Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 11/14/2009 in Posts

  1. 17 points
    stamattina sono andato a trovare la famiglia di Andrea per consegnare loro il cappellino è una famiglia bellissima e mi fa ancora male pensare alla tragedia che hanno subito; ho parlato a lungo con la mamma, è rimasta molto contenta di questo pensiero ma soprattutto di sapere che ci sono tante persone che volevano bene ad Andrea (seppure in modo "virtuale"), che era davvero una persona speciale, "solo lui non lo aveva capito"; in qualche modo lui rivive anche attraverso i ricordi dei suoi amici e per questo le ha fatto molto piacere conoscere una (piccola) realtà che era entrata nella quotidianità di Andrea durante l'ultimo periodo della sua vita ringrazio ancora @panoramix che ha reso possibile dare questa minuscola gioia alla sua famiglia
  2. 15 points
    Spero vivamente che la Mercedes torni a dominare e a togliere argomenti, sta diventando tutto veramente pesante ed illeggibile. Prima di sparare teorie strampalate con convinzione, pensateci. Comunque: - c'è stato un briefing pre-gara per cercare di definire il da farsi in partenza e come gestire la gara una volta passata curva 2. Impressione mia, già esplicitata: in curva 2, le Ferrari sarebbero dovute essere 1-2, a prescindere dall'ordine. Era probabile che Vettel passasse Leclerc proprio per la conformazione della pista. Una volta passato il momento, le posizioni sarebbero dovute tornare come "da qualifica" con Leclerc davanti e Vettel dietro. Questo sulla carta. - La partenza va effettivamente come preventivato. Ferrari 1-2 con Vettel davanti grazie a quel poco di scia preso e all'interno lasciato da Leclerc, il quale non ha accennato minimamente ad una difesa. Ora: chiedere ad un pilota di alzare il piede in rettilineo perché tanto Hamilton si trovava dietro è veramente, perdonatemi, idiota. Per prima cosa giudicare in auto quanto lontano fosse Lewis, in partenza, non penso fosse tra i primi pensieri. Secondo, non è stato chiesto dal team, giustamente. - Ferrari non può chiedere al secondo giro, con tutti ancora vicini e quindi passibili di attacco, di scambiare. Uno scambio del genere comporta, solitamente, una perdita di 1s, 1.5s sul proprio ritmo. Fai questa cosa immediatamente e se sbagli qualcosa Hamilton è pronto ad azzannare. Io condivido il team radio di Vettel dove richiede qualche giro, al fine di staccare il più possibile Hamilton. - Leclerc è meglio se non parli in radio e il team non riesce a farlo star zitto. Seppur non focosamente, ha reiterato sarcasticamente il fatto che non si concretizzasse lo scambio. Il tutto mentre non riusciva a star attaccato al tedesco. - Vettel ha fatto l'unica cosa che poteva fare: spingere il più possibile per aprire il gap. Un martello in quei giri su Soft. Leclerc sprofonda a 4s con Hamilton che rimane ad un gap minore. Appunto per questo ritmo migliore, io personalmente avrei cancellato i piani di scambio e mi sarei focalizzato su Vettel in testa, perché PALESEMENTE più veloce oggi, almeno nel primo stint. - La situazione di Singapore e quella di oggi non sono minimamente comparabili. Vettel si ferma prima per evitare l'undercut di Verstappen e per provare ad attaccare Hamilton. Non era nei piani riuscire a prendere la P1, solo una combinazione di fattori (gran outlap, Soft di Leclerc che non han garantito performance anche dopo un ritmo da turista) lo ha portato in testa. Qui l'undercut di Leclerc è studiato dal team alla perfezione, l'intenzione è quella di realizzare il famoso scambio ai box e Vettel rientra esattamente nel giro in cui la sicurezza che lui esca dietro, come avviene. - Vettel NON poteva riportare la vettura ai box. Il problema si presenta già nell'outlap (Vettel comunica la mancanza di MGU-K al box) e Adami gli ordina di spegnere la vettura tra curva 14 e curva 15. Come spiegato meglio nell'articolo qui sotto, la centralina dell'ERS è saltata, lasciando quindi la vettura in stato di possibile mancanza di isolamento. La decisione di fermarsi il prima possibile è quindi estremamente giusta. Anche per questo i commissari non intervengono immediatamente, ed essendoci una vettura ferma in una via di fuga non ampissima, la VSC è giustificata, ancor di più quando i commissari entrano in pista per effettivamente rimuovere la vettura. https://it.motorsport.com/f1/news/f1-vettel-non-ha-fatto-il-furbo-la-sf90-non-era-isolata/4550277/ - Mercedes ha avuto si la fortuna del problema a Vettel e relativa VSC, ma il fatto di essere sulle Medium ha garantito loro la possibilità di poter sfruttare la situazione. Quindi bravi loro ad aver provato quella strategia, consci di poter far poco in pista. - mi ha infine lasciato perplesso la decisione di non fermare immediatamente Leclerc per le Soft. Hanno perso la posizione su Bottas (magari sarebbe successo anche il giro prima, questo onestamente non lo so) e il non passarlo immediatamente ha garantito ad Hamilton di scappar via, prendendosi la gara. - sul resto molto bene le McLaren, hanno mi pare sfondato quota 100 punti. Bella gara di Albon, convincente quinto. Magnussen tira fuori anche lui il coniglio dal cilindro e prende punti con la Haas. Alfa Romeo disastrose, prima partenza anticipata di Raikkonen, poi Giovinazzi che si trova in mezzo al sandwich tra Grosjean e Ricciardo, poi pit comici. Strano il problema alle Williams, il fatto che si sia ritirato anche Kubica mi lascia pensare che il rischio di rottura anche per il polacco fosse elevato. Kvyat molto sfortunato invece, non gliene è andata dritta una.
  3. 14 points
    sono abbastanza sconvolto, ci eravamo visti qualche volta di persona e tutti qui sapevano quanto mi piacesse non posso fare a meno di chiedermi se avremmo potuto/dovuto fare qualcosa per lui, dire una parola in più per salvarlo, anche se probabilmente so già la risposta non mi piace dire queste cose ma l'unica cosa che posso fare è sperare che abbia in qualche modo trovato la pace che qui ha sempre, invano, cercato.
