Jump to content

126C2

Members
  • Content Count

    2,035
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

126C2 last won the day on March 3 2013

126C2 had the most liked content!

Community Reputation

4 Matricola

About 126C2

  • Rank
    Trolling Driver
  • Birthday 09/07/1979

Preferiti

  • Team Preferito
    AGS
  • Circuito preferito
    Nordschleife

Contatti e Social

  • Instagram
    dr_ryo@hotmail.com
  • LinkedIn
    ryo037

Info Profilo

  • Professione
    Consulente IT
  1. 126C2

    F1 Beer Club

    La Kirin in effetti non mi dice molto, quando devo prendere una birra al jappo punto piuttosto sulla Sapporo. Per la Krombacher scura speravo meglio in effetti, la pubblicità dei tedeschi mi aveva illuso E' un po' che non ci vado ma sinceramente non mi faceva impazzire @F.126ck: Sticazzi buona davvero Prima o poi ci faccio un salto §§§ Per me 5 giorni durissimi in Slovenia, nonostante sia la patria di qualche interessantissimo birrificio artigianale non siamo riusciti a trovare altro che Laško e Union. Se la prima non fa molto onore alla leggenda dello Zlatorog ma è comunque accettabile alla spina, entrambe sono assolutamente improponibili in bottiglia, tipiche birre da muratore. Entrambe lager, bassa gradazione
  2. 126C2

    nuovo pc portatile

    Collaboro da anni con un laboratorio di riparazioni, ecco in base a cosa faccio le mie affermazioni. E con affidabilità intendo guasti seri e non problemi a componenti fornite da terzi e facilmente sostituibili come hard disk, batterie e memorie. Poi è ovvio che non si può parlare in termini assoluti perché ogni marca ha una miriade di serie, ma sul mainstream i valori sono questi, con anche Asus nel calderone dei "bello ma non lo comprerei neanche sotto tortura". Molto affidabili e ben fatti anche i Lenovo, sui samsung il giudizio è molto variabile, i Sony sono ottimi ma la mania di usare componenti particolarmente custom li rende un puttanaio da riparare, su HP stendiamo un velo pietoso (e lo dico da possessore di un HP del 2006 che funziona perfettamente), i Dell sembrano molto ben fatti ma non ho i numeri per giudicarli, ho un loro netbook (ottimo) ma non fa testo.
  3. 126C2

    nuovo pc portatile

    in realtà sono molto meglio e non di poco, mica l'ho preso a caso.
  4. 126C2

    F1 Beer Club

    la birra dell'oktoberfest è sempre un po' meh... ribadisco che la produzione smisurata inficia inesorabilmente la qualità. Ho provato questa birra valsusina: SoraLamà slurp! http://www.soralama.it/le-nostre-birre/slurp/ molto buona per gli amanti del luppolato, a mio modesto parere è pero' un po' confusionaria SoraLamà glu glu! http://www.soralama.it/le-nostre-birre/glu-glu/ molto interessante e piacevole SoraLamà gulp! http://www.soralama.it/le-nostre-birre/gulp/ beh, sorprende piacevolmente, l'aromatizzazione della mela è davvero ben fatta
  5. 126C2

    Notizie varie sul mondo delle auto

    tranquillo che stando la' dentro si abituano subito la tassazione in base alla cilindrata e alla potenza è la cosa piu' stupida che esista, davvero questa gente sembra uscita dalle caverne
  6. 126C2

    nuovo pc portatile

    sarà inutile su uno smartphone da 5" ma su un 15.6 ci sta proprio bene con un OS in grado di scalare gli elementi grafici in modo decente
  7. 126C2

    Notizie varie sul mondo delle auto

    Solo gente con coca e trans al posto del cervello puo' partorire certe idee
  8. 126C2

    nuovo pc portatile

    il vero problema è la risoluzione ridicola che si trova normalmente sui 15.6", i 1366x768 pixel si notano tutti. Mi son fatto un portatile nuovo esattamente un anno fa, http://www.toshiba.it/laptops/satellite-pro/l850/satellite-pro-l850-13f/ a cui ho sostituito il disco con un ssd (vertex 4) ancora prima di accenderlo . Oggetto fantastico e prestazionale ma davvero un monitor cosi' mortifica l'esperienza d'uso, purtroppo il piu' delle volte non è possibile scegliere uno schermo con piu' risoluzione a meno di non andare su fasce di prezzo a 4 cifre ovviamente i vari Acer/eMachines/Gateway/Packard Bell sono da evitare come la peste e in generale anche le serie economiche di Asus e HP a meno di non essere disperatamente a corto di fondi
  9. 126C2

    F1 Beer Club

    Alla brewdog sono dei pazzi, ogni birra è una storia a parte. La punk IPA è indiscutibile, per tutte le altre finchè non bevo non credo La dead pony club sarà probabilmente la prossima, anche la tokyo è in lista
  10. 126C2

