Vai al contenuto
Beyond

MotoGP 2018

Messaggi raccomandati

L'unico pilota capace di gestire una brutale NSR500 con una sola gamba

Lo prendevano in braccio, lo mettevano in sella, e giù gas a palate.

 

Oggi va di moda il freno posteriore con levetta al manubrio; lui fu il primo ad usarla perché la gamba destra era distrutta

Il suo stile è fenomenale.

 

mick_doohan_4.jpg

Modificato da Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, F.126ck ha scritto:

Si ma quanto era storto sopra la moto? :asd:

Co c*lo guidava già come i piloti di adesso, mentre dal busto in sù era rimasto agli anni 80 :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

All'epoca non sapevo chi tifare, Doohan troppo brutto sopra la moto (l'impostazione, lui è un figo, cambiava una morosa a gp) Schwantz anche, gambe troppo lunghe, sembrava su una mini moto, Rainey bellissimo sulla sua Yamaha ma troppo serio, non faceva nemmeno l'impennata quando vinceva. Quindi... tifavo tutti e 3 e via.

 

Dopo Suzuka 93 :sbav: iniziai a tifare Rainey, non ho mai dimenticato quella gara! lui e Kevin, un capolavoro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dicono che gli americani, Roberts in primis, hanno portato in Europa un nuovo stile di guida con il ginocchio a terra.

Mica vero, hanno solo perfezionato lo stile di questi due eroi. c*lo in fuori, ginocchio a terra, con gomme da bicicletta

 

Renzo e Jarno sempre nel cuore

 

c6ef141b624a123497c841f726d9cb62.jpg

daytona-200-motorcycle-road-races-race-w

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, F.126ck ha scritto:

Dopo Suzuka 93 :sbav: iniziai a tifare Rainey, non ho mai dimenticato quella gara! lui e Kevin, un capolavoro!

L'hai tifato per poco  :(

 

2015MOTY_Cover_SMNSWR.jpg?378220

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, Massimo ha scritto:

Dicono che gli americani, Roberts in primis, hanno portato in Europa un nuovo stile di guida con il ginocchio a terra.

Mica vero, hanno solo perfezionato lo stile di questi due eroi. c*lo in fuori, ginocchio a terra, con gomme da bicicletta

 

Renzo e Jarno sempre nel cuore

 

c6ef141b624a123497c841f726d9cb62.jpg

daytona-200-motorcycle-road-races-race-w

 

Jarno estremizzò quel movimento che aveva già visto fare ad un pilota di serie minore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Renzo pare di no, comunque sia, con quelle gomme era da pelo sullo stomaco

Dopo il terribile maggio 1973, mio papà non usò la prima moto a superare i 200 all'ora fino all'anno dopo

 

moto-guzzi-v7-sport-cafe-and-telaio-ross

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Motomondiale a Motegi sto weekend. Pista che onestamente non mi dice moltissimo. Me la perderò volentieri, la sveglia presto per Philipp Island(una tra le piste in cui Rossi va meglio, giusto il padrone di casa Stoner gli ha sempre dato delle sberle qua, senza mai perdere) però non me la toglie nessuno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La motogp non è la Rossigp.

Molti italiani sono limitati.

Parlano solo di Rossi,  parlano solo della preistoria.

Contenti loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Rio Nero ha scritto:

La motogp non è la Rossigp.

Molti italiani sono limitati.

Parlano solo di Rossi,  parlano solo della preistoria.

Contenti loro.

Rio, se ce l'hai con me, ho solo voluto fare una nota. Io sto GP non me lo vedo perchè la pista non mi dice nulla e il Mondiale ormai è andato, non ha più granché da dire... Forse la gara sarà spettacolare, ma in tal caso me la riguarderò in replica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Rio Nero ha scritto:

La motogp non è la Rossigp.

Molti italiani sono limitati.

Parlano solo di Rossi,  parlano solo della preistoria.

Contenti loro.

Rossi è la MotoGP. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, maxilrosso ha scritto:

Rossi è la MotoGP. 

Certo certo...

🤣😂🤣😂🤣😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non credo sia cosi ma stavolta lo è stato.