  4. 13 points
    Vorrei raccontarvi il mio primo gran premio di Monza, non da spettatore ma bensì da commissario di percorso. Pt 1 - Giovedì Sono ormai 3 anni che vesto i panni arancioni da commissario in autodromo, ma solo quest’anno sono riuscito ad essere in pista in questa occasione così speciale. Il gran premio per noi inizia Mercoledì sera, briefing di sicurezza con il direttore di gara. In questa occasione vengono definite le postazioni e i ruoli che ognuno avrà durante il weekend, ci vengono inoltre impartite istruzioni riguardanti l’organizzazione e norme di comportamento. Cattive notizie: non potremo portare le nostre auto in postazione come al solito. Un pullman ci aspetterà in pista vicino al cancello della postazione 2.4 (vicino alla seconda variante) per poi portarci alle nostre postazioni. Scordiamoci anche l’uso del cellulare. Assolutamente vietato fotografare mentre svolgiamo attività e soprattutto vietatissimo condividere fotografie durante il weekend di gara. Buone notizie: sarò alla postazione 10, in ingresso parabolica, ma soprattutto il pranzo sarà fornito dal circuito. Una piccola vittoria. Alcuni di noi, me compreso, saranno in pista anche giovedì per permettere lo svolgimento di tutti i test necessari allo svolgimento del weekend. Fortunatamente oggi ci è permesso portare la macchina in postazione. Entro dalla porta di Vedano, poi a sinistra dentro al cancello degli inglesi ed eccomi sul rettilineo di partenza. Ormai dovrei essere abituato, non è la prima volta che parcheggio la mia vettura sulla griglia di partenza per ritirare l’attrezzatura, ma oggi l’atmosfera è diversa, c’è un brulicare diverso di mezzi, ci sono ancora operai al lavoro per gli ultimi ritocchi. Sainz e Norris poco più avanti stanno svolgendo attività promozionali per una marca di biciclette. Grosjean si avvia per la sua camminata in pista. Mi avvio in pit lane, sono in anticipo sulla tabella di marcia, incontro un paio di amici e ci facciamo una passeggiata davanti ai box. Ormai le vetture sono montate, alcune sono già avviate alle verifiche tecniche. Avevo già vissuto da spettatore la pit lane ma, senza ressa, la calma è disarmante. La tranquillità regna nei box, nessun meccanico si affanna e tutti sanno cosa fare. È uno spettacolo unico. Suona la sirena, chiamata alle armi, torno in macchina e mi dirigo in postazione. È ancora in corso la track walk dei piloti, schivo Giovinazzi e Stroll e parcheggio. Svolgiamo alcuni test, SC, VSC, cronometraggio, alla fine i direttori di gara, quello della FIA e quello del circuito, compiono le ultime ispezioni e verifiche e successivamente ci liberano dal confino. Dobbiamo recarci di nuovo in corsia box per coordinare la Pit Walk del pubblico. Siamo in anticipo di nuovo, ma questa volta c’è attività, si stanno preparando ad accogliere i tifosi. Ci sono trupe televisive ovunque. Ammazza la Masolin dal vivo. Il nostro compito sarà proteggere il muretto box. A nessun tifoso sarà concesso salirci. Intanto alcuni team provano i Pit stop, incuriosito mi metto in marcatura del muretto RedBull per osservare le loro prove. Forse è la loro attività standard, forse con Max è abitudine, ma li ho visti provare veramente ogni situazione. A partire dai casi standard fino ai casi estremi con l’utilizzo di musetti senza ala e cerchioni senza pneumatico. Aprono i cancelli. Caos. Una marea di persone si riversa ai box. Realizzo solo ora che RB, Ferrari e Mercedes saranno prese d’assalto. Tutti vogliono fare “solo una foto” al muretto o alla pista. Passo due ore a chiedere “gentilmente” di non aggrapparsi al parapetto o negare foto da posizioni privilegiate. Ora sono dall’altra parte. Sono diventato uno di loro, uno di quei bacchettoni inflessibili che in maniera integerrima negano ogni concessione. Qui non si sale. Qui non si fotografa. Finisce la Pit Walk, i ragazzi della sicurezza ci chiedono una mano per accompagnare fuori la folla. Ora tutto tace. Abbiamo qualche minuto per goderci la pit lane, poi anche noi dobbiamo andare, non abbiamo più il permesso FOM. Mi avvio alla macchina, mi viene incontro un collega “noi proviamo ad entrare nel paddock, vieni?”, “certo che si”. Ovviamente il paddock di F1 è un fortino inespugnabile, la missione fallisce ancor prima di pensare ad una strategia, ripieghiamo con successo sul paddock F2. Furtivi ci aggiriamo tra i camion, consapevoli che, se qualcuno ci dovesse vedere, quasi sicuramente ci verrebbe ritirata la pettorina e magari anche il pass stagionali. Restiamo poco più di 5 minuti, giusto il tempo di fare le condoglianze al team Arden e rubare un paio di foto. La giornata finisce qui. Soddisfatto e trepidante per l’inizio dell’attività in pista mi avvio a casa. Da domani si fa sul serio.
  5. 13 points
    sono stato al funerale oggi, è stato bello vedere che la chiesa era strapiena, giovani e adulti, era un ragazzo molto amato e non voleva far pesare agli altri il suo problema, si è sempre impegnato fino all'ultimo con l'oratorio e la parrocchia; il prete (che lo conosceva bene) ha fatto una commovente predica per lasciarne un ricordo il più bello possibile purtroppo è stato un giorno molto triste, un sacco di ragazzi piangevano, io stesso che normalmente non piango in queste situazioni, non ce l'ho fatta a trattenere le lacrime, mi sembra ancora così assurdo.
  6. 12 points
    E' con profondo dolore che annuncio che Andrea, ovvero l'utente @maxilrosso, brevemente noto come spamilrosso, ci ha lasciato pochi giorni fa in tragiche circostanze. Alcuni di noi lo hanno incontrato in questi anni e hanno potuto conoscere davvero un bravo ragazzo. Vi prego di essere rispettosi e comprendere il momento particolare che la nostra comunità oggi affronta. Ci mancherà per la sua umanità, la schiettezza e la sua passione per le statistiche più strampalate. Ciao Andrea.
  7. 12 points
    Ora che vi ho aggiunto le emoji più belle, quelle di Lew, mi aspetto mille cuori. anzi, mille Lewisiti @Kimimathias @Leno @Rocky @Jordan
  8. 12 points
    Due anni fa ci incontravamo per la prima volta a Milano con @Ruberekus e @KimiSanton. Mi dispiace tanto. Ci mancherai Andrea.
