Jump to content

hun.

Inactive
  • Content Count

    115
  • Spam

    3,935 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Everything posted by hun.

  1. oh, un topic decente! in Italia ho visto pochissimo, ma rimedierò quando/se avrò voglia di spendere migliaia di dollari per tornarci. Europa: Svizzera (St Moritz e Basilea), Regno Unito (Londra ma ricordo poco, Bath ricordo anche meno), Francia (Parigi che non mi è piaciuta, Antibes, credo nient'altro), Monaco, Germania (Berlino, Stoccarda, Dresda, Regensburg, Bamberg, Norimberga, Monaco, Brema e penso basta, anzi no, Dachau ), Austria (Vienna in cui ahimè ho vissuto, Graz, Innsbruck), Spagna (Valencia e Barcellona), Portogallo (Porto), Slovenia (praticamente tutta, underrated as f*ck), Croazia (abbiamo girato a caso, non ricordo dove), Romania (Oradea, Timisoara, Cluj, Brasov, posti a caso in montagna), Repubblica Ceca (Praga, Brno e Cesky Krumlov), Polonia (Cracovia e Breslavia)... poi penso basta? altrove: Capo Verde, Brasile, Australia (tutte le città capitali + città più o meno grandi + svariati giri in moto nell'outback).
  2. noia nell'altro emisfero e conseguente domanda siete riusciti a realizzare quei sogni che avevate da bambini? dal banale 'da grande voglio fare (mestiere x)' a non so cos'altro, quelle cose di cui crescendo ci si scorda pure. mi è venuto in mente quando ho realizzato di essere finita solo ed esclusivamente per puro caso a fare l'insegnante qui in Australia, quando dopo l'infanzia in realtà mi ero posta degli obiettivi molto differenti dal 'voglio fare la maestra'. salta fuori che avevo ragione da bambina (perdonate l'italiano eventualmente )
  3. alla disperata ricerca di un po' di carta da culo
  4. no offence taken, non festeggio il Natale
  5. grazie, ma da quelle parti non vado mai, è come la Rimini australiana
  6. non posso giudicare, ma grazie per la fiducia in compenso di qui ne sono passate alcune (non ancora citate) a cui sarebbe servito un TSO.
  7. cinque giorni in Italia e voglio già scappare
  8. oh, sono in vacanza io
  9. no ma bella sta Milano da bere
  10. mi sento più in difficoltà di quando ho scritto la tesi a dire il vero credo che il tutto sia un discorso più personale che non possa essere ridotto a maschio/femmina, dipende molto dal carattere di una persona. ci sono maschi che in un'amicizia simile ci sperano davvero, altri che lo fanno perché sperano di trombare, femmine che pensano di avere un migliore amico, altre che pensano di portarselo a letto, etc. (con tutte le variabili di mezzo) posso parlare solo per conto mio, gli amici maschi che ho hanno appunto un orientamento sessuale diverso dal mio, senza considerare il fatto che non li troverei attraenti nemmeno se fossi single. se ai tempi dell'università avessi ritenuto uno di loro anche solo carino avrei fatto moltissima fatica a tenere le mani a posto e va******* ai presupposti
  11. con tutta la fatica che sto facendo per liberarmi della cittadinanza italiana? eh no
  12. grazie con quel che costa e la fatica nell'organizzare tutto spero ne valga la pena, non torno da cinque anni.
  13. ci ho creduto finché sono stata una teenager. ora posso dire che esiste solo se lui è gay o asessuale perché tutti i miei amici maschi rientrano in una delle due categorie
  14. dissento. la depressione può anche essere causata da fattori ereditari e può manifestarsi anche in infanzia (e purtroppo lo so benissimo). se non è una malattia questa...
  15. elo tanto ormai sono extracomunitaria, penso me la passerò bene. allora posso tranquillamente passare da quelle parti, bene meglio le penne rigate.
  16. vacanze in Italia. devo prepararmi psicologicamente?
  17. spero di non risultare inadeguata. posso solo dirvi di restare lucidi e non incolparvi eccessivamente. per esperienza tristemente personale c'è poco che un esterno possa fare per incoraggiare qualcuno a cavarsene fuori, la molla deve scattare all'interno della persona che sta soffrendo. ci possono volere mesi o anni (otto nel mio caso) per convincersi a cercare aiuto, a volte purtroppo non succede mai. detto questo, da lettrice silenziosa questa era una delle ultime cose che avrei voluto leggere. ciao Andrea, riposa in pace.
  18. quello non è troppo difficile, ma per i primi dieci minuti devi concentrarti intensamente sulla corsia in cui devi stare, sono finita sul lato sbagliato un paio di volte poi lo shock passa.
  19. troppo sbatti e poi non è consentito, qui si guida al contrario. puoi avere il volante dall’altro lato solo se si tratta di un’auto d’epoca.
×