    F1 Beer Club

    Ho capito che è una sour, ma imho c'e' modo e modo di prendere a schiaffi il palato . Comunque interessante, detto questo: Lindemans Faro (4%): lambic tipo Faro quindi una miscela di birra giovane e stagionata, aromatizzata con zucchero di canna/ caramello. Il profumo è tutto un programma, per molti probabilmente sgradevole, a me è piaciuto molto, ricorda l'ingresso in una cantina dove ci sono degli insaccati appesi per la stagionatura in particolare ossocollo con chiodi di garofano. (ok credo che sia la descrizione piu' precisa di tutto il topic ). La degustazione ripresenta un po' i contrasti della Rodenbach ma in modo nettamente piu' gestibile e imho apprezzabile anche da un pubblico casual. La dolcezza dello zucchero fa l'altalena con la prevedibile asprezza, il luppolo se ne sta in disparte, la carbonazione è lieve ma apprezzabile. La bottiglia da 250ml è seccabile anche in solitario. Insomma una piacevole sorpresa, adesso cerco di allargare un po' gli orizzonti sulle altre tipologie anche se non è facilissimo procurarsi la materia prima
  11. 126C2

    Quel lato umano che non c'è più!

    ci pensa Stellina a far ridere i piloti
  12. 126C2

    F1 Beer Club

    confermo, bevuta pochi giorni fa, proprio buona. Rodenbach Grand Cru (6%), Ale rossa delle Fiandre (o qualcosa del genere). Birra di livello leggendario, un mix di birra cruda e birra stagionata per anni in botti di quercia, un'esplosione di profumi e aromi intensissimi, assomiglia piu' ad un vino o ancora meglio ad un aceto balsamico. Insomma birra molto difficile da capire per un ignorante come me, ha un qualcosa di magico che riporta la bocca verso il bicchiere nonostante la repulsione crescente, dopo pochi sorsi ero sinceramente stordito. Da provare almeno per curiosità. Pink Killer, prodotta dalla Brasserie de Silly, birra assurda che punta moltissimo sull'immagine ma che alla fine è una specie di radler fatta col pompelmo che all'atto pratico risulta abbastanza sciatta. Ho una Lambic (non tagliata col succo di frutta) che mi aspetta in cantina. Il giorno del giudizio è vicino
  13. 126C2

    F1 Beer Club

    un paio di birre gia' testate dall'alcolizzato di corte: Benediktiner Weissbier Una weiss come si deve, nulla da ridire, consigliata agli amanti del genere Brewdog Punk IPA L'unico difetto di questa IPA è che me ne serviva una cassa per farci una recensione seria! In estate puo' dare assuefazione come la cocaina (anche come costo). Una Indian Pale Ale eterea, agrumata, spavalda, davvero un'opera d'arte nella sua categoria, gran persistenza sul palato, mi sto leccando come un gatto consigliatissima.
  14. 126C2

    F1 Beer Club

    Ah! vero, buona. Me l'avevano portata dalla tedeschia, la Doppelbock era forse la migliore ma anche la Spezial Hell (una bionda amarognola, molto bevibile) e la Bergbock Hell (strana ma gradevole pure questa, un po' piu' alcolica della Spezial) erano molto buone. (adesso molla il boccale e fila a subbare i giganti )
  15. 126C2

    F1 Beer Club

    Provata la Kilkenny in bottiglia meglio lasciar perdere e continuare a berla al pub, Nel dubbio lasciatela sul bicchiere un bel po' e forse a quel punto ricordera' un po' quella in fusto. St. Etienne, prodotta dalla Brasserie du Bocq, tipica birra d'abbazia belga, gradazione standard per questo tipo (8%). Schiuma intensa e persistente, colore ambrato, profumo spettacolare che si conferma in bocca, sembra di leccare dei fiori caramellati. Non sono un grande amante di questo tipo di birra, anche perchè il luppolo è quasi impercettibile, ma sembra fatta molto bene. Da degustare davanti al caminetto. La Kwak ha bisogno di poche presentazioni, classica strong ale belga, anche questa "dolce" con il solito tripudio di sensazioni quasi "autunnali" (concedetemi la licenza poetica ) ma abbastanza secca da non risultare odiabile dopo pochi sorsi. Il retrogusto è "alcolico", insomma non fa nulal per nascondere la sua gradazione (8.4%) ma è piacevole a fine serata, sopratutto con un letto vicino Hopus, l'avevo gia' provata in birreria e sinceramente dopo una bruschetta al peperoncino habanero sembrava nettare divino, ma credo che in quelle condizioni anche un secchio di peroni sarebbe andato bene. Non ricordo se l'avevo gia' recensita, ma l'ho ritrovata in bottiglia (75cl) e devo confermare che è buona davvero buona. Una belgian ale bella amara, rinfrescante come una IPA ma con una gradazione (8%) che non ti aspetti e che non dimostra. Luppoli (5 diversi) che ti prendono a schiaffi la lingua, godurioso.
×