  9. 11 points
    Annunciamo con sommo gaudio che l'amato utente @KimiSanton entra da oggi a far parte UFFICIALMENTE dello Staff del forum. Il suo ruolo sarà di supporto alle attività di gestione del forum, con particolare attenzione alla gestione dei topic, delle presentazioni dei GP e delle statistiche. Benvenuto
  10. 10 points
    Ragazzi e ragazze (soprattutto le abbondantissime ragazze), siamo giunti al momento più atteso dell'anno! Come da tradizione, i membri del SOPF da me guidati hanno organizzato il torneo più godurioso dell'internetto: il Premio Bannato edizione 2019! Ormai alla sua sesta edizione, consolidatosi nel cuore, nella mente e, per molti, anche in altre parti del corpo, il trofeo più ambito da ogni utente partecipante al Forum di Motorionline sta per cominciare! Chiamo a raccolta gli utenti del forum! @Inactive @Members @Premium Members @SOPF Members La prima domanda che un neofita potrebbe farsi è: cos'è il Premio Bannato? Il Premio Bannato è il punto più alto che la mente umana abbia concepito (non a caso è stato inventato da me). E' il fulgido esempio della splendida capacità dell'uomo di competere ai massimi livelli per la vittoria. In poche parole? Una battle royale senza esclusioni di colpi, in cui tutto è valido pur di accaparrarsi la gloria eterna che si ottiene con l'ambitissimo trofeo. Innanzitutto, presentiamo il logo UFFICIALE del Premio Bannato 2019, il cui relativo bannerino potrà essere inserito in firma dal vincitore. Formula e regolamento del torneo Il Premio Bannato segue la formula utilizzata l'anno scorso con minime modifiche per aumentare il livello di intrattenimento. Il torneo prevede 32 partecipanti, di cui alcuni scelti in una fase preliminare. Il SORTEGGIONE, come sempre ospitato dal grande Beyond in collaborazione con i migliori esperti del forum, darà luogo a 16 scontri del tutto casuali: in questo modo ci sarà massima imprevedibilità e potremo avere sin da subito scontri vulcanici! A differenza del passato, stavolta il proseguo del torno, dagli ottavi in poi, sarà prestabilito sin dal sorteggio, il che significa che sin dall'inizio potremo avere un'idea degli scontri che potranno avvenire successivamente. Come funzionano gli scontri diretti? Ogni utente che volesse partecipare alle votazioni è tenuto ad esprimere una preferenza per tutti gli accoppiamenti del turno in questione, compreso il proprio se partecipante alla competizione. NON è dunque concessa l'astensione. Ogni preferenza, per essere considerata valida, necessita di una motivazione, anche breve, purché abbia un senso logico (votare qualcuno perché "si", ad esempio, non verrà accettato). E' possibile votare per se stessi, non esistono vincoli di questo genere. Il vincitore dell'accoppiamento sarà colui che nell'arco temporale di votazione avrà ricevuto il maggior numero di preferenze. In caso di pareggio nell'accoppiamento, passerà il concorrente il quale avrà raggiunto per primo la cifra finale. Per chiarezza, riportiamo il REGOLAMENTO UFFICIALE nel seguente spoiler. Ecco quindi il calendario del torneo che, come vedete, è stato ulteriormente compattato per limitare al massimo i tempi morti e i giorni di fiacca. I Partecipanti Chi parteciperà al Premio Bannato 2019? Non tutti possiedono le qualità necessarie per partecipare automaticamente. Bisogna avere vari requisiti: presenza ma soprattutto capacità di emergere e farsi notare. La lista dei partecipanti definitiva verrà decisa da un turno preliminare, a cui seguiranno le presentazioni, affidate al celebre @Kimimathias. Ebbene sì, sarà il losco veneto quest'anno a occuparsi della gestione del Premio Bannato, sostituendo il buon KimiSanton. Presentazioni Aerozack Alex_Ferrari Asturias Beyond chatruc ClaudioMuse crucco effe F.126ck Ferrarista ForzaFerrari88 ggr Hunaudieres Illy Jordan joseki Kimimathias KimiSanton Leno lucaf2000 Mito Ferrari Natural Blonde Killer Nemesis panoramix PheelD Rio Nero Ruberekus S.Bellof Spa_83 sterla The-Flying-Finn White Star Albo d'oro Poteva forse mancare l'albo d'oro delle precedenti 5 edizioni? I più freschi non le ricorderanno, ma la prima edizione del 2014 fu vinta dall'indimenticato Buttonforever, che poco dopo ci avrebbe lasciato per altri ignoti lidi. Dall'anno successivo la partecipazione fu aperta anche ai membri dello staff, e così assistemmo al memorabile trionfo di Beyond, seguito l'anno dopo da un combattivo Ruberekus. Il 2017 vide poi la grandissima vittoria di Claudiomuse, metre l'anno scorso come ricordere abbiamo assistito alla cavalcata dell'incontenibile Rio Nero. Premio Bannato 2014: @ButtonForEver Premio Bannato 2015: @Beyond Premio Bannato 2016: @Ruberekus Premio Bannato 2017: @ClaudioMuse Premio Bannato 2018: @Rio Nero Post Scriptum So che molti di voi erano favorevoli ad intitolare il PB al nostro Andrea in suo ricordo. Ci ho pensato molto, ma alla fine da creatore della formula nonchè storico organizzatore, ho pensato che sarebbe stato forse carino, ma non la scelta migliore. Per questo ho deciso di mettere da parte questa idea in favore di un evento o premio appositamente creato per commemorarlo, che vedrà la luce l'anno prossimo.
  11. 10 points
    Ecco che arriva la VERITA'. Dopo il il mio intervento, il topic è chiuso. Posso aggiungere poco perchè KimiSanton (che è figlio di Kimi Raikkonen e Santon quello dell'Inter), mi ha rubato i miei appunti. 1) Gara positiva per la Ferrari: ha dimostrato di andare forte su ogni tipo di pista. ha dimostrato di poter sviluppare la macchina durante la stagione. Con questi presupposti, seriamente, il mondiale 2020 potrebbe essere suo. Infatti temevo che tutti si concentrassero sul 2021 e che nel 2020 si sarebbe mantenuta la situazione di Budapest e invece potrebbe esserrci una bella lotta. 2) Gara negativa per la Ferrari: nella F1 da circa 25 anni a questa parte, l'affidabilità è fondamentale, quindi ci sarà da lavorare tanto. 3) Sfortuna: se una macchina si rompe, si tratta di ingegneria, non di fortuna. Quando io progetto qualcosa e poi si rompe, pensate che vado dal capo e dico "si è trattato di sfortuna"? 4) Hamilton: non ha fortuna, ha martellato e quindi ha approfittato di una situazione a suo favore, come Vettel in Australia 2018. Anche quella era una gara da doppietta Mercedes ma tra errore di Bottas e VSC al momento giusto, ha vinto Vettel. 5) Mercedes: pur con la Ferrari davanti, era pur sempre lì, quindi ci vuole poco a ribaltare la situazione. Indice di quanto competitiva sia la F1 e di quanto si cagggghino addosso Audi, Toyota, BMW e altri sedicenti marchi grandi che vogliono correre da soli oppure dove la tecnologia non conta un cazzzzzzo. 6) VSC: la logica sarebbe che non uscisse, visto che Vettel si era fermato vicino al punto di entrata commisssari, ma poichè le bandiere gialle non vengono rispettate da circa trent'anni, ci vuole la VSC. Molti di quelli che si lamentano delle VSC inutili sono gli stessi che hanno urlato allo scandalo quando è morto Bianchi. In F1 è stata addottata la strategia che la IndyCar ha introdotto sin dagli anni '90. Per qualsiasi vettura dentro i guardrail, entra la pace car, in F1 la VSC. 7) Leclerc: dovrebbe essere richiamato all'ordine. Dopo la mancata scia di Monza (dopo essere stato aiutato a Spa), dopo le lamentele di Singapore, ora ci vuole l'ultimatum. Nella mia squadra non voglio primedonne, non voglio gente che si lamenta e soprattutto che lava i panni sporchi in pubblico.
