Jump to content

Hunaudieres

S.O.P.F.
  • Content Count

    23,342
  • Spam

    3,094 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    16

Everything posted by Hunaudieres

  1. no... ma... idealmente, vederli andate tutti gi? con il palazzo...
  2. in questo momento ci vorrebbe lui, ka-boom! e tutta sta me*da finisce sotto...
  3. Sono mica scemi. era ora!!! Scusa e i gestori dei lidi ora che fanno? Dissocupati? la concessione resta (anche se limitata a 20 anni), ai gestori restano tutti i servizi che possono offrire, dalla sdraio al bar, ma l'accesso alla spiaggia (roba del demanio, cio? mia, tua, di chiunque...) lo devono lasciare LIBERO!!!
  4. che pirla pi? che altro... e che pirla (o venduto) l'arbitro che va a dare la punizione in area in quella posizione...
  5. http://www.youtube.com/watch?v=tROXqOtuVgs
  6. Per forza, aprono tutti laborat?ri all'estero, oppure assumono extracomunitari senza contributi la precarit? dell'Italia di oggi ? una piaga sociale, una spirale che potrebbe durare anni una spada di damocle sulla vita futura di chi vorrebbe fare una famiglia. aggiungici pure che gli imprenditori preferiscono arricchirsi (loro e i loro grandi azionisti, mica l'operaio pezzente) con la Borsa e l'Immobiliare...
  7. Ieri Montezemolo ha proposto ai sindacati un nuovo patto per lo sviluppo. Quel che chiede la Confindustria ai lavoratori ? scontato; ? oscuro, invece, ci? che gli industriali possono garantire. Probabilmente nulla. Ci? che ? accaduto negli ultimi sei anni e che ieri ci ha raccontato Bankitalia, ? sotto gli occhi: le imprese da anni sono il vero ?buco nero? dell'economia italiana. Debbono investire e migliorare la competitivit?, esorta la banca. Quello che per le imprese ? solo una ?esortazione?, per i lavoratori ? un un ultimatum: debbono accettare l' innalzamento dell'et? pensionabile. Verrebbe da dire: teniamoci lo ?scalone?, visto che il peggio sembra essere dietro l'angolo. Quando un paese pensa che la soluzione di tutti i problemi sia la penalizzazione di chi crea realmente la ricchezza, il futuro ? nero. L'analisi che fa il Bollettino economico di Bankitalia ? impietosa e preoccupante. Ci raccontano, ad esempio, che dal 2000 il costo del lavoro per unit? di prodotto ? aumentato del 23%, mentre i Francia e Germania ? diminuito tra il 5 e il 10%. Il problema non ? nei salari (aumentati all'estero pi? che in Italia) ma nella produttivit?: da noi diminuisce, mentre nei paesi concorrenti ? cresciuta di circa il 23%. Il motivo? Semplice: gli imprenditori italiani non investono e soprattutto non innovano perch? non fanno ricerca. In queste condizioni la produttivit? non pu? aumentare. Cresce, invece, l'occupazione peggiore: ? casuale che ?oltre il 40% della maggiore occupazione ? costituita da rapporti di lavoro temporanei?? Ovviamente, no. La flessibilit?, l'atipicit? del lavoro diventano il succedaneo degli investimenti. Alle singole imprese va bene cos?, ma il sistema Italia rischia di affogare. Certo, non ? facile convincere le imprese a fare ricerca, investire, innovare. Intanto per? un governo pi? attento potrebbe cercare di rendere pi? difficile la precarizzazione legata alla legge 30 e prima ancora alla legge Treu. Prodi, per?, su questo fronte ? paralizzato e non fa nulla, Bankitalia non suggerisce di fare, mentre Montezemolo promette cose che non pu? mantenere visto che la modernizzazione del sistema industriale non pu? essere realizzata da imprenditori che preferiscono fare profitti vivendo alla giornata. E anche passando dalla teoria alla prassi il governo fa acqua da tutte le parti. Le migliaia di studenti e lavoratori dell'universit? e della ricerca che oggi scendono in piazza sono la prova di una miopia della politica economica, dell'incapacit? di