 

Non capisco (ironico) perché questa volta si dia cosi tanto retta ad uno (babbo Lorenzo) che ogni volta che apre bocca davanti ad un microfono spara una...

 

Non capisco (ironico) perché ogni azione di Marquez debba essere premeditata, un genio del male.

 

Ma il top è questa:

Citazione

non sempre sarà facile distinguere immediatamente le escursioni fuoripista per errore da quelle “per necessità” o dalle furbate. Ma ci si può provare

 

Non vedo l'ora che ci provino (ironico)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qua Cereghini ha scazzato di brutto. Marquez entra sempre ruvido, ma per quanto successo a Aragon non ha colpe.

PS il padre di Lorenzo si chiama Chicho, non Chico 

Modificato da PheelD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La MotoGP e' diventata un'uscita dalla Santa Messa domenicale con zitelle che fanno pettegolezzi prima di andare a preparare le lasagne

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FP1 asciutte a Motegi, mentre nella seconda sessione l'asfalto era umido e nessun pilota(molti non hanno praticamente girato) ha abbassato i propri tempi rispetto alla mattinata. Top 10 della combinata:

1 Dovizioso 1.45.358

2 Crutchlow 1.45.463

3 Zarco 1.45.483

4 Marquez 1.45.498

5 Viñales 1.45.640

6 Iannone 1.46.030

7 Bautista 1.46.210

8 Miller 1.46.265

9 Rossi 1.46.329

10 Espargaro 1.46.526

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MotoGP Motegi: FP1 FP2

Today, 09:06
lg.php?bannerid=0&campaignid=0&zoneid=3&
DIRETTA MOTOGP/ Prove libere FP2 live: Pedrosa il più veloce, indietro Rossi. Marquez e Dovizioso “riposano”
Diretta MotoGp prove libere FP1 e FP2 live GP Giappone 2018 Motegi: cronaca e tempi delle prime due sessioni in terra nipponica (oggi venerdì 19 ottobre)
19 ottobre 2018 - agg. 19 ottobre 2018, 8.06 Mauro Mantegazza





marc_marquez_motogp_73_le_mans_thumb660x

La musica è cambiata nei minuti finali della FP2 del GP del Giappone di MotoGp. La pista si è pian piano asciugata nel corso della seconda sessione di prove libere, nel finale quindi i piloti hanno avuto modo di mettersi alla prova con le gomme da asciutto su un tracciato solo in alcuni tratti umido e così i tempi si sono abbassati dopo una prima fase interlocutoria. Fanno però eccezione Andrea Dovizioso e Marc Marquez, che come Andrea Iannone, Cal Crutchlow e gli Espargaro, hanno preferito non scendere in pista. Sono rimasti a guardare, in particolare i minuti finali, quelli più emozionanti perché i tempi sono scesi: Pedrosa ha chiuso davanti a tutti in 1:48.136, con 499 millesimi di vantaggio da Redding. I due hanno battagliato proprio all'ultimo giro, soffiando il posto a Danilo Petrucci, sceso al terzo posto ma pur sempre davanti al compagno di squadra Miller. Zarco quinto, ma è stato il più veloce con le gomme da bagnato. A chiudere la top ten Syahrin, Smith, Simeon, Luthi e Guintoli. Molto indietro Valentino Rossi e Maverick Vinales, che sono apparsi più competitivi con l'assetto da bagnato e hanno preferito non mettersi alla prova con quello da asciutto nel finale di FP2. (agg. di Silvana Palazzo)

GP GIAPPONE 2018, DIRETTA LIVE ZARCO VELOCE, VINALES E ROSSI PROVANO A MIGLIORARSI


Un turno interlocutorio quello di FP2, condizionato dall'umidità della pista che ha convinto Andrea Dovizioso e Marc Marquez a non scendere finora in pista per non rischiare nulla. Del resto sono le altre scuderie che devono sfruttare questa sessione per trarre indicazioni importanti. E infatti le Yamaha girano molto, del resto hanno bisogno di farlo per migliorarsi e ridurre il gap con Honda e Ducati. Scalpita ai box Danilo Petrucci, che voleva scendere in pista e invece deve aspettare che la pista si asciughi. «Il turno è quasi perso, peccato», ha dichiarato a Sky Sport. Poi ha parlato dei problemi in frenata della sua Pramac: «Pensavamo sarebbe andata bene, invece non è così. Forse questo è il peggior venerdì dell'anno». Potrebbe essere più roseo il futuro, visto che passerà in Ducati al fianco di Andrea Dovizioso. «Sarò competitivo? Lo penso anche io, ma miglioreranno tutti. Ci saranno dei piccoli cambiamenti che dovrebbero essere positivi». (agg. di Silvana Palazzo)