  12. 10 points
  13. 10 points
    Pt 2 - Venerdì La sveglia suona alle 5.40. Alle 6 devo essere in marcia, non so cosa aspettarmi dal traffico nei 15km che separano casa dall’autodromo. L’appuntamento è alle 6.45 al parcheggio a Biassono, questa volta non è routine, meglio arrivare prima. Alle 6.37 varco le porte dell’autodromo, è ancora buio. Non piove, per ora, ma l’umidità nel parco è altissima. Firmo la presenza e ritiro il casco nel container allestito per l’occasione. 5 pullman ci attendono in pista, ognuno serve una porzione di tracciato. Il mio è il verde. Data l’ora e la mia innata capacità di dormire in piedi fino alle 9 del mattino, salgo su quello blu. Intravedo qualche volto noto, il mio cervello si aziona. Matteo non è nella mia stessa sezione di pista. “Scusate che bus è questo?” “Blu” “Oh ca**o, poco ci mancava a farmi riconoscere. Grazie e buona giornata” Scendo e risalgo sul bus giusto, questa volta controllo 3 volte. È quello giusto. In postazione siamo in 7, sono tutti volti nuovi per me. Due vengono dall’Australia. Sono in viaggio di nozze. È consuetudine nei grandi eventi internazionali accettare qualche commissario estero, in modo da poter mandare qualcuno di noi in futuro. Una specie di scambio culturale motoristico. In ogni postazione c’è un uomo al comando. Spetta a lui interfacciarsi con la direzione di gara, comunicare problemi e gestire le operazioni di recupero. Questa volta sono stato fortunato, il capo posto ha grande esperienza, anche internazionale, con molte 24h e qualche GP di Monaco alle spalle. Uno da cui si può solo da imparare. Iniziamo il briefing di postazione, gli australiani non capiscono una mazza, vivendo io in UK mi designano immediatamente ad addetto alle relazioni internazionali. Ovunque andrò io ci sarà sempre almeno uno di loro, non possiamo rischiare che in caso di necessità le operazioni vengano rallentate da problemi di comunicazione. Questa postazione, la 10, è composta da una postazione principale, il quale compito è principalmente occuparsi dei recuperi e fare da specchio per le bandiere e una cosiddetta “punta” adibita solo ed esclusivamente alle segnalazioni con bandiera. Fare da specchio significa mostrare segnalazioni di problemi nascosti dalla conformazione del tracciato alle postazioni precedenti. In questo caso la punta si trova in ingresso parabolica con scarsa visibilità sulla curva, mentre la postazione principale è posta vicino alle barriere alla fine della ghiaia, con un’ottima visibilità su gran parte della curva. In punta staranno due persone, nella postazione principale gli altri 5. Un rapido ripasso delle solite cose, si stabiliscono le regole di intervento, chi ha il controllo in caso di recuperi, chi si relaziona con il trattorista e soprattutto come effettuare i recuperi nel migliore modo possibile. Per le F3 e le F2 usiamo un tipo di corda, per le F1 uno differente per evitare di danneggiare le telecamere laterali, le Porsche invece hanno un sistema tutto loro. Il capo posto va sempre prima sul pilota e ne comunica le condizioni alla direzione gara, gli altri, fino a 3, si occuperanno della macchina o delle macchine. Uno invece sarà al guinzaglio per tutto il weekend, avrà il controllo del pannello luminoso della postazione, non potrà mai staccarsi dalla console di comando e avrà una radio tutta sua e benché il pannello sia per lo più automatico e collegato con la direzione gara, non potrà levare gli occhi dalla pista. Ora iniziamo a preparare l’occorrente: bandiere, filler e scope a portata di mano. Intanto il direttore effettua le prove radio di tutte le postazioni. Prima radio posto 10, forte e chiaro. Seconda radio posto 10, forte e chiaro. PMS posto 10, forte e chiaro. Mentre montiamo telo anti pioggia il capo posto sistema ambulanza, Cea e trattore. Sono le 9 in punto, inizia a piovere. “ISPEZIONEEEEE” tuona la radio. Sulla riga bianca a bordo pista, rigorosamente in ordine di altezza e per categoria per volere del capo posto, Dal più alto al più basso, commissari, Cea, dottori e trattorista, in perfetta uniforme, allineati in attesa del passaggio dei direttori di gara. Ultimo controllo prima dell’attività in pista. “Ok tornate in postazione, tra poco vetture pista” Poco prima delle 9.30 i cancelli del paddock 2 si aprono, le F3 rompono il silenzio e si allineano in pit lane in attesa del semaforo verde. Io intanto sono impegnato con gli australiani, come me sono al loro primo GP, ma a differenza mia non hanno esperienza su tracciati della caratura di Monza. Sono stupefatti dal numero di postazioni e commissari schierati. Spiego loro come agiamo solitamente a Monza, una bandiera gialla o blu in più non ha mai fatto male a nessuno, ma soprattutto appena una macchina esce dalla riga bianca, soprattutto se è qualcosa in più di un semplice lungo, la gialla deve uscire immediatamente. Intanto deve essere scattato il verde, ci sono delle macchine in pista, le condizioni non sono delle migliori, la pista è bagnata ed essendo venerdì mattina è sporca. Nemmeno il tempo di finire di