progettare il futuro. Le carte che Prodi ha in mano sono congiunturalmente favorevoli (e Bankitalia ? prodiga di lodi per l'azione del governo) ma il futuro ? cosa molto incerta. Anche perch? il taglio del cuneo fiscale ha il fiato corto: ? una misura una tantum che avr? effetti solo per il 2007, poi saremo daccapo, con gli stessi problemi di produttivit? e di inevitabile declino e perdita di competitivit?. In altri tempi, quando le imprese private non facevano o non furono in grado di fare il loro dovere, scese in campo lo stato. E i risultati furono soddisfacenti. In alcuni casi clamorosi, prima che i partiti ci mettessero la zampino. Oggi, purtroppo, si parla solo di privatizzazioni: lo stato ?leggero? si ? fatto solo arbitro di partite spesso truccate. Bankitalia fa bene a chiedere una vera concorrenza, ma farebbe altrettanto bene a suggerire l'intervento del pubblico quando ? evidente la mancanza di volont? e capacit? dei ?giocatori di operare? a favore del bene comune. Galapagos Fonte: www.ilmanifesto.it 17.11.06
  8. et? media ? ? l'effetto della riforma delle pensioni
  9. Non ? importante questa notizia, cos? come quella della reintroduzione dei turbo o quella di Mosley che vuole togliere il carico di benzina dalla terza sessione di qualifiche nel 2007. Meglio parlare delle sparate di Alonso, no? se domani uscissero le notizie a)Raikkonen si ? ubriacato (lol) b)la Williams ? fallita (sic) di cosa si parlerebbe? :pensieroso: ma certo! di Alonso che spara min***ate!!!
  10. non so se nel gran troiaio che avete creato ? stato detto ma la guerra ? finita
  11. con i turbo i motori potrebbero essere meno estremi...
  12. Questo ? per chi accusa Bush Jr. di non essere andato in Vietnam http://ilrestodelcarlino.quotidiano.net/ar...6/11/17/5446805 con ritardo, ma ci ? andato... p.s.: non volevo postarlo qui... :unsure:
  13. magari ci fosse anche adesso una variet? nel chilometraggio nelle piste , invece dei soli 5 km e rotti ..... piste corte e tantissimi giri , e piste lunghe con meno giri .... solo che in una f1 cos? standardizzata ? impossibile ma tutte le caregorie oggi sono cos?, fanno eccezione Le Mans e Nurburgring, ma sono gare a s? stanti. per me l'essenza dell'automobilismo ? la strada...
  14. la S-Max non ? male, ma se doveva vincere una monovolume meritava di pi? la Picasso che ha dei contenuti allucinanti...
  15. Lavori a Spa alla fine la "Bus Stop" sparir? per lasciare spazio ad una sola chicane, il rettilineo di partenza sar? pi? lungo e (in teoria) dovremmo vedere pi? sorpassi alla Source.
  16. E' davvero uno scandalo! Farei vedere a qualche team manager l'ultimo giro di Mexico City... poi vediamo se non lo prendono a Bourdais! Facciamo una petizione per far andare Bourdais in F1??? (al posto di Fisichella magari ) come ? scritto nell'articolo il posto glielo darebbero pure ma ? da test driver e a lui non interessa (a ragione) fare il tester se in prospettiva non c'? la possibilit? di correre un GP.
  17. Bourdais rassegnato verso la Formula 1 Sebastien Bourdais pilota francese da anni emigrato negli Stati Uniti e fresco vincitore del terzo titolo ChampCar, una serie in cui da anni non ha rivali, appare ormai rassegnato all?idea di non avere possibilit? di approdare alla Formula 1. Purtroppo ? la triste realt? della massima formula: Sebastien realisticamente sembra averne preso atto rilasciando questa dichiarazione all?Equipe "E' una triste realt?, ma sappiamo tutti benissimo come molta gente di talento non avr? mai la possibilit? di guidare una macchina di F1. Ho avuto dei contatti per fare il test driver, ma nessuna prospettiva mi lasciava presagire la possibilit? di disputare un GP, per cui mi sono arreso al fatto che non trover? pi? spazio in F1".
