Jump to content

chatruc

Staff
  • Content Count

    11,359
  • Spam

    234 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    43

Everything posted by chatruc

  1. ecco una del pi? grande
  2. Se non sbaglio le KKK durarono fino al 1985, quando Enzo decise di cambiarle per le Garrett (o le Avio?) adducendo che la KKK forniva migliore materiale alla McLaren. Alla fine il cambio si rivel? l' ultimo grande errore di Enzo Ferrari,, come ricordano in tanti.
  3. chatruc

    MOTORQUIZ

    ahhhh...che scemo! ma dell' ultima scuderia a tre punte nessuna novit??
  4. chatruc

    MOTORQUIZ

    Dacc? e Necchi erano piloti di F1? il motore un BMW? Chiarimenti please... Domandina facile, quale squadra ? stata l' ultima a schierare tre macchine?
  5. il "regime di giri" ? la velocit? che ha il motore. Si calcola in giri al secondo (Hertz, misura unificata del Sistema Internazionale), radianti al secondo o normalmente in giri al minuto (RPM). Si tratta di quanti giri compie l' albero attorno a s? stesso in un minuto. Le F1 attuali hanno motori che arrivano a 19000 giri, mentre una vettura stradale normale arriva anche a 8000, anche se conviene non andare oltre i 5/6000. Come saprai, un motore consta di una serie di pistoni che si muovono longitudinalmente in un cilindro e che attraverso un manovellismo trasformano il moto traslatorio in moto rotatorio. Se i cilindri sono disposti lungo una linea, si parla di cilindri in linea (il Mercedes 8 cilindri del 1954/1955, l' otto cilindri ALFA Romeo 1950/1951, o la Ferrari 500 1952/1953, tutte vetture che hanno vinto i campionati del mondo di quelli anni). Se i cilindri sono disposti su due linee, chiamate bancate, queste devono convergere verso l' albero motore formando un certo angolo. In questo caso si parla di motore a V (ci sono stati i famosi V8 Cosworth, i V10 attuali, i V6 turbo, il glorioso V12 Ferrari e il V6 Ferrari vincente nel 1961). Oggi l' angolo delle bancate ? attorno ai 90 gradi (l'esperimento Renault di 111 gradi ? stato abbandonato). Se l' angolo ? di 180 gradi si parla di motore piatto, a cilindri contrapposti o di motore Boxer (come i Ferrari Boxer dei tempi di Lauda). I freni a tamburo, normali nelle auto stradali, sono stati abbandonati dalla F1 sin dagli anni '60. Si tratta di un cilindro piuttosto piatto che viene compresso attraverso delle ganasce e generando l' attrito necessario per fermare la macchina. I freni a disco, prima in acciaio e da vari anni in carbonio, consistono di una pinza che "pizzica" un disco in modo da frenare la vettura. Questi ultimi sono molto pi? efficienti.
  6. ? il regolamento che lo stabilisce dal 1960, niente di estetico, solo un freno alle prestazioni. Gli sport prototipi sono sempre stati a ruote coperte ma biposto, anche se corre un solo pilota, in F1 le ruote sono scoperte.
  7. chatruc

    MOTORQUIZ

    non solo lo sponsor ma la forma del muso e il numero di gara mi fanno pensare alla Merzario, forse una delle ultime
  8. Hunaudi?res, per molti di noi, parlare della facolt? ? un argomento scottante. La tua situazione la vivono in tanti, io dopo cinque anni mi mancano otto per fare la triennale e ti giuro che non ? che vado a spasso ogni giorno. Ti toccher? studiare ancora e ripetere l' esame finch? non lo farai, alla fine queste cose ti succederanno fino alla fine della carriera. Non ? per niente bello perch? non essere bravi in quello che si f? non ? abbastanza frustrante...pazienza...ricordati che anche se ti laurei in ritardo c'? una sacco di gente che comunque non studia.
  9. a spanne (misura da introdurre nel SI), l' alettone anteriore senza paratie laterali flette troppo. Infatti la FIA appende dei pesetti (50kg o qualcosa del genere) all' estremit? dell' alettone per verificare che non fletta come quello della Ferrari di Suzuka 1997. Ma nella foto 2 ci sono le paratie o sono pi? orbo di quanto credo? Un paio di ruote dovremo toglierle perch? devono essere per forza quattro dalla met? degli anni '80. Il diffusore ? strano ma l' aerodinamico sei tu, quindi viene omologato. Le linee sono belle, il muso inedito mi piace e le pance sono molto rastrenate ma credo che dovranno essere in posizione pi? avvanzata per ospitare le strutture deformabili e superare il crash test. Per quanto riguarda le gomme, prendiamo la lima e facciamo le scanalature prima di essere squalificati. Le Dunlop hanno il sapore del fascino antico ma non vanno da nessuna parte (ormai sono un prodotto Goodyear), io tenterei con le Firestone (fascino antico + velocit? delle Bridgestone). Per concludere, siamo sponsorizzati dalla Tantum Verde?
  10. Ciao zio Ken! Anch'io studio ingegneria meccanica anche se sono piuttosto indietro e impantanato. Il mio obiettivo e costruire una F1 che porti il mio nome e vinca il campionato del mondo
  11. chatruc

