Vai al contenuto
AVVISO: Aggiornamento Forum in corso Leggi di più... ×
crucco

Togliamoci un pensiero

Messaggi raccomandati

Gomme Invernali: scatta l’obbligo, cosa dice la legge? Tutto quello che c'è da sapere

 

di Lorenzo V. E. Bellini

Come ogni anno, il prossimo 15 novembre sarà l’ultimo giorno utile per cambiare le gomme della propria auto con quelle omologate per l’inverno, che in realtà non sono necessariamente invernali al 100% o obbligatorie su tutto il territorio nazionale. Cosa dice la legge? Quali gomme possono andare bene? Abbiamo provato a rispondere a tutte le domande

gomme-invernali-cambio-leggi-