Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 10/14/2019 in all areas

  1. 3 points
    mangio un po' di tutto anzi poca verdura purtroppo. bevo moderatamente birra, poco vino, quasi mai altro. ognuno mangi e beva quel che vuole ma non rompa gli zibedei su quello che voglio fare io.
  2. 3 points
    No carne, no alcol.... Penso che diventerei un tossico o mi butterei sul gioco d'azzardo. A parte gli scherzi, è abbastanza chiaro che eliminare, o limitare, determinati alimenti porta diversi benefici. Limiti le carni rosse per un motivo, le carni bianche per altri, elimini i latticini, che fosse per il latte poco male ma ti perdi tutti i derivati, pesce solo azzurro, magari mezzo bicchiere di vino perchè "fa sangue", ma mezzo perchè se no fa male, via la birra, guai a nominare i superalcolici, ed una pistola sempre pronta sul comodino, perchè quando non ce la fai piu a veder vivere solo gli altri, sei pronto a spararti Allora, se ci sono problemi di salute non c'è nulla da discutere, ovvio che se devi eliminare quella tal cosa va fatto. Se sei uno che non ha mai avuto la passione per il cibo, che mangia 4 tegoline in padella e vive felice concedendosi ogni tanto una pizza margherita senza mozzarella, il problema non si pone. Se si tratta di scelte cerco di regolarmi, ma il cibo (e il bicchiere) fanno parte dei piaceri della vita ai quali non rinuncerei se non in condizioni particolari come quelle descritte sopra.
  3. 3 points
    In ogni caso ottima trasmissione. Con quattro euro fanno un programma che vale 1000 volte Sky.
  4. 3 points
    Vedo Vettel molto più sereno dalla vittoria di Singapore, mi fa molto piacere. Sono convinto che avere due piloti così veloci, cosa che non ha nessuno, porterà molti vantaggi, stimolati dal confronto diretto sono certo che tireranno fuori il 100% dalla vettura nel 2020. Ovviamente l'altra lato della medaglia lo abbiamo visto e ne abbiamo abbondantemente discusso, ma penso ne valga la pena, e personalmente da ferrarista mi eccita avere due piloti di questo livello.
  5. 3 points
    noi per fortuna abbiamo @PheelD
  6. 2 points
  7. 2 points
  8. 2 points
    assurdo ma che ci fa @ggr ai servizi de la7?
  9. 2 points
    non sapevo che ggr facesse il giornalista (si scherza eh )
  10. 2 points
    Verstappen però due ritiri, Belgio e Giappone.
  11. 2 points
    Secondo me invece ha fatto il bastardo e va bene cosi.
  12. 2 points
    Questo succede quando la Pirelli si mette a fare i palloni:
  13. 2 points
    Ti servono altri 100 punti per potermi fare domande
  14. 2 points
    E se, per assurdo, scoprissero che limitanto la velocità a 100 all'ora si eliminasse del tutto il rischio?
  15. 2 points
    Bologna è un'ipotesi molto concreta, a breve aprirò topic sul tema
  16. 1 point
    È qui che scrive quel fIllyo di buona donna?
  17. 1 point
    Avrebbe diciamo vinto alla Jochen Rindt nel 1970, probabilmente.
  18. 1 point
    Vero, spostarsi in jet privato è più ambientalista che usare la bicicletta
  19. 1 point
  20. 1 point
    Ma che palle con questo vittimismo, chi mai ha usato la parola "MOSTRI"? Quotami un messaggio in cui qualcuno ti dà del mostro e ti do ragione, altrimenti sono giusto chiacchiere. Per il resto, non so dove i piloti preferiscano correre, tu hai qualche fonte che vada oltre le dichiarazioni di uno o due persone? Per caso è stato fatto qualche sondaggio? Che poi queste piste siano le più pericolose non lo so se è vero, perché ce ne sono di almeno altrettanto pericolose (Baku, Montreal, Monza, Melbourne...). Sarà mica che, invece della pericolosità, il discrimine è il disegno della pista, che fa sì che su alcuni circuiti movimentati e tecnici (Spa e Suzuka sono probabilmente le piste più tecniche in calendario) sia più divertente ed emozionante guidare? Pensare che i piloti preferiscano Suzuka ad Abu Dhabi perché Suzuka è più pericolosa mi sembra un tantino originale come opinione.
  21. 1 point
    Non è un Marquez che prova a vincere anche la gara alla bocciofila. Hamilton ha bisogno del pepe al culo per rendere, altrimenti entra in modalità rapper, adesso pure smutandato.
  22. 1 point
    Non sfociamo in spam. Pontiac GTO, 1969.