istruire gli australiani che subito uno va in testa coda. Poca roba, è in moto e si accinge già a ripartire. Della gialla, manco a farlo apposta, nemmeno l’ombra. Fortuna che c’è il pannellista che ha già predisposto la segnalazione, io intanto mi sbraccio al grido di YELLOW FLAG YELLOW FLAG a 1 metro dagli australiani, finalmente iniziano a sventolare quella dannata bandiera. Chi ben comincia… Il resto della sessione passa senza particolari problemi. La radio è la nostra fonte primaria di intrattenimento: “posto 1.2, pettine della 4”, “Dal posto 3, la vettura 12 va in testa coda e riparte”. Bandiera a scacchi. Ecco, ci siamo, finalmente è arrivato il momento della F1. Finalmente realizzerò uno dei miei sogni. Semaforo verde, si parte. I primi minuti passano velocemente, i soliti installation lap di verifica, intanto aspettano che la pista migliori. Si inizia a fare sul serio, qualche vettura prende a girare con costanza. Ecco Kimi, entrata in parabolica buona, gas non troppo aggressivo e via verso il rettilin…lo vedo chiaramente perdere il posteriore prima di scomparire dietro agli alberi. Silenzio rotto dalla radio: ”dal posto 11, la 7 è in ghiaia e non riparte” “capito, bandiera rossa. Per tutti, bandiere rossa” Recuperano la macchina e si riparte. In meno di 10 minuti la riconsegnano ai box. Efficenza e professionalità. Altro che i bangla-circuiti. Nemmeno il tempo di vedere qualche macchina passare ed è rossa di nuovo. Perez a muro in uscita Ascari. Fortuna che la pista sta asciugando, altrimenti non gira più nessuno. Bandiera a scacchi, è finita la mia prima sessione da commissario di F1. Poteva andare peggio. Sarei potuto cadere in mondo visione mentre raccoglievo un pezzo di vettura. Nessun intervento = Nessuna figura di M. Ora tocca alla F2, io e l’australiano andiamo in punta. Avrò una radio tutta mia. Radio a parte, non deve essere stata una sessione interessante, non ho ricordi, se non De Vries e il suo punto di frenata. L’unico che mi ha messo paura per tutto il weekend. L’unico a frenare sempre con le ruote per 3/4 sulla linea bianca e 1/4 sull’erba, senza perdere mai il controllo, senza mai andare lungo. Impressionante. In questo momento mi è chiaro perché è in testa al campionato. Fa cose che gli altri non fanno e gli riescono pure bene. Non sembra al limite, sembra che per lui sia quasi normale frenare li. Io però, quando vedo il musetto numero 4 avvicinarsi, faccio un passo e mi lontano dal Guard Rail. Finalmente possiamo riposarci un po’, quasi un’ora di pausa pranzo. Un lusso. Solitamente abbiamo non più di 15 minuti tra due sessioni. Ecco la radio di nuovo “ISPEZIONEEEEEE”. Dovremo sottoporci a questo rituale prima di ogni sessione di F1, oltre che ogni mattina. La Fp2 e le qualifiche di F2 non sono particolarmente degne di nota, qualche bandiera blu e ordinaria amministrazione. Inizia la F3, sono in tantissimi ed è chiaro fin dall’inizio che tutti cercheranno una scia. Il primo tentativo scorre tranquillo, nessun problema di sorta, solo un po’ di traffico nel nostro settore per lanciarsi per il giro veloce. Rientrano tutti. Esce un primo gruppo, si lanciano e iniziano il loro giro, io butto un occhio al maxischermo. C’è un secondo gruppo che si sta lanciando, sono prima dell’Ascari, eccoli che arrivano. Vedo, sempre grazie agli schermi, il primo gruppo arrivare lanciato, inizio a sventolare la bandiera blu, ma sono l’unico in tutto il rettilineo. Il direttore di gara non le sta chiamando e quasi nessun altro ha la possibilità di vedere gli schermi. Caos. Ecco la radio “Bandiera rossa, bandiera rossa. Appena rientrano tutti in corsia me li mandate in direzione gara per piacere?” Sicuramente non è un invito per un buffet. Tocca alle Porsche. Tutto liscio come l’olio. Siamo spettatori privilegiati di uno spettacolo che procede senza intoppi. Siamo quasi annoiati. Bandiera a scacchi. L’ultima per oggi. Sono le 19.45, riponiamo bandiere e tutto il resto nel container. Abbiamo passato più di 12h in postazione, finalmente arriva il pullman per riportarci alla macchina. Siamo tutti stanchi, ma la passione per quello che facciamo allevia la fatica. Domani è un altro giorno. Domani, c’è lotta per la pole. Purtroppo non ho foto del venerdì. Ho seguito alla lettera gli ordini della direzione gara. Solo una, fatta dal trattorista, durante l’ispezione. Qualche chicca arriverà con il racconto di sabato. Chiedo anche ai mod, se fosse possibile, di spostare nell’apposita discussione i messaggi riguardanti il tracciato.
  14. 10 points
    Credo abbiamo raggiunto l'apice del lecchinaggio e del potere Mercedes. Quello che hanno deciso oggi i commissari è qualcosa di profondamente schifoso e indegno. Vergognatevi. Manco la Juve
  15. 10 points
    Ciao Andrea, ovunque tu sia, sappi che sei nei nostri pensieri, SEMPRE
  16. 10 points
    ah ma allora se ti impegni ce la fai a non dire coglionate
  17. 10 points
    Abbiamo deciso di modificare il nick di Andrea e riportarlo alla versione originale @maxilrosso visto che la nuova era stata usata solo per un mesetto.