DOVIZIOSO E MARQUEZ SI NASCONDONO

Piloti subito in pista per la FP2 del GP del Giappone. L'asfalto è umido a Motegi, quindi in questa prima fase si sono preoccupati di saggiare le condizioni della pista. Non è della sessione Jorge Lorenzo: il pilota della Ducati non ce la fa a causa dei suoi problemi fisici, quindi non scenderà in pista. Attendiamo segnali da Andrea Dovizioso, che è stato il più veloce nella FP1, ma potrebbe scendere in pista nella parte finale della sessione, evidentemente non vuole rischiare troppo. Il forlivese sembra trovarsi a suo agio, quindi può puntare alla vittoria, ma l'uomo da tenere d'occhio come al solito è Marc Marquez, visto che può già vincere il Mondiale. Anche lui non è ancora sceso in pista. Ci aspettiamo, o auguriamo, un colpo di coda da parte di Valentino Rossi. A tal proposito, è una sessione importante per la Yamaha per valutare alcuni aspetti dell'elettronica, ma si lavora anche sul grip e quindi a livello meccanico. Anche per questo la scuderia di Valentino Rossi e Maverick Vinales fatica nelle prime sessioni del weekend. (agg. di Silvana Palazzo)

RIPARTE LA SFIDA MARQUEZ-DOVIZIOSO


Via alla seconda sessione di prove libere: comincia la FP2 del Gran Premio del Giappone 2018! I piloti hanno 45 minuti di tempo per trovare il feeling giusto con il tracciato di Motegi e il set up migliore per le proprie moto in vista della qualifica e della gara. La prima sessione del mattino è stata combattuta, ma i piloti ora si rilanciano in pista per migliorarsi ulteriormente e trovare le indicazioni giuste per la propria moto. Si tratta di un weekend importante per Marc Marquez, che può vincere il Mondiale, ma Andrea Dovizioso proverà a rovinargli la festa. E dunque sarà nuovamente battaglia tra Ducati e Honda. La FP2 però ci permetterà di capire quali sono i valori in campo, se ad esempio la Yamaha può essere ancora performante come in Thailandia e quindi aggiungersi alla lotta per i primi posti. Avremo i primi spunti di riflessione al termine di questa sessione... (agg. di Silvana Palazzo)

FP1: DOVIZIOSO SUBITO VELOCE, LORENZO SI ARRENDE


È cominciata la prima giornata di prove libere del GP del Giappone 2018 di MotoGp. Il weekend inizia con il piede giusto per Andrea Dovizioso, che ha chiuso la FP1 al comando. Per la Ducati però questa è l'unica buona notizia, perché Jorge Lorenzo ha alzato bandiera bianca. Dopo aver fatto un tentativo in avvio di turno, il pilota spagnolo ha chiuso anticipatamente il fine settimana nipponico: i dolori al braccio e alla caviglia non gli consentono di guidare normalmente. Alle spalle di Dovizioso si è piazzato Cal Crutchlow a poco più di un decimo, terzo Johan Zarco. A breve distanza Marc Marquez, che si è preoccupato di individuare i limiti di Motegi. Quinto Maverick Vinales, il quale ha mostrato la crescita della sua Yamaha. Distacchi decisamente superiori ai quasi tre decimi di Vinales per il resto della top ten: sesto Andrea Iannone, poi Alvaro Bautista e Jack Miller, mentre Valentino Rossi è nono davanti ad Aleix Espargaro. Per quanto riguarda gli altri italiani: solo diciassettesimo posto per Danilo Petrucci, addirittura ventesimo Franco Morbidelli. (agg. di Silvana Palazzo)

http://www.ilsussidiario.net/News/Ca...otegi-/844188/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×