  18. come se Tombazis non si fosse portato dietro le cose fatte in McLaren...
  19. ''Governare gli italiani non ? impossibile, ? inutile.'' Giovanni Giolitti
  20. "Il ticket sul pronto soccorso: non e' vero che aumenta. In realta' diminuisce del 35% mentre crescono le esenzioni". E' quanto afferma un comunicato del ministero della Salute nel quale si legge poi che "in relazione alle notizie di stampa sugli emendamenti al ddl finanziaria riguardanti il ticket sulle prestazioni di pronto soccorso, che fanno palesare un aumento della quota a carico dei cittadini non esenti, si precisa quanto segue: 1) prima dell'emendamento votato ieri dalla Camera le quote a carico dei non esenti erano cosi' articolate: 23 euro per le prestazioni non urgenti(contrassegnate dal codice bianco); 41 euro per le prestazioni non urgenti (contrassegnate dal codice verde, con l'esclusione dei traumi e degli avvelenamenti); 2) con l'emendamento approvato ieri viene unificata a 27 euro la quota a carico dei non esenti, sia per i codici bianchi che per quelli verdi (sempre esclusi traumi e avvelenamenti); 3) vengono inoltre esentati tutti i cittadini fino ai 14 anni di eta' indipendentemente dal reddito della famiglia (mentre prima erano esenti solo i bambini fino a 6 anni e con reddito familiare inferiore ai 36.151,98 euro); 4) considerando che i codici verdi rappresentano circa il 65% del totale delle prestazioni del pronto soccorso (pari a 12 milioni di prestazioni l'anno) mentre i codici bianchi solo il 15% (per un totale di 2 milioni e 700 mila prestazioni) e' evidente che con l'emendamento votato ieri non si e' elevato il carico del ticket sulle famiglie ma si e' drasticamente ridotto sia intervenendo sulla quota fissa (ora unica a 27 euro) sia ampliando la fascia degli esenti a tutti i cittadini fino a 14 anni; 5) prova ne e' che le entrate della manovra derivanti da questo ticket passeranno dai 100 milioni di euro contemplati dal ddl finanziaria originale, ai 65 milioni di euro previsti a seguito di questo emendamento, con una diminuzione del gettito del 35%". fonte: LaRepubblica.it
  21. Oltre alle tante riforme inutili, di cui si parla in continuazione, ce ne sarebbe una utilissima, di cui non si parla mai: il ripristino della vergogna. Basterebbe reintrodurre nella societ? questo sentimento semplice ed elementare, per risparmiarci tanti spettacoli inverecondi. Se esistesse la vergogna, Adriano Galliani, condannato dalla giustizia sportiva per i traffici del Milan intorno ad arbitri e guardalinee, eviterebbe di paragonare a Beria il capo dell'ufficio indagini della Figc Borrelli, che si era permesso di eccepire sulla sua partecipazione, da squalificato, a una riunione di dirigenti del calcio. Se esistesse la vergogna, Luciano Moggi, l'uomo che ? riuscito nell'impresa di trascinare in serie B la Juventus dopo 109 anni di storia, eviterebbe di pontificare su Antenna3 e su Libero (due giorni fa, dall'alto della sua esperienza,spiegava la filosofia del conflitto d'interessi a Guido Rossi). Se esistesse la vergogna, Silvia Toffanin - fidanzata di Piersilvio Berlusconi, dunque conduttrice di Verissimo - eviterebbe di attaccare le eccessive scollature delle veline di Buona Domenica, visto che nella sua precedente vita la Toffanin compariva in tv in qualit? di ?letterina?, abbigliata (si fa per dire) con un paio di francobolli. Se esistesse la vergogna, il ministro della Giustizia Clemente Mastella eviterebbe di festeggiare l'insediamento del nuovo procuratore generale di Catania Giovanni Tinebra portandosi dietro il collega di partito Nuccio Cusumano, che proprio a Catania ? imputato per turbativa d'asta nello scandalo per gli appalti truccati dell'ospedale etneo. Se esistesse la vergogna, chi ha dato dei ?co****ni? a milioni di elettori eviterebbe di eccepire sul ?paese impazzito? descritto da Prodi. Se esistesse la vergogna, la Casa delle Libert? eviterebbe di alzare barricate sui tagli alla ricerca, dopo aver tagliato selvaggiamente per cinque anni i fondi alla ricerca, cacciando pure dall'Enea il premio Nobel Carlo Rubbia per sostituirlo con un elettricista leghista che si fingeva laureato. Se esistesse la vergogna, Sergio Segio e la Rizzoli avrebbero evitato di intitolare le memorie dell'ex terrorista rosso col civettuolo giochino di parole ?Una vita in Prima Linea?. Se esistesse la vergogna, la figlia di un uomo politico -fuggito in Tunisia per sottrarsi alla giustizia del paese che aveva sgovernato per vent'anni- eviterebbe di spiegare al capo dello Stato che gli anni di Mani Pulite ?furono anni di violenza e prevaricazione, di prepotenze e soprusi, di decadenza politica e morale, di menzogne e di ingiustizie? (salvo -si capisce- che si riferisca ai delitti commessi da pap?). Se esistesse la vergogna, il cosiddetto presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga eviterebbe di aizzare, su Libero, Berlusconi ad allestire ?una piazza che faccia paura? e l'Udc a ?portare in piazza la mafia? per ?far tremare il governo con un fatto politico potente? (anche perch? non c'? bisogno di invitare). Se esistesse la vergogna, Giovanni Consorte, appena condannato in primo grado per insider trading col degno socio Chicco Gnutti e indagato per 50 milioni di fondi neri col dioscuro Sacchetti, eviterebbe di fondare una merchant bank rossa. Se esistesse la vergogna, l'avvocato Taormina eviterebbe di chiedere il trasferimento del processo per il delitto di Cogne da Torino a Milano, visto che era stato lui a chiederne il trasloco da Aosta a Torino, ed era stato lui a chiedere l'arresto dei giudici di Milano. Se esistesse la vergogna, chi ha usato 80 milioni dell'8 per mille versato dai contribuenti per l'arte e la cultura, per finanziare una guerra criminale e incostituzionale, andrebbe a nascondersi per sempre. Se esistesse la vergogna, chi vot? l'indulto eviterebbe di svelare sei mesi dopo di averlo fatto ?con sofferenza?, ma chiederebbe scusa agli elettori e alle vittime. Se esistesse la vergogna, i buontemponi che han redatto una petizione pro Renato Farina, alias agente Betulla al soldo del Sismi, non avrebbero raccolto nemmeno una firma, invece hanno avuto quelle di un ex capo dello Stato (il solito Cossiga), di due ex premier (Berlusconi e Andreotti), di due vescovi (Negri e Maggiolini) e di alcune preclare figure del Parlamento (come Gasparri, Buttiglione, James Bondi e la solita Stefania Craxi). Se esistesse la vergogna, non saremmo in Italia. Che, per gli ottimisti, ? un paese impazzito. Per i realisti, ? un paese finito. Marco Travaglio concordo su tutta la linea poi ovviamente ognuno estrapola le cose che pi? gli fanno comodo...
  22. and the Winner is... 1. Ford S-MAX 235 punti 2. Opel Corsa 233 punti 3. Citroen C4 Picasso 222 punti 4. Skoda Roomster 189 punti 5. Honda Civic 148 punti 6. Peugeot 207 144 punti 7. Volvo C30 141 punti 8. Fiat Grande Punto 138 punti mentre la 207 ? stata nominata Auto Europa 2007 dall'Unione Italiana Giornalisti dell?Automobile. girando per blog noto che c'? un gran rosicamento..
×