  18. 10 points
    Anch'io ex lettrice silenziosa di lunga data e neoiscritta proprio per poter scrivere questo post in ricordo di Andrea. Mi ricordavo di lui quando ancora si chiamava qui maxilrosso, poi ho letto il suo messaggio di rientro nel forum come spamilrosso in cui accennava al fatto di non stare ancora bene e poiché non leggevo la sezione Off-Topic avevo temuto che avesse qualche serio problema di salute fisica e già mi dispiaceva per lui, perciò quando ho visto il triste annuncio di Beyond non sono rimasta sorpresa ma molto triste perché immaginavo che avesse purtroppo perso una battaglia contro un brutto male. Però quando ho letto tutto e ho capito come era morto (e quanto era giovane, 15 anni meno di me) sono rimasta totalmente shockata perché mai avrei immaginato che vivesse una simile situazione psicologica visto che i suoi post sulla F1 erano quasi sempre scherzosi e ironici. Lo shock è aumentato ancora di più dopo che ho letto per la prima volta il post cui accennavate sulla morte in cui Andrea aveva davvero anticipato e spiegato tutto della sua tragica intenzione Personalmente ho vissuto un caso un po' simile con un figlio di amici, più grande di me, che senza segnali evidenti e senza una spiegazione di nessun tipo (aveva un buon lavoro, una fidanzata, una vita apparentemente normale e soddisfacente e non ha lasciato nessun biglietto di addio) si è sparato quando aveva circa 25 anni. Ho scritto questo post soprattutto per 3 motivi: 1 prima di tutto far sapere, se qualcuno degli amici e familiari di Andrea ci leggerà, che anche per me che finora leggevo questo forum senza partecipare Andrea era un utente importante e simpatico e non lo dimenticherò, anche perché mi ha fatto fare tante risate con alcuni suoi post (proprio lui che conviveva con una sofferenza interiore così profonda ) 2 ringraziare gli utenti del forum che sono riusciti a partecipare al suo funerale per esprimere la vicinanza e il cordoglio anche di tutti noi che conoscevamo e apprezzavamo Andrea solo tramite i suoi post e il suo modo allegro e divertente di interagire nel forum 3 è la cosa meno importante in questo momento ma mi fa piacere portare avanti la sua "eredità" di tifo per Charles Leclerc (era stato lui ad aprire il topic dedicato a Charles quando ancora correva in F2), sono tifosa di Charles da un anno e d'ora in poi lo tiferò ancora più convintamente anche in ricordo di Andrea RIP Andrea
  19. 9 points
    Buongiorno buongiorno! Amici ma soprattutto amiche, vicini e lontani, sani e infetti, fognaroli tutti. Ebbene sì, è tempo di resoconto UFFICIALEH su questi test prestagionali; che hanno detto poco, ma anche no; che hanno dato qualche spunto, flebili speranze e pettinate clamorose; che si sono svolti tra accordi sottobanco, improvvisi ritorni, scandali sessuali e livree copiate; e che hanno sancito il debutto ufficiale del nuovo assetto gestiuonale del forum, con qualche indicazione interessante anche in questo caso. Insomma un assaggio di quello che ci regalerà quest´anno il Torneo più amato dell´orbe webnautico. Dicembre è lontano, ma come ha giustamente detto il mio inviato da Zandvoort @White Star, quest´anno i punti si fanno da subito, senza sconti. Dunque ciancio alle bande, e vediamo di tirar giù uno straccio di analisi delle robe viste in questi giorni. Partiamo dunque proprio dalla nuova formazione mod-admin-gestionale del Torneo. Beh, finalmente si può dire che questo forum ha un Admin "presente" e reale (fin troppo, considerati i finora non esaltanti tentativi di apparire in video). Il @Beyond di rosso vestito, in queste prime settimane da padrone ufficiale del vapore, ha subito messo giù un paio di iniziative interessanti: anzitutto, i premi in superduralluminio, da me prontamente ribattezzati coccarde. Ora tutti noi perdenti da tastiera potremo così fregiarci di un qualcosa da mostrare agli amici, o alle mogli/fidanzate che ci guardano con due occhi pallati quando raccontiamo loro di tornei, sorteggi, gironi e Spa83. Iniziativa gradevole agli occhi (rende il profilo di ciascuno un filo più ricco e colorato) e che secondo me servirà in futuro a consolidare l´ossatura stessa del Torneo, di fatto composta per la maggior parte da veteranissimi di mille spambattaglie (non un caso che perfino il sonnolento @Nemesis, solitamente in via di apparizione verso l´Autunno, abbia già adesso mosso i primi passi del suo 2020). Bello l´omaggio "spam" a uno storico avatar del nostro maxilrosso (da discutere poi con Beyond e il team organizzatore se si vorrà davvero fare qualcosa intitolato a Max per questo 2020; sul tavolo delle "mie" preferenze per ora un torneo estivo nella forma del "Summer Grand Prix", oppure un trofeo speciale all´interno del PB, una cosa tipo "Utente più spammone" o "utente più migliorato in fognanza" dell´anno.; ma ci sarà tempo comunque), e bello anche l´aver pensato a una coccarda per chi da almeno dieci anni è qui a consumarsi gli occhi su questi schermi (ha ragione @ClaudioMuse, siamo molti di più di quello che si pensava). Bene dunque Beyond, che per altro all´introduzione delle coccarde fa subito seguire l´autorizzazione alle bernarde. Sia chiaro, resta questo un forum di cuIi pelosi, ma il fatto che il post lewgenderoso di @rimatt (no, non è lui, ma continuo a dimenticarmi di chi si tratti) nel topic apposito, sia ancora lì, da l´idea della nuova svolta eterosessuale del Bey (di cui abbiamo già fatto accenno quando abbiamo parlato del nuovo sistema erettivo che il Nostro ha introdotto su se stesso durante questo primo Inverno all´ombra della Mole). Continuando con l´analisi sul team organizzatore, non posso che parlare di @Kimimathias. I tifosi meno attenti potrebbero ora soffermarsi sul discorso prettamente grafico, notando come Kimi abbia certamente lavorato sull´estetica e la grafica dell´avatar, che ora ben si accoppia con il blu della Scuderia Mod; ma ad un´analisi più approfondita si possono notare diversi particolari nuovi e piuttosto interessanti. Anzitutto, Kimi ha abbandonato il filone räikköneniano puro, quello insomma che ne ha tracciato la linea tecnica per almeno un decennio, abbracciando la filosofia progettuale più diffusa tra gli utenti più competitivi (tipo @ClaudioMuse e @effe, senza dimenticare @The-Flying-Finn) del fottesega. Questo tema progettuale garantisce certamente una maggiore leggerezza di posting, alternata ad una conoscenza della finestra di utilizzo della tastiera certamente più approfondita; in altre parole, si sa quando stare zitti, cosa che in un pollaio merdoso come questo può essere un´arma vincente. Il @Kimimathias organizzatore poi (qui sono in palese conflitto di interesse, essendo di fatto lui il CEO della casa editrice di PBsprint) sembra essere partito altrettanto motivato e carico di belle idee, cosa che non può che far bene al PB, che anche se ormai giunto alla 36esima edizione (non conto ovviamente le edizioni PC) è più "giovane" e innovativo che mai. Da capire ora come Kimi saprà unire il ruolo di organizzatore a quello