Vai al contenuto


Foto

La storia della ex Formula Nippon


  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 1 risposte

#1 Giovanni Acampora

Giovanni Acampora

    Nuovo Arrivato

  • Members
  • Stella
  • 22 Messaggi:
  • ?Preferenze
    Pilota:Kimi Raikkonen
  • Team:Ferrari
  • Circuito:Spa-Francorchamps

Inviato 27 August 2016 - 16:15

Dopo aver interpellato una storia poco gloriosa come quella della FPA (Formula Palmer Audi),è doveroso raccontare una categoria decisamente più famosa dal punto di vista storico,riferendomi alla ex Formula Nippon che tutt'ora si chiama Japanese Championship Super Formula (JCSF),categoria open wheel  di marchio nipponico.
Ne avrete sicuramente sentito parlare di questo campionato,che debutta nel 1973 sotto il nome di Formula 2000,denominata anche Formula 2 piu in avanti,nel 1978.
La maggioranza dei piloti erano naturalmente giapponesi,alcuni di essi che partecipavano diverrano piloti di spicco nel Motorsport. I primi anni della categoria le vetture della F2000 erano delle March motorizzate dalla BMW con la concorrenza in seguito della casa nipponica Nova per quanto riguarda il telaio.
Dal 1973 al 1978,nella categoria si sono fatti conoscere Kazuyoshi Hoshino e Noritake Takahara,che vincono rispettivamente due titoli ciascuno (74 e 76 per Takahara mentre Hoshino 75 e 77) mentre l'edizione inaugurale va al nipponico Motoharu Kurosawa.
Nel ciclo iniziale in particolare dal 1976 si iscrivono come Wild Card piloti  di spicco come Jacques Laffite,Riccardo Patrese (che nel 77 vinse anche una gara,diventando il primo straniero a vincere una gara della categoria), nel 78 Marc Surer (anche lui si impose in una gara) e nel 79 Beppe Gabbiani (anche lui vinse una gara).

Dal 1979 in poi,anche i piloti non nipponici potevano lottare per il titolo poiché i punti venivano assegnati anche a loro,prima d'allora gli stranieri si iscrivevano come Wild Card.
L'anno precedente al 79,inzia il secondo ciclo di questa formula,rinominata Formula 2 dove vede Hoshino ad aggiudicarsi l'edizione del 78 (il terzo titolo,considerando i due precendenti) e l'ascesa del primo pilota giapponese ad debuttare in futuro nella F1: Satoru Nakajima, che si impose per ben 5 volte su nove edizioni (1981,82,84,85 e 86)
E nel 1983,l'inglese Geoff Lees diventa il primo straniero a vincere il titolo su una March-Honda/Spirit-Honda. Il motorista Honda debutta in questa nuova veste per contrastare il motore BMW che vinse fino al 1980 con Masahiro Hasemi,per poi farsi soccombere dallo strapotere della Honda che ha motorizzato in quel periodo le Ralt e le March e la stessa Honda vinse qualche edizione assieme alla Mugen (84 e 85).

Il terzo ciclo,denominata F3000,inizia nel 1987 per finire nel 1995. Stavolta,la categoria cresce di popolaritá ed diventa una delle maggiori serie propedeutiche alla F1. Maggiore è la visibilitá di questo format,maggiore è il numero di telai diversi come Lola e Reynard,aziende gia attive in europa e la giapponese Dome e debutta anche il propulsore della Cosworth.
Hoshino conquista il suo quarto titolo nel 1987,nel 88 un giovane Aguri Suzuki (ex F1 ed ex Endurance) conquista il titolo con l'ultimo telaio March e il primo titolo a Cosworth Yamaha,l'edizione del 89 va a Hitoshi Ogawa su una Lola (primo titolo per l'azienda in quella categoria),Hoshino sale a 5 titoli nel 1990,nel 91 un altro futuro pilota di F1:Ukyo Katayama su una Lola Cosworth.
Il campionato del 1992 va al primo italiano a vincere in questa categoria:Mauro Martini. Hoshino sale a 6 nel 93 e nel 94 un altro italiano vince il titolo su l'unica vettura targata interamente nipponica: la Dome Mugen Honda di Marco Apicella. Il 95,ultimo anno di questo ciclo,va a Toshio Suzuki.
Tra i titolati ci sono solo Katayama e Aguri Suzuki ad aver visto la F1 da vicino,ma ci sono altri pezzi da novanta che hanno militato in F3000: Eddie Irvine,Heinz Harald Fretzen e Emanuele Pirro e come ciliegina sulla torta Micheal Schumacher che corse una gara nel 91,arrivando secondo. Questo è solo l'inizio del boom che avrá la categoria.

Il quarto ciclo è il piu significativo e non a caso il piu duraturo tra i suoi antenati:nasce nel 1996 la Formula Nippon. È stato il piu duraturo poiché cambierá il nome nel 2012 diventando l'odierna Super Formula,un ciclo durato ben 17 anni,una raritá nel mondo delle categorie minori. In questo lungo ciclo i regolamenti sono cambiati con una frequenza più alta rispetto al passato. Dal 96 fino al 2002 esisteva ancora un confronto tra vari costruttori ossia la Lola,Reynard e G-Force,tuttavia dal 2003 in poi la FN diventa una serie monomarca con la Reynard motorizzata Mugen,per poi passare alla Lola in veste semiufficiale dal 2006 fino al 2009 con motori Toyota (debutto in categoria) e Honda,che verranno montati poi sul telaio statunitense Swift fino al 2013.
Questo perchè i costruttori non riuscirono a investire sul campionato come prima e molti cambiamenti erano dovuti alla concorrenza della GP2 Series
In 17 anni di FN sono saliti alla ribalta piloti come Ralf Schumacher (campione del 96), Pedro de la Rosa (1997),Tom
Coronel (pilota del WTCC e campione FN nel 99). Per cronaca,tra i campioni FN ci sono anche Toranosuke Takagi (2000),Ralph Firman (2002),Satoshi Motoyama (1998,2001,2003 e 2005),Loic Duval (2009) e il figlio di Satoru Nakajima,Kazuki (2012).

La fase odierna (2012 ad oggi),ossia la Super Formula (SF) vede l'impiego per la prima volta in questo format,l'onnipresente Dallara come unico fornitore di telai e per quanto riguarda i motori sono sempre Honda e Toyota.Il campione in carica è Hiroaki Ishiura e il campionato 2016 è ancora in corso.Spero che questo lungo discorso non vi abbia annoiato.
  • 0

#2 F.126ck

F.126ck

    Membro Master

  • Moderatori+
  • 7,068 Messaggi:
  • Gender:
  • ?Preferenze
    Pilota:Gilles&Nigel
  • Team:Ferrari
  • Circuito:Nordschleife

Inviato 27 August 2016 - 21:34

a me no, anzi :up:


  • 0




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi