Vai al contenuto
Trailblazer

l'iniqua e spropositata squalifica a M.Schumacher

Messaggi raccomandati

perché nessuno (o cmq pochi) si pone tale questione? Squalificare Schumacher per 3gp (Belgio, Italia, Portogallo), per colpe non sue, con il solo ed evidente scopo di riaprire il mondiale 1994. Si parla troppo di Adelaide, poco di quella che trovo sia una grande ingiustizia sportiva, che per fortuna non ha avuto conseguenze sul risultato finale.

Modificato da Trailblazer

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Andava semplicemente azzerato il suo punteggio e lasciarlo correre :asd:

una gara di stop per silverstone se la meritava comunque.

Modificato da The King of Spa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La squalifica fu di due GP, non di tre, e dovuta al fatto di aver ignorato una bandiera nera. Un GP ci stava come Mansell nel 1989, due erano troppi. In Belgio fu escluso per irregolarità tecnica (fondo scalinato troppo consumato): dicono fosse per il testacoda sopra i cordoli ma le regole sono regole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ricordo bene cosa dicessero le regole, ma per i fatti di Silverstone (forse pure mal consigliato) una squalifica ci stava. Credo che avrebbero potuto dargli anche solo una gara, ma lui e la Benetton erano in quel periodo un po' troppo baldanzosi, agli occhi dell'establishment. La squalifica per lo scalino troppo consumato rientrò probabilmente nella logica di idee della federazione, con questi che "sembrava" volessero fare i furbetti troppo spesso, forse contribuirono le voci (o prove) relative all'impianto di rifornimento "troppo veloce" e/o il famoso launch control.

 

Fatto sta che a fine stagione, nonostante il rocambolesco (e pure non sportivo) finale di Adelaide, dovetti ammettere che il titolo 1994, fino a prova contraria, andò al pilota più veloce. Quell'anno mi impressionò, dall'iniio alla fine: assatanato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Va da sé che quella squalifica ebbe il principale obiettivo di riaprire il mondiale. Per fortuna, alla fine vinse il migliore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

perché nessuno (o cmq pochi) si pone tale questione? Squalificare Schumacher per 3gp (Belgio, Italia, Portogallo), per colpe non sue, con il solo ed evidente scopo di riaprire il mondiale 1994. Si parla troppo di Adelaide, poco di quella che trovo sia una grande ingiustizia sportiva, che per fortuna non ha avuto conseguenze sul risultato finale.

 

 

Ti sei dato la risposta da solo.

Il binomio Schumacher + B194 era pure più forte del binomio Schumacher + F2002.

Hanno colto l'occasione per prolungare il mondiale, altrimenti era chiuso ad Agosto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Va da sé che quella squalifica ebbe il principale obiettivo di riaprire il mondiale. Per fortuna, alla fine vinse il migliore.

 

il migliore finì di correre alla terza gara.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La squalifica fu di due GP, non di tre, e dovuta al fatto di aver ignorato una bandiera nera. Un GP ci stava come Mansell nel 1989, due erano troppi. In Belgio fu escluso per irregolarità tecnica (fondo scalinato troppo consumato): dicono fosse per il testacoda sopra i cordoli ma le regole sono regole.

 

 

La squalifica di Silverstone fu per aver ignorato la bandiera nera, quella di di Spa per il fondo scalinato troppo consumato. Ma essendo la seconda squalifica nella stessa stagione, scattò il bando per le due gare successive.

Due gare furono eccessive, ne bastava magari una, ma c'è da dire che il Bria non è mai stato mister simpatia e fece di tutto per farsi attirare le ire della FIA.

La Benetton inoltre era al centro dell'attenzione per irregolarità tecniche. Presero la palla al balzo, lasciarono il migliore a casa e permisero a Hill di riaprire un mondiale ormai chiuso da mesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo come sarebbe finito quel Mondiale con Senna? Calcolando però che alla terza sarebbero stati già 30 i punti di svantaggio.

Sicuramente Ayrton avrebbe lottato fino alla fine...Sarebbe stata la sfida del secolo.

 

Molti dicono che Senna avesse già un accordo con la rossa per il 95’ o 96’.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sicuramente non si sarebbe accontentato di qualche gara di squalifica di una vettura dotata di un sistema che aveva già avuto modo di sospettare già nei test, della quale assenza pagò dazio nelle prime gare, se la Williams era superiore come si dice alla Benetton e lui era superiore a Schumacher, cosa indiscutibile, l'esito regolamento alla mano non poteva che essere già scritto.