di concorrente del PB (e aggiungo io: tra i potenziali favoriti), ma a questo proposito non gli manca certo il Muse ispiratore. Keep it up fella! E gli altri due mods @Ruberekus e @F.126ck? Beh, direi bene entrambi. Solido e da subito sulle barricare Rube, che però ora ha da occuparsi della bega @youtoo78, uno che non cambia livrea dal 1950 e che neppure sa che esistiamo probabilmente, ma che con il suo cavallino (come dice @crucco, comunque più snello di quello rubesco) tenderà probabilmente a confondere le idee ai lettori meno attenti (e a @Rio Nero); unico consiglio eventualmente per distinguere i due, Rube tende a scrivere più ca**ate (oltre sì, a farlo rigorosamente in blu), e ovviamente detiene più bernarde, dall´alto di un pedigree che ha livello puramente forumistico non ha probabilmente nessuno. Interessante settimana comunque quella di Rube, già molto spazientito dalle prese per il cuIo di Binotto e dai croissant Mercedes. Glielo appoggio in entrambi casi per altro, e chissà che questo Asse di odio e fastidio per l´ennesima stagione avara di soddisfazioni negli sport minori non sia uno dei temi tecnici principali quando ci si recherà in cabina elettorale. Quanto a @F.126ck, veste grafica rinnovata per trevigiano di origini sudamericane. Molti ammiratori premevano per un ritorno al vintage (nell´anno dei ritorni agli avatar vintage) e quindi alla classica colorazione arancione-chitarra. Devo dire però che a me questa nuova livrea animata che richiama quella dei LADRIH, non dispiace. Più disegnata e ricercata, ha un suo perchè, e anche se "si vede meno" nello schermo, non toglie minimamente qualità ai contenuti proposti da 126, sempre carichi di bestemmie e solida moderazione. Certo, il "caso F.126ck" da me riportato a galla ieri nel fondamentale thread dei compleanni potrebbe essere un elemento "di disturbo" in questa fine Inverno, oppure (dico io) proprio un motivo in più che ci possa garantire una stagione di maggiore cattiveria moderatrice del Nostro. Che, curiosità mazzoniana, quest´ anno diventerà l´utente più vecchio che il forum abbia mai avuto, scavallando i 75 e superando così l´indimenticato @mongo. Infine (anche se in questo caso NON parliamo di un mod, e ci mancherebbe altro, ma giusto per creare un filo di collegamento tra i Mods e noi comuni ratti di fogna) non si può non spendere qualche parola su @KimiSanton. Livrea nero-verde per l´anglo-monzese (che fonti certe mi dicono essere stato a Codogno), che si conferma in questi test come uno dei protagonisti "che ci sono sempre". Ora, su Kimi resta da capire una cosa: questa svolta tecnica improntata ad un gufismo spaziale e spietato, nello stile del Maestro insomma, porterà voti pesanti quanto conterà? Quali sono le reali aspirazioni di Kimi in ottica Torneo? Non diventerà mai Mod, e questo è chiaro a tutti. Vuole provare a godersi un anno nel quale può darci a tutti del co****e senza essere sospeso? Più probabile, lo vedrei anzi bene un Kimi che sbrocca definitivamente, anche se poi mi sentirei preoccupato per la salute del forum stesso, ridotto in quel caso forse solo a qualche scambio Spa-Ducati. Insomma scenari e supposizioni non mancano; io dico la mia: al nostro Kimi quest´anno deve funzionare bene Skype: nessuno lo usa come lui, nessuno come lui ne ha affinato la finestra (finestrina) di utilizzo. Se saprà confermarsi leader in questo settore, regalandocene magari ogni tanto qualche perla tecnologica, Kimi sarà pericoloso per tutti. Questo dunque il quadro relativo alla scuderia Mod. Passo ora quindi ad analizzare brevemente alcuni spunti su di noi comuni mortali e infettati vari; ovviamente, sono sempre e solo opinioni mie personali, e in quanto tali portatrici della verità assoluta. Parto dunque dai campioni passati del Torneo, e dunque in questo caso dal Campione incarica. L´iridato @effe, dopo una prima settimana trascorsa nel tendone del Corona Circus, in questi ultimi tre giorni si è sbottonato un filo di più, facendo anche maggiore chiarezza su che tipo di stagione vorrà affrontare e su quale strategia forumistica intenderà adottare. Come da me già indicato, si tratterà quindi di una difesa del titolo solida ma non forzata, e secondo me questo potrebbe essere un vantaggio proprio in ottica torneo. Non rompere il ca**o a tutti per la voglia di vincere (cosa che alcuni invece stanno già facendo ora) potrebbe renderti più appetibile e interessante quando conterà, e sono sicuro che al veterano di mille tornei effe non si debba proprio spiegare nulla in questo senso. A me personalmente in quanto curatore del settore stampa del PB, e dunque appassionato di questo thread, non potrà che far piacere se il Campione avrà voglia ogni tanto di scrivere qualche sua impressione direttamente qui; potrebbe essere un validissimo contributo specie per i più giovani e inesperti; lo ha già fatto in questi giorni, lo invito direttamente da queste pagine a continuare. Passando a @ClaudioMuse; che bel ritorno, quello del Flying Dalemiaman. Sì lo so, ormai è tornato da mesi, però fa piacere rivederlo nell´Inverno del PB, che poi è il periodo per certi versi più bello di tutto il Torneo "pre-Dicembre", prima che gli sport minori poi si impadroniscano delle maggiori testate. Claudio vive e lotta con noi, e anche se ormai non porta più all´attenzione temi tecnici ed estetici nuovi (sono lontani i tempi del "cristo santo") e le sue novità possono restringersi forse a qualche affinamento della barba tramite balsamo al cocco (ti capisco fratello), sai che lui in griglia (e grigliata, ma deve esserci anche il grillmaster rube all´opera) c´è sempre. E´un elemento speciale della storia del forum, ed è un ferrarista disincantato e dolcemente rassegnato come il sottoscritto, e in questa epoca di isterici mestruati e spambots, prese per il cuIo, dossier e drag perduti, uno così avrà sempre il mio sostegno. E comunque, lo dico ora...occhio, al Claudio, che la zampata ancora la può tirar fuori. Altro Campione, l´ultimo di questa rassegna se consideriamo solo i viventi, il compadre @Rio Nero. Beh che dire, è partito forte, molto forte. Nuova veste grafica, più vicina per colori alla sua Pfizer, e nuovi argomenti spam-troll-tecnici, tra i quali il razzismo diffuso (di cui abbiamo già fatto cenno la settimana scorsa) e il daltonismo, tema quest´ultimo che andrà però sviscerato con maggior dovizia di particolari nel corso dell´Estate (non per niente ho rispolverato il topic sulle chiappe). Per me, ad oggi Rio è uno dei superfavoriti, pochi ca**i. Ha tutto: esperienza, cattiveria, un ca**o da fare e l´insostenibile leggerezza di aver già vinto un titolo. Che sia l´anno al termine del quale avremo un bicampione? Continuando con questa rassegna, breve cenno ai "giovani" favoriti, @panoramix e @MartinM; confermo tutto quanto espresso in un post precedente (lo trovate forse una pagina indietro). Niente di particolare da segnalare in questi ultimi due giorni, se non che Martin sembra aver intrapreso la via dei thread inutili (cosa provata malamente