    Ligier 1988

    Apro questa discussione per parlare di una vettura molto innovativa ma che ebbe meno clamore di altre idee bizzarre della Formula 1 (<Brabham a ventilatore, Lotus doppio telaio, Tyrrell a sei ruote, ecc.). Si tratta della Ligier JS31 del 1988 progettata da Michel Tetu e che montava il nuovo motore Judd da 3.5 litri V8 (derivato dal Cosworth). L' idea originale fu quella di accentrare il baricentro della vettura montando il motore proprio dietro il pilota. Il serbatoio fu diviso in due parti: una principale dietro il motore e prima del cambio, che avvolgeva l' albero di trasmissione, e uno piccolo attorno al pilota. La vettura fu disastrosamente inguidabile e per tutti era pericolosa. Infatti da un urto posteriore la monoposto poteva esplodere (non c'era ancora l' obbligo di piazzareil serbatoio dentro la scoccca proprio dietro il pilota). Stefan Johanson e Rene Anourx non combinarono molto con questa vettura, il cui progetto fu abbandonato in cambio di uno pi? tradizionale. Qualcuno di voi ha informazioni pi? precise?
  12. chatruc

    MOTORQUIZ

    Indovinate adesso il miglior risultato ottenuto dalla FIAT nella Indy 500?
  13. chatruc

    MOTORQUIZ

    mi sembra una tedesca, per il colore e il portamento del pilota, sicuramente precedente alla seconda guerra mondiale...una Auto Union?
  14. chatruc

    MOTORQUIZ

    No, era la Prost AP05 e questa?
  15. chatruc

    Il terzo pedale

    Ludwig, se non sbaglio la benzina non era iregolare, era non confome a quella depositata. Quindi si decise di lasciare i punti ai piloti, in quanto correvano con macchine regolari, e di togliergli ai team per il pasticcio combinato.
  16. chatruc

    BRM H16

    In questo periodo si parla di una F1 con V8 da 2.4 litri. Molti dicono che sar? una F1 con motori pi? piccoli (certo non meno potenti) della 2 che avr? dei V8 da 4 litri. Pochi sanno che dal 1961 al 1965 la Formula 1 corse con motori di soli 1.5 litri per motivi di sicurezza. Nel 1966 si torn? ai classici mootri di tre litri. Tra le nuove soluzioni (V8 e V12) ci fu la particolare decisione della BRM che, oltre a costruire un nuovo V12, decise di mettere insieme due blocchi di V8 dei vecchi 1.5 litri per fare un H16 da 3 litri. Ecco il motore I problemi di questo motore erano di ingombro peso e funzionamento. Non pochi tanto che il motore rimase per sempre un esperimento. Per? ebbe la palma di primo motore portante della storia della F1. Infatti a causa dell' ingombro e del peso, si sfruttarono le caratteristiche di rigidit? per tenere insieme cambio e telaio. Il propelsore fu montato sulle omonime macchine inglesi e sulla Lotus, dove fu utilizzato quasi sempre come Tcar. Infatti una volta (Zanvoort '66?) Clark ruppe il suo Coventry Climax in prova e dovette partire con l' H16 BRM che port? poi alla vittoria, in quella che fu l' unica vittoria di un 16 cilindri.
  17. chatruc

    BRM H16

    nessun cultore di questo motore? io non ho capito come facevano a fondere i due basamenti. In pi? credo che l' accensione e la distribuzione fossero un problema abbastanza grande.
  18. chatruc

