Vai al contenuto
Vota ai Quarti del Premio Bannato 2018 Leggi di più... ×
The King of Spa

WTCR 2018

Messaggi raccomandati

Eurosport Events ha rivelato l'elenco dei 9 appuntamenti per la prossima stagione, ai quali si punta ad aggiungere il decimo a breve. Rispetto al WTCC sono confermati Nürburgring Nordschleife, Macao e Ningbo, torna Suzuka, novità Zandvoort.

Saranno 10 gli appuntamenti per la stagione 2018 del nuovo campionato FIA World Touring Car Cup (WTCR), che durante il prossimo anno visiterà quattro continenti diversi.

In attesa della conferma da parte del Consiglio Mondiale della FIA e di ASN (Federazione Nazionale del Motorsport), l'elenco delle piste vedrà il debutto della serie sul Circuit Moulay El Hassan di Marrakech, in Marocco (7-8 aprile) e il gran finale previsto sul Circuito da Guia di Macau (15-18 novembre), uno dei più impegnativi di sempre e degno teatro delle corse turismo da oltre 50 anni.

In mezzo si andrà all'Hungaroring di Budapest, mentre non mancherà il leggendario Nürburgring Nordschleife in Germania, poi avremo anche l'ostico cittadino di Vila Real in Portogallo. In estate si volerà in Argentina per affrontare l'impegno di Termas de Río Hondo, passando successivamente in Cina al Ningbo International Speedpark.

Una novità è Zandvoort, con il tracciato olandese che vedrà ospitare nuovamente un evento FIA di corse turismo che mancava dal 2007. La data è fissata per il lunedì di Pentecoste, giornata di festa per i Paesi Bassi, dove andranno in scena anche i protagonisti di TCR Europe Series e TCR Benelux Series. Suzuka è invece stato scelto come round giapponese, dove avremo anche il finale del Super Formula locale.

 

Manca ancora il decimo tassello per comporre la lista completa delle gare 2018 del WTCR; si dovrebbe trattare di un evento fissato per il 21-22 luglio o il 6-7 ottobre, ma al momento sono ancora in corso le trattative.

Ricordiamo che il WTCR vedrà disputare 3 gare per ogni weekend: vediamo in dettaglio il calendario completo

Marrakech (Marocco): 7-8 aprile

Hungaroring (Ungheria): 28-29 aprile

Nürburgring Nordschleife (Germania): 10-12 maggio

Zandvoort (Olanda): 19-21 maggio

Vila Real (Portogallo): 23-24 giugno

Termas de Río Hondo (Argentina): 4-5 agosto

Ningbo (Cina): 29-30 settempre

Suzuka (Giappone): 27-28 ottobre

Macao (Macao): 15-18 novembre

François Ribeiro (capo di Eurosport Events, promoter del WTCR): "La pubblicazione del calendario provvisorio è un ulteriore passo avanti per la nuova stagione del FIA WTCR 2018. I 9 eventi scelti offrono circuiti di vario genere a piloti e team, con la serie che potrà andare in scena davanti a tantissimi spettatori. Stiamo ancora trattando con due potenziali luoghi con i quali Eurosport Events non ha mai lavorato prima d'ora, vogliamo aggiungere un altro appuntamento all'elenco e speriamo di arrivare ad una soluzione il più in fretta possibile".

 

https://it.motorsport.com/wtcc/news/svelato-il-calendario-del-wtcr-2018-990330/

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottima idea la gara nel lunedì festivo, ci sarò. :up:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io torno il 22 mannaggia :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saprò chi corre, ma io ci sono.

Corsa leggendaria alle 5 del lunedì. :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vedo che forse in pochissimi o nessuno segue il mondiale 2018... peccato.

È di oggi la notizia che la Polestar (storico team preparatore della Volvo) sta sviluppando un'auto cinese del gruppo Geely da far correre nel WTCR 2019.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Notizia bomba: nel 2019 dovrebbero correre nel mondiale anche Turkington e Priaulx!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mentre l'Alfa Romeo torna a vincere nel mondiale turismo con Kevin Ceccon e il team di Ferraris, e Tarquini a quasi 60 anni è lì lì per diventare ancora campione del mondo, arrivano notizie in anteprima sul campionato 2019: la prima bomba è che Yvan Muller e la Hyundai si dividono, con il suo team YMR che diventerebbe parte del programma Link e Co. ; un altro pilota sarebbe suo nipote Ehrlacher che quindi lascerebbe il team Munnich. Il team Cyan, che gestisce la Lynk e Co., dovrebbe schierare 4 auto. Uno dei piloti avrebbe dovuto essere Catsburg che però adesso sembra entrare nella squadra Huyndai BRC, anch'essa intenzionata a schierare 4 auto; in una di esse, accanto ai confermati Tarquini e Michelisz, dovrebbe correrci Augusto Farfus. Il team di Loeb dovrebbe continuare con la VW con Hyff e Bennani come piloti, mentre per ora l'unico pilota Honda confermato è Guerrieri. Sarebbe in trattativa per correre nel WTCR anche Girolami, mentre pare che Priaulx non sia più probabile pilota della griglia 2019. Infine, il limite massimo di vetture in griglia potrebbe salire da 26 a 30.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tarquini, a 56 anni, ha vinto per la seconda volta il titolo mondiale turismo, 9 anni dopo il titolo WTCC. Il pilota Hyundai con un 4 posto, un ritiro e un 10 posto a Macao ha vinto il campionato per 3 punti davanti a Muller. Terzo finisce Guerrieri che ha vinto gara3. 

Intanto è arrivata la conferma ufficiale dalla Cyan che il prossimo anno Muller correrà con loro portando in pista la cinese Lynk And Co. al fianco di Bjork e probabilmente di Ehrlacher.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hyundai annuncia la conferma di Tarquini e Michelisz per il 2019 e in più prendono anche Catsburg e Farfus! 

Da decidere i 2 team che schiereranno le 4 auto.

 

2019hyundai-2.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma farfus ha intenzione di fare qualcosa di buono nella sua vita?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh è ancora pilota factory BMW, correrà anche in campionati GT

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cambio di regole per il 2019 a causa dell'aumento delle auto ammesse in pista (da 26 a 30): i punti saranno assegnati non più ai primi 10 ma ai primi 15. Inoltre ogni team potrà schierare al massimo 2 auto e ogni marchio potrà scendere in pista con al massimo 4 auto.

Modificato da Mito Ferrari

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×