Vai al contenuto


Foto

Circuiti: chi dentro, chi fuori


  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 5121 risposte

#5121 chatruc

chatruc

    "The Intimidator" #3 ******* Dale Earnhardt

  • Members
  • StellaStellaStellaStella
  • 8,813 Messaggi:
  • Gender:
  • ?Preferenze
    Pilota:Roberto Moreno
  • Team:Ferrari
  • Circuito:Rafaela

Inviato ieri alle 07:58

Credo che tali affermazioni siano fandonie.

Innanzitutto la pista non si trova in mezzo al nulla, ma è vicina alla capitale di una delle 23 provincie della repubblica. Si da il caso che tale città sia molto visitata dai turisti di tutto il mondo in quanto in prossimità delle cascate dell'Iguazù, le più belle del mondo dopo quelle dello Zambia, ma ben più impressionanti di quelle del Niagara. Tale zona è visitata tutto l'anno in quanto il clima tropicale consente di avere clima caldo tutto l'anno (minimo 20 gradi, massimo 35) senza pioggie torrenziali, quindi sarebbe l'ideale per i turisti europei viaggiare per vedere la gara e farsi anche una bella vacanza. In più la terra è rossa. Non so perchè ma è rossa ed è una figato. Inolte resta in giro qualche indio nativo che parla in guaranì.

Per quanto riguarda a pista, non serve modificare nulla perchè gli spazi di fuga ci sono, incidenti gravi mai stati e il pubblico affolla tale luogo senza farsi troppe pippe. L'importante è che ci sia l'asado e il vino. Quindi se le strutture bastano per il Turismo Carretera, basteranno per la Formula 1 che è meno importante. Per quanto riguarda i commissari di percorso, sono abituati a lavorare senza protezioni quindi non serve coprirli. Negli ultimi 40 anni è morto uno solo e per colpa sua perchè non guardava la pista. In F1, in meno di 20 anni sono morti in tre pur con le barriere. Dalle soffiate che ho ricevuto, l'evento è più che a buon punto.

 


  • 0

#5122 BigMeu

BigMeu

    Membro Junior

  • Members
  • StellaStella
  • 1,593 Messaggi:
  • Gender:
  • ?Preferenze
    Pilota:Hulkenberg - Giovinazzi
  • Team:.
  • Circuito:Monza

Inviato ieri alle 08:46

Credo che tali affermazioni siano fandonie.

Innanzitutto la pista non si trova in mezzo al nulla, ma è vicina alla capitale di una delle 23 provincie della repubblica. Si da il caso che tale città sia molto visitata dai turisti di tutto il mondo in quanto in prossimità delle cascate dell'Iguazù, le più belle del mondo dopo quelle dello Zambia, ma ben più impressionanti di quelle del Niagara. Tale zona è visitata tutto l'anno in quanto il clima tropicale consente di avere clima caldo tutto l'anno (minimo 20 gradi, massimo 35) senza pioggie torrenziali, quindi sarebbe l'ideale per i turisti europei viaggiare per vedere la gara e farsi anche una bella vacanza. In più la terra è rossa. Non so perchè ma è rossa ed è una figato. Inolte resta in giro qualche indio nativo che parla in guaranì.

Per quanto riguarda a pista, non serve modificare nulla perchè gli spazi di fuga ci sono, incidenti gravi mai stati e il pubblico affolla tale luogo senza farsi troppe pippe. L'importante è che ci sia l'asado e il vino. Quindi se le strutture bastano per il Turismo Carretera, basteranno per la Formula 1 che è meno importante. Per quanto riguarda i commissari di percorso, sono abituati a lavorare senza protezioni quindi non serve coprirli. Negli ultimi 40 anni è morto uno solo e per colpa sua perchè non guardava la pista. In F1, in meno di 20 anni sono morti in tre pur con le barriere. Dalle soffiate che ho ricevuto, l'evento è più che a buon punto.

 

Ok, se le mie affermazioni sono fandonie allora dimostrami che la pista abbia TUTTI i requisiti per l'omologazione FIA grade 1. Finché non mi dimostrerai che può ricevere l'omologazione senza fare i lavori che ho detto (quindi praticamente rifare il circuito) allora ti darò ragione. 
Tieni conto che non ho detto che non ci sarà mai un Gp, ho solo detto che così com'è messo il circuito non può ospitare un evento di quel tipo. 

Per la posizione è un mio parere(come in generale lo è la prima parte del tuo messaggio), ovvio che se portano i soldi la F1 ci va, ma il circuito DEVE essere omologato Grade 1 e purtroppo la FIA queste omologazioni non le regala, anche se ci sono contratti in essere, se il circuito non rispetta le prerogative allora non si becca la licenza e senza licenza ti scordi il GP.   

 

Io vedo il circuito da te proposto più vicino al Pembrey circuit o al Jyllandsringens (grade 4)  o al circuito di Timaru (grade 3), nemmeno lontanamente vicino ai grade 2, figuriamoci i grade 1. 

Per quanto riguarda la frase che ho evidenziato, da commissario di percorso mi vengono i brividi a leggere certe frasi. Non hai minimamente idea di cosa voglia dire trovarsi a 1 metro da vetture che passano a 2-300km/h, oppure trovarsi nei paraggi quando una vettura urta il guard rail a 2 metri da te. Quindi lasciamo pure che vetture che vanno al doppio della velocità di quelle a cui sono abituati, li travolgano senza stare troppo a pensarci, tanto l'hanno sempre fatto. La statistica che hai citato, che prenderò per vera senza verificare, ti dimostra come sia più pericolosa la F1 che altre categorie, per un semplice rapporto di prestazioni e non bastano le vie di fuga ampie per rendere un circuito sicuro.  
Le protezioni laterali servono per i commissari e le doppie reti servono per proteggere il pubblico, se non capisci queste cose dovrò rivalutare l'opinione che mi ero fatto sui tuoi interventi, classificandoli per lo più a ciarlataneria di qualcuno che vuole fingersi esperto, ma che in realtà non conosce le basi dei regolamenti. 

Per il pubblico invece, tu pensi veramente che un investitore lasci 4 gatti a bordo pista senza voler costruire tribune? Limitando di fatto la capienza e la possibilità di vendere biglietti a prezzi elevati? 

Io comunque penso che se un paese come l'argentina puntasse ad avere un Gp, sicuramente lo farebbe in o in prossimità di una grande città o al massimo a Termas de Rio Hondo che già ospita un evento mondiale come la Motogp. 


  • 0




Leggono questa discussione 2 utenti

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi


    Bing (1)