    Il terzo pedale

    Diciamo pure che non si trattava di una McLaren irregolare nel senso letterale della parola. Loro ripartivano la frenata tra dx e sx oltre che tra i due assi. Il sistema non era proibito solo che l' effetto era quello delle quattro ruote sterzanti. Infatti sarebbe stata IRREGOLARE se per esempio le quatro ruote sterzasseero. Poi la Ferrari ha chiesto spiegazioni e tutto si ? risolto. Con le ali mobili ci sono state parecchie puntualizzazioni negli ultimi anni a causa di soluzioni regolari ma non nello spirito del regolamento. Lo stesso dicasi per il diffusore della Williams del 2000 o 2001
  19. chatruc

    Il terzo pedale

    Hunaudi?res, hai fatto un p? di confusione. La polemica di fine 1997 alla quale ti riferisce riguarda il drive by wire e i diagrammi a 3D che significavano una sorta di controllo di trazione. Invece il terzo pedale, usato solo in Australia 1998, era premuto dai piloti in curva, quindi dopo la staccata con il pedale del freno tradizionale. In quella gara la McLaren doppiarono tutti (ma Schumi ruppe il motore, senza il ritiro provabilmente lui non veniva doppiato), mentre in Brasile il distacco fu minore, comunque abissale (altre due macchine non doppiate al traguardo). Quello che volevo dire ? che nonostante questo sistema fosse un vantaggio, la superiorit? McLaren in quelle prime gare del 1998 era dovuta soprattutto alle gomme, anche se la Mp4/13 era una vettura perfettamente concepita.
  20. chatruc

    Il terzo pedale

    il freno a mano che ? un freno a piede c'era anche nella Ford Fairlane del 1972 di mio pap?... io mi riferivo al pedalino alla sinistra della Williams del 1990. Frenava leggermente le ruote posteriori ed aveva la funzione di antislittamento meccanico.
  21. chatruc

    Il terzo pedale

    L' idea ? stata studiata. Le ruote posteriori comunque dovevano sterzare un p? di meno di quelle anteriori. Le idee bizzarre e sperimentali sono tutte proibite dal plurifrazionamento dei motori al motore turbina, le sei ruote, il CVT, le quattro ruote sterzanti, i candelabri, ecc. del quarto pedale nessuno sa neinte?
  22. Che io sappia non si sono mai staccate poich? erano ben fissate, nonostante si movessero. Erano forse colllegate con le sospensioni?
  23. chatruc

    Il terzo pedale

    Terzo pedale? Certo, acceleratore, freno e friizione! No, seriamente si trattava del sistema illustrato da Ludwig e azionato da un pedalino a sinistra. In quel periodo i piloti premevano un tasto verde ma aveva altre funzioni. La Ferrari esporve un reclamo nel GP del Brasile e il sistema fu bandito poich? era una maniera di attuare le quattro ruote sterzanti, soluzione proibita nel 1993 appena si seppe che la Williams la voleva sviluppare. Adesso vi chiedo io qualcosa, cos'era il "quarto pedale"?
  24. Infattti si presume che Patrick Depailler con l' ALFA Romeo abbia preso troppo forte il cordolo della prima chicane di Hockenheim. Poi arrivato alla Ostkurve (quando l? non c'era la chicane, come quando correva la Superbike), le bandelle rimasero incastrate nella posizione superiore e Depailler si trov? di colpo senza carico nel curvone e and? a sbattere violentemente. Mor? nel corso di queste prove private e a fine stagioni furono bandite le minigonne scorrrevoli. Le minigonne comunque rimasero fino a tutto il 1982.
  25. questo discorso sar? sempre cos?. Se limitiamo la cilindrata, tra alcuni an ni torneremo lo stesso ad avere le stesse potenze, se non la limitiamo le potenze saranno quindi maggiori. Con questo voglio dire che ogni limitazione e abolizione (gomme scanalate, treni di gomme, cilindrata, ecc.) serve a limitare le prestazioni per alcuni anni, poi il progresso ci porta come prima, quindi si torner? ad intervenire. E' impossibile fare un regolamento che limiti le prestazioni per l' eternit?. Quindi ciclicamente si ripete lo stesso problema e quindi si interviene.
×