  23. 1 point
    résumée della 7a giornata GRUPPO A: tonfo dell'Inghilterra contro la Rep.Ceca (non vincono in quel di Praga da quando governavano ancora gli Asburgo) che toglie un po' di sicurezza alla loro qualificazione. Nell'altra partita scialbo (suppongo) 0-0 fra i fanalini di coda Montenegro e Bulgaria. GRUPPO B: prosegue la marcia dell'Ucraina verso la qualificazione diretta con un 2-0 sulla Lituania, segue in scia il Portogallo che sistema il Lussemburgo con un benevolo 3-0 GRUPPO C: tremano i Paesi Bassi (che non vogliono essere più chiamati Olanda) che vanno sotto al 75' in casa contro l'Irlanda del Nord e ribaltano il risultato in pieno recupero. Con questo risultato i Neerlandesi raggiungono i Nirlandesi e la Germania a quota 12 punti ma con il vantaggio di avere una partita in meno e di doverla recuperare con la Bielorussia priva di motivazioni (stessa situazione per i Tedeschi che affronteranno l'Estonia fanalino di coda) GRUPPO D: la Danimarca supera di misura la Svizzera e raggiunge in vetta la Repubblica d'Irlanda, fermata sullo 0-0 dalla Georgia. Nonostante la sconfitta, Svizzera ancora pienamente in corsa GRUPPO E: il doppio scontro diretto fra le prime quattro vede la Corazia allungare in testa alla classifica con un 3-0 rifilato all'Ungheria mentre Slovacchia e Galles si fermano sull'1-1 GRUPPO F: la Spagna pensava di guadagnare in Norvegia la qualificazione col minimo sforzo ma Kepa concede un rigore ormai a tempo scaduto che (vi)King realizza. Alle spalle degli iberici, 3-0 della Romania nelle remote Far Oer a cui rispondono gli Svedesi con un 4-0 nella più calda Malta. GRUPPO G: Levandowski sistema con una tripletta la mesta Lettonia e la sua Polonia resta al comando davanti all'Austria che ha travolto, in rimonta, Israele (quasi tagliata fuori da una qualificazione diretta). Una doppietta di Elmas (per DeLa ora varrà minimo 70 milioni) permette alla Macedonia de Nord di raggiungere in classifica gli ex-cugini Sloveni e tenere il fiato sul collo degli austriaci ('sto girone sembra una rievocazione delle guerre mondiali, Polonia vs. Austria, ex-Jugoslavia vs. Austria...) GRUPPO H: Francia di rigore sull'Islanda che vede allontanarsi le possibilità di qualificazione diretta vista la contemporanea vittoria della Turchia sull'Albania (a questo punto tagliata fuori da tutto) GRUPPO I: Belgio prima qualificata con un, nemmeno più incredibile, 9-0 su San Marino. Alla Russia manca solo la formalità da guadagnare sul campo della più diretta contendente Cipro GRUPPO J: Al Belgio segue la verde Italia con un più sofferto (per chi guardava) 2-0 alla Grecia. Il colpo di scena è il crollo della Finlandia in Bosnia che tiene aperti i giochi per il 2° posto nel girone. Non ne approfitta l'Armenia che si fa raggiungere sull'1-1 dal Liechtenstein
  24. 1 point
    E' matematicamente dimostrato che quello che tu dici era vero fino agli anni '80. Da ingegnere, mano a mano che l'empirismo ha lasciato più spazio alla precisione della simulazione (oggi bastano sei giornate di test per essere pronti per il primo GP, una volta non bastavano a sgrossare il lavoro di accensione della macchina), le scelte tecniche migliori sono andate a convergere. Con il passare degli anni (parlo dei tempi del turbo), nessuno replicò un V8 e i L4 furono superati. Ai tempi dell'aspirato, tutti conversero verso il V10 di 90° (poi ci pensò il regolamento a bloccare il V10 e poi a definire il monomotore V8). Lo stesso WEC, in cui i tre costruttori presenti (Audi, Porsche e Toyota), correvano con tre motori diversi (turbodiesel, turbobenzina, benzina aspirato), con tre architetture diverse (L4, V6, V8 se non ricordo male), tre tipi diversi di accumulo energia (batterie al litio, supercondensatori, volano meccanico) tre tipi diversi di recupero energia (doppio KERS anteriore e posteriore, singolo KERS, ERS-K ed ERS-H) e tre diverse categorie energetiche (2 MJ, 4 MJ e 6 MJ), finì con i tre costruttori che ormai avevano quasi tutti scelte convergenti (10 MJ, KERS, batterie al litio). Si tratta di semplici calcolo progettuali. Alla fine esiste sempre l'optimum a cui tutti convergono. Per contro, lo sviluppo, per quanto stimolante, comporta una serie di spese senza limiti che hanno ucciso parecchie categorie in passato (ProCar, Gruppo C, DTM, WTCC, WEC). Il ricordo di macchine completamente è la dimostrazione che una volta si andava molto a naso. Attualmente le monoposto sono molto diverse tra di loro, solo che noi normali telespettatori non riusciamo a capire dove sono queste differenze. Sono dettagli di grande importanza e poca apparenza a contare. La semplificazione progettuale a cui Liberty Media aspira è proprio quella che consenta anche a team piccoli di potersela giocare o almento di fare qualcosa di buono. Da dire però, che in condizioni di parità regolamentare, fare la differenza è così difficile che ci vuole una ipersofisticazione che comporta problemi analoghi alla libertà di sviluppo, come è successo nella NASCAR. Come detto pagine fa, trovare la soluzione non è facile.
  25. 1 point
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00


×