so bene l?inglese, ma una valida opzione potrebbe essere contattare Autosport e pagargli i diritti di traduzione dei loro articoli in italiano, formando una specie di ?Autosport Italia?. Esso potrebbe unire ai grandi eventi internazionali, coperti da Autosport, una serie di notizie sulle gare nazionali e locali scritte da un ristretto gruppo di giornalisti ed opinionisti italiani. Anche questa per? non ? una cosa che si pu? fare a zero spese; serve un capitale iniziale.
  8. Tatteo

    Bruno Senna

    Ho ricomprato Autosprint dopo un bel po' di anni perch? dovevo passare il tempo in stazione e la sezione pagelle ? stata tragicomica. Non parlo solo di Senna, il cui voto avete gi? commentato, ma anche di altri piloti. Un esempio dal mucchio? Kovalainen (voto 5): Dopo aver disprezzato il team rischia di rimanere a piedi. Possiede il Kers quindi al via guadagna posizioni. Arriva inizialmente ad occupare il 10? posto, poi rallenta a causa delle gomme. Guadagna 2,5 milioni per fare cosa? Conclude al 15? posto. Ma io dico, ma che razza di giudizio ?? Praticamente dice che parte bene grazie al kers (come se quelli davanti a lui non lo avessero), risale fino al 10? posto (con una Caterham, non una Red Bull) poi ha problemi di gomme e arriva 15? (comunque nettamente primo tra i nuovi team). Ottima gara, direi. Invece prende 5 perch? si ? lamentato della macchina e prende, a suo parere, troppi soldi. Ma che diavolo c'entra con il giudizio sul suo Gran Premio? Stiamo a dare il premio simpatia? A me sembra che 3/4 di quelle pagelle siano date a caso, senza aver osservato l'andamento della gara, e rimpinguandole di storielle che non c'entrano una benamata mazza. Dir? di pi?, ho la netta impressione che chi deve scrivere le pagelle parta da una serie di voti che da a sensazione e cerca notizie a caso per confermarli, anche per mantenere una certa omogeneit? di voti da 1 al 10. Certo non un grande esempio di professionalit?...
  9. L'ANP si ? dimostrata per anni un covo di corrotti affaristi della peggior specie. Molti di loro si approfittano degli aiuti destinati ai poveracci della palestina per farsi i comodi loro, sicuri che tanto l'occidente continuer? a finanziarli (pena il rafforzamento di Hamas). E' gente che non dovrebbe neanche amministrare un pollaio. Alla luce di questo, sei sicuro che un riconoscimento dello stato palestinese rappresenterebbe la fine di Hamas? Sei sicuro che questa gente possa traghettare la palestina verso una pace duratura? E se tu fossi un israeliano, correresti il rischio di appoggiare tale soluzione? Questo giusto per far capire che non esiste una soluzione semplice ed univoca alla questione palestinese.
  10. La Giordania ha rinunciato ad ogni pretesa sulla Cisgiordania perch?, dopo averla persa nella guerra dei sei giorni, ha capito che non c'era trippa per gatti. Non ? che abbiano fatto un atto di carit?. Stesso discorso per l'Egitto, che si appropri? di Gaza e la moll? solo dopo essere stato sconfitto da Israele. Giusto per far capire quanto gliene frega agli arabi della Palestina. Fosse per gli stati limitrofi se la sarebbero gi? magnata tutta. Per non parlare degli sceicchi arabi, che fanno gli anti-israeliani per tenere buoni i sudditi ma non hanno mai investito un centesimo dei loro petrodollari sul miglioramento del tenore di vita nei territori palestinesi. E quella s? che sarebbe una soluzione per il conflitto: quando la gente ha la pancia piena non si fa la guerra. Con questo non voglio certo difendere i crimini commessi dagli israeliani in tutta la loro storia. Ma finiamola di vedere la cosa come arabi buoni VS israeliani cattivi, perch? non ? certo quella la giusta via per raggiungere pace e verit? storica.
  11. Intendo quello che ha detto il giordano, non quello che hai detto tu!
  12. Invece io lo trovo di un'ipocrisia unica. In particolar modo perch? detta da un giordano. Forse ? il caso di ricordarsi che nel 1948 la Giordania, con la scusa di difendere la Palestina, si annesse tutta la Cisgiordania. Penso sia l'unico caso al mondo in cui uno stato interviene per difenderne un altro e finisce per annetterselo. Poi parlano di "fratelli" arabi...