Modificato da The King of Spa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me invece non è affatto sicuro, che l'esito sarebbe stato quello che molti si aspettano. ma siccome non lo sapremo mai e qui siamo OT, direi di chiudere qui...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rimettiamo le cose a posto:

 

GP Gran Bretagna: Schumacher passa Hill nel giro di ricognizione per due volte, alla partenza (ma qua ci può anche stare) e poi successivamente nel corso del giro (vietato). 5 secondi stop-and-go di penalità assegnati al giro 14. Penalità ignorata fino al giro 21, al che viene esposta per ben due volte la bandiera nera. Ignorata anche questa, nel giro 27 "sconta" la penalità assegnata inizialmente, ormai però non più valida essendo subentrata la sanzione maggiore. Finisce in pista secondo.

 

Gli steward al GP assegnano 25.000$ di multa alla Benetton e forte reprimenda a Schumacher per aver ignorato le sanzioni, tramutate poi dal FIA World Motorsport Council in 500.000$ di multa e squalifica di due gare al tedesco con conseguente annullamento del risultato ottenuto in pista a Silverstone. Sentenza a cui la Benetton si appella, perdendo però il 30 agosto. Nel mentre (il GP di Gran Bretagna si svolge il 10 luglio 1994), Schumacher corre tre GP. Germania (31 luglio), dove si ritira, Ungheria (14 agosto), dove vince e il GP del Belgio (28 agosto), dove verrà squalificato per eccessiva usura del fondo. Arriva la sentenza definitiva e Schumacher salta il GP d'Italia e il GP del Portogallo, sostituito da JJ Lehto.

 

Mia opinione? La squalifica di almeno una gara è assolutamente giustificabile visto il comportamento tenuto da Benetton + Schumacher nell'occasione. Non immagino le reazioni oggi se un Hamilton dovesse fare la stessa medesima cosa, verrebbe giù il mondo. La seconda gara penso sia stata assegnata per "punire" indirettamente Benetton riguardo alle irregolarità della B194. Il caso del Belgio è diverso, si tratta di un'usura di un pezzo meccanico durante la gara, da quella difficile scappare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricontrollato per sicurezza anche io, specialmente l'ordine degli eventi :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

senza nulla togliere alla straordinaria velocita' di senna, in base a quale dato si puo' dire che nel 1994 senna era indiscutibilmente superiore a schumacher, visto che non riuscirono mai a competere in gara?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Era Senna, non Hill, Jacques, Hakkinen, Montoya, Alonso o Raikkonen, è più difficile dimostrare il contrario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarebbe stata sicuramente una gran bella lotta fino alla fine. In certe aree era migliore la Benetton (guidabilità e consumi), in altre la Williams (potenza). Sui piloti, due titani, purtroppo non lo sapremo mai.

 

Mondiale poi riaperto da Hill grazie alle squalifiche si, ma anche favoriti dalle disgrazie Ferrari, che a Monza e Estoril partirono in pole e avrebbero potuto vincere quelle 2 gare senza l'esuberanza di Alesi ai box a Monza (che provocò la rottura del cambio o della frizione) e senza il guasto al cambio di Berger all'8° giro all'Estoril. :cray: A Monza Berger, secondo, passato in testa dopo il ritiro di Alesi, fu fregato al pit da Hill, mentre a Estoril Alesi venne buttato fuori da un doppiato (ma era dietro entrambe le Williams).

 

Sulle squalifiche di Schumacher sono d'accordo con quanto espresso sopra: forse eccessive, ma le regole sono regole. Ignorare le sanzioni a SIlverstone è stato un grave errore della Benetton e di Briatore. Lo scalino in Belgio...idem, ma fu davvero un gran peccato dopo la gran gara di Schumi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma Schumacher senza quella squalifica, la porcata di Coulthard e chissà cosa altro che non ricordo, quante volte avrebbe potuto vincere a Spa? :blink:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me l'unica cosa certa è che quell'anno Schumacher se la sarebbe potuta giocare eccome, con Senna. La morte del brasiliano, oltre a essere stata uno dei momenti più tragici della storia di questo sport, ci ha privato di un duello che, non ho dubbi, sarebbe stato entusiasmante. Schumi e Senna erano della stessa pasta, e dicendolo faccio un complimento a entrambi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×