da @PheelD l´anno scorso, almeno credo, ma forse mi sbaglio; certamente cosa provata e introdotta all´epoca dal buon Max, che ne è stato il precursore e ovviamente il miglior interprete); Uhm, linea tecnica interessante, ma molto, molto scivolosa, specie adesso che le sezioni del forum sono ancora impaccate di verglas. I lettori più scafati non hanno voglia ora di troppe ca**ate, specie in un anno come questo nel quale arrivare a Dicembre in forma sarà cruciale; inoltre, se tanto mi da tanto, quest´anno un "ma per piacere" di @Beyond, unito ai lucchetti veneto-lombardi potrebbe essere totale per la fine delle speranze di gloria per chiunque si avventuri nello spam-buonumore; settore nel quale, a mio avviso, avremo un´impennata di qualità. Per Pano invece, una ultima giornata di test in chiaroscuro. Inizia bene regalando speranze a noi tifosi ignoranti e ferraristi del Venerdì, ma rovina tutto con un paio di brutte uscite su speranze da virus e plurali latini. La sensazione è insomma che il passo ci sia (lo sapevamo già dall´anno scorso in effetti) ma non vorrei che proprio rispetto all´anno scorso Panoramix avesse perso quel filino di incisività a livello di report e fonti speranzose (o meglio, non vorrei che ci fosse stato qualche accordo sottobanco per chiudere alcuni canali e aprirne altri migliori per il pubblico bue). Il problema per Pano: quella era ed è la sua arma. Risalire non sarà facile, specie quest´anno dove avremo un sacco di newcomers che millantano cuggini e zii emigranti che neppure @chatruc. Le mie fonti comunque mi dicono di stare tranquillo su Pano, che probabilmente ha in serbo qualcosa per l´Autunno, stagione nella quale (già lo sappiamo) in Emilia arrivano i prosciutti. Tra gli altri concorrenti di chiaro interesse PB, non si possono infine non citare i due cavallini di ritorno @Alex_Ferrari e @ema00, due utenti per i quali nutro una naturale simpatia. La rana psichedelica e l´aquila omonima sono due clienti pericolosissimi, e non solo nei peggiori bar di Caracas. Hanno talento ed esperienza, e sono probabilmente i due utenti più capaci di elevare il proprio gioco tra Settembre e Dicembre, quanto conterà insomma. E hanno entrambi la fame di chi ritorna da un lungo sabbatico, durante il quale mai li abbiamo troppo rimpianti. Occhio dunque ai giovani fenomeni da bar che si vedono e si vedranno nei prossimi mesi, a questi due sono bastati due post per mandare gente con le carte in tribunale. Infine sì, un cenno davvero brevissimo a noi ca**o, il gruppo dei vecchietti terribili, di cui sono orgoglione di fare parte (escludo ora quelli che ho già nominato ovviamente). @crucco, @chatruc, @Ferrarista, @Mito Ferrari e appunto, umilissimamementemente, il sottoscritto. Non abbiamo speranze, parliamoci chiaro. Il nostro spam "non piace a nessuno" (cit.), e siamo più bolliti del semolino negli ospedali, più consumati delle gomme della Punto (rip) del Past, più decomposti dell´italiano di Ducati. Insomma un lazzaretto, e credo che nessuno di noi passerà gli ottavi a Dicembre, almeno di clamorosi accoppiamenti (io spero comunque sempre di fare il maschio). Però che volete che scriva: ci siamo, ed è la cosa più importante. Con i nostri zaini carichi di croci, delusioni, sconfitte, ma anche di esperienze, storie di vita, avventure e fotografie. Mi piace insomma vederci come "padrini" del PB, noi che davvero ne abbiamo vissuto tutte le edizioni, fin dai tempi dello sbiadito PA, quando invece che elemosinare likes e cuoricini si andava alla mensa dei poveri per un piatto di zuppa. E insomma, ci siamo e ci saremo sempre, lo dico a voi giovani speranze di questo forum 2.0. -------- Bene, è tutto per questi test (i croissant sono pronti). Sarò curioso o fotterà sega nei prossimi giorni di leggere le vostre impressioni e il vostro borsino di concorrenti e favoriti. State incazzati e bannati, sempre. Vostro Devoto Asturias
  20. 9 points
  21. 9 points
    Oggi sono andato, e come promesso ho portato dei fiori a nome del foro per ricordarlo. Ho portato un mazzo di azalee bianche e una composizione mista. C'era una foto di lui sorridente sulla riva del mare... Che tristezza
  22. 9 points
    Eccomi qui, dopo qualche giorno di assenza dal forum... Pheel mi ha informato dell'accaduto e ho preferito mettere ordine tra le idee confuse e dedicare il giusto tempo per esprimere un semplice pensiero in memoria del caro Max o Andrea... Non ho avuto modo di conoscere Max dal vivo, anche se ho avuto la possibilità di farlo la scorsa estate; impegni lavorativi non me lo hanno concesso e ora me ne pento, davvero amaramente... non ho colto l'attimo, non sarebbe cambiato nulla, ma ora questa possibilità non c'è più e sono sicuro che come altre persone conosciute qui dentro avrebbe arricchito la mia anima... Ho parlato parecchio tempo con lui, telefonicamente e percepivo il suo stato psicofisico poco salutare... soffriva e ha preso la decisione che reputava come unica soluzione... i giudizi su tale decisione restano a chi li esprime, non cambiano e non prevedono altre sciagure del genere... non sempre ce la si fa ed è l'unica cosa che bisogna accettare... Addio caro Andrea, porto con me il ricordo della tua passione... vivrai in ognuno di noi.
  23. 9 points
    Non c'è un limite alle str****te che si possono scrivere in un solo post? Lasciamo stare il modo in cui stanno trattando Leclerc (tre team order su tre gare, manco Barrichello in tutta la sua carriera; il tutto per preservare la sanità mentale dello Steven Bradbury di Heppenheim); il fatto che questo sommo intelletto di Binotto sia stato trattenuto a tutti i costi dalla Ferrari che gli ha permesso di fare il bello e il cattivo tempo per lasciargli in tutta tranquillità di progettare questa F14T aggiornata; l'ennesima constatazione che, quando c'è davanti la Mercedes, non succede niente di niente mentre quando c'è la Ferrari manca solo l'invasione dei rettiliani. Lasciamo perdere tutto questo. Che almeno in Ferrari mi dicano se esiste in mezzo a loro un essere umano con più di un neurone capace di capire che lasciare in pista Leclerc con le gomme finite sia una st***ta. O, più probabilmente, Binotto ha già deciso di fargli pagare quanto successo in Bahrain.
  24. 9 points
    L'ultima volta che lo incontrai era con @Ruberekus e @Froome durante il weekend di monza, a settembre scorso. Fu una cena allegra e spensierata a parlare di f1 e di altre ca**ate. Mi piace ricordarlo così.
  25. 9 points
    Solo tristezza per questa perdita,non l ho mal conosciuto ma un annetto fa avevamo parlato in privato, mi aveva confidato alcuni problemi e io i miei, un bravo ragazzo, un vuoto per questo forum, luogo di ritrovo online dove si scherzava sempre, spero di averlo fatto sorridere spesso, mi spiace tanto. Chiudo dicendo che tutti noi affrontiamo problemi di vario genere, ricordiamoci di sentirci liberi di confidarci con chi crediamo possa darci una mano, senza vergogna. Ciao Max e grazie di tutto .
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00


×