  13. Esatto, ma si sono riuniti in base all'articolo 4 che prevede consultazioni in caso di minaccia ad uno degli stati membri. Se l'atto rimane un evento isolato, non ci sono gli estremi per intervenire. Se invece la Siria ricomincia, ritengo scontato l'intervento in forze dell'Alleanza. Riguardo al fatto che l'ONU sia ridicola, concordo in linea di principio ma non nel caso specifico: Ricordiamoci che nel caso della Libia fu la Francia ad abusare della risoluzione ONU. Il Consiglio di Sicurezza aveva dato l'ok a proteggere i civili, mentre i francesi (seguiti poi da tutti gli altri) interpretarono il mandato come "facciamo fuori Gheddafi". Russia e Cina, giustamente, si infuriarono, ed ora dicono picche ad ogni bozza di risoluzione sulla Siria.
  14. Non ci sono le condizioni per far scattare l'articolo 5. Il bombardamento ? stato un episodio limitato ed isolato, cui ? gi? seguita una rappresaglia. A meno che l'esercito siriano non cominci ad attaccare in forze e continuativamente la Turchia, la NATO non pu? intervenire.
  15. Ha pagato la scelta di essere finito in un team sciatto e senza aspirazioni. E lui, dispiace dirlo, si ? adeguato allo standard. Ovviamente la speranza ? che, una volta ricaricate le batterie, si imbarchi in una nuova avventura che gli permetta di esprimere il proprio talento.
  16. Il motivo non si sa. Ti posso dire la mia: in Ferrari da mesi che Massa azzecchi almeno una gara. Se per caso fortuito finisce a podio, il rinnovo sar? ufficializzato il giorno dopo. Altrimenti temporeggiano fino a fine stagione e poi dicono che ormai non ci sono alternative credibili a Massa. Un tempo si cercavano scuse per liberarsi dei piloti, oggi si cercano per tenerseli... (stai a vedere che domani Domenicali mi smentisce e annuncia che ha preso Hulkenberg... ) PS: Nessuno commenta l'ipocrisia del Monteprezzemolo ieri a Sfide? Ha avuto la faccia tosta di dire che lui appoggi? l'arrivo del giovane Gilles Villeneuve, perch? ogni tanto in F1 si devono fare delle scommesse...
  17. Ora che le pedine importanti sono tutte accasate, teoricamente non c'? nessuna fretta di rinnovare il contratto a Massa. Potrebbero anche temporeggiare qualche altro GP prima di decidere. Anche perch? non penso che Felipe faccia una mossa a sorpresa e firmi un triennale con la Caterham...
  18. Ho come l'impressione che la Ferrari voglia tenersi Massa per un solo motivo: ? sicura che l'anno prossimo andr? lento come quest'anno. Se ? vero, come si dice, che tra 2 anni deve arrivare Vettel, allora c'? bisogno di qualcuno venga costantemente umiliato. In questo modo nessuno si straccer? le vesti quando non gli sar? rinnovato il contratto. Un pilota giovane, che magari ti vince qualche gara, sarebbe molto pi? difficile da mettere alla porta.
  19. Considera che il 2014 sar? una sorta di anno zero, con un regolamento totalmente rivoluzionato. Quindi ? un anno di contratto con i vecchi regolamenti e due con la nuova macchina. Trovo che l'accordo di 3 anni sia corretto. Poi io sarei un po' pi? cauto nei giudizi. Vi ricordo che nel 1995 Schumacher firm? un contratto con una Ferrari che fino a quell'anno faceva piet?. Fosse rimasto in Benetton perch? quell'anno era pi? competitiva, probabilmente i 5 titoli successivi li avrebbe visti col binocolo. Se Hamilton ha avuto assicurazioni sulla seriet? del progetto Mercedes, fa bene a provarci.
  20. A me pare di ricordare che Schumacher avesse un contratto particolare con Mercedes. In pratica, dopo il suo ritiro, sarebbe divenuto uomo immagine della stella a tre punte. Se fosse vero, non mi aspetterei proprio che butti alle ortiche una paga sicura per andare a vegetare un anno in Sauber.
  21. Un attimo. Qui bisogna introdurre un discorso relativo alle aziende strategiche per un paese. Ci sono un certo tipo di industrie che, poich? rappresentano un asset fondamentale per il paese, devono essere tutelate dallo stato. Aziende che producono certi tipi di beni e servizi, o che hanno una dimensione tale che la loro chiusura pu? arrecare danni rilevanti all'economia nazionale, DEVONO interessare ad un governo. E questo vale per ogni paese, dagli Stati Uniti alla Cina. FIAT rientra decisamente in questa categoria. Vero che lo Stato non pu? imporre a FIAT di rimanere, per? pu? andare da Marchionne e dire: "Ok ciccio, noi ti siamo venuti incontro in cambio di un impegno da parte tua. La crisi ? peggiorata e possiamo vedere insieme come migliorare le cose. Per? una cosa deve essere chiara: tu non rispetti gli impegni? Noi ti facciamo la guerra". Questo vuol dire che se FIAT prova a sganciarsi dall'Italia, l'Italia dovr? fare di tutto perch? lo sganciamento risulti il pi? costoso possibile.
  22. La cosa pi? comica ? che nelle stesse trasmissioni si sente esaltare l'impresa di Michael nel 1995 e criticare la sua manovra di domenica. Se avessero davvero visto cosa Michael si invent? all'epoca per tenersi dietro Hill, sarebbero ancora a sbraitare come scimmie urlatrici contro il "pirata" di SPA. Ah la coerenza. D'altronde, chiariamoci, i giornalisti scrivono quello che il pubblico vuole leggere. Per il ferrariota italico, che non capisce nulla di F1, Schumacher ? il traditore, quindi ? assolutamente necessario trovare ogni scusa per dargli un votaccio.
  23. Posso dirti la mia? Secondo me il linciaggio avviene solo da parte dei tifosi sfegatati che rosicano perch? il loro beniamino ? stato buttato fuori pista. Per quanto mi riguarda non c'? da linciare niente. Grosjean ha fatto una grostupidata, e non ? la prima quest'anno. Consideriamo comunque che un GP di squalifica in questo campionato infinito ha un valore inferiore rispetto a 30 anni fa quando c'era un terzo delle gare in meno. Una penalit? tutto sommato lieve da cui secondo me lui stesso pu? beneficiare. E lo dico perch?, siamo onesti, con meno stupidaggini Romain ora avrebbe ben altra posizione in classifica e appetibilit? sul mercato. Dopo Monza ci saranno ancora 6-7 gare, in cui avr? l'occasione per dimostrare di essersi tranquillizzato e di poter portare con costanza punti preziosi alla Lotus. Aggiungo che pochi hanno considerato un fattore secondo me determinante per la decisione di squalificare Grosjean: non ? tanto il fatto che abbia buttato fuori due pretendenti al titolo, ma soprattutto che uno di essi, Alonso, ? rimasto un minuto buono dentro l'abitacolo con i medici che gli si facevano attorno. Per fortuna nulla di grave, ma per la FIA questo ? stato un fatto inaccettabile ed ha fatto scattare la pesante sanzione. Sappiamo come si comportano a Place de la Concorde: prima di tutto pararsi il c*lo. Se non avessero sanzionato Grosjean e questi avesse creato un casino nelle prossime gare, tutti sarebbero andati addosso alla FIA poich? permette a degli irresponsabili di correre.
  24. Ti dir?, io comincio a pensare che il vero problema di Schumacher non sia la velocit? (cosa che, secondo me non gli ? mai mancata) ma il livello di intensit? psicologica rispetto tempi della Ferrari. La forza dell'accoppiata Michael&Ross dei tempi d'oro era legata anche a quell'aspetto di perfezione strategica che gli consentiva di rispondere al massimo quando le cose si facevano complicate, traendo il massimo da tutte le situazioni. Poche storie, Whiting ha pienamente ragione quando dice che un pilota DEVE conoscere la procedura in caso di annullamento della partenza. Il fatto che Michael non si sia preso la briga di studiarsi il regolamento ? sintomatico del suo atteggiamento fin troppo rilassato. Se poi aggiungiamo il precedente errore in griglia ed il successivo panico in pit lane, il quadro ? fosco. Quello che per? mi lascia ancora pi? stupefatto ? che una squadra con il peso storico della Mercedes si sia resa la principale responsabile di questo stato catalettico. In tre anni di patetici insuccessi non ho mai visto nessuno alzare la voce con la squadra per chiedere maggior impegno e prestazioni. La macchina si rompe? Il box fa casino? Ecco Schumacher che difende tutti dicendo che ha solo avuto un po' di sfortuna. Michael fa serie impressionanti di errori? Interviene Brawn a difenderlo. Praticamente ? un gioco al ribasso: nessuno si aspetta il massimo dal team e pretende che gli altri facciano lo stesso con lui. Io fossi nei panni di Haug, prenderei immediatamente piloti e team dicendogli: "Ok, ragazzi. Voi state lavorando per Mercedes, non per l'Andrea Moda. O vedo una serie di weekend PERFETTI, con una buona progressione in classifica, oppure d'ora in poi vi sigillo in fabbrica a sgobbare su computer e simulatori".
  25. Mah, ho riguardato il video del sorpasso di Vettel e secondo me la punizione ? sacrosanta. Sebastian prende la scelta deliberata di sfruttare la via di fuga per accelerare in anticipo e si vede proprio che mentre accelera sta puntando fuori pista. Tra l'altro Button gli aveva lasciato spazio a sufficienza per stare con almeno 2 ruote dentro la pista, cosa che lui non ha fatto. Niente a che vedere ne con il caso di Hamilton e Rosberg (i due erano in rettilineo ed hamilton ha scartato fuori pista per evitare Rosberg, cosa che sicuramente gli ha fatto perdere tempo pi? che dare vantaggio) e neanche di Schumacher e Trulli, con Jarno che si mantiene a bordo pista per tenere Michael all'esterno, senza lasciargli altri spazi se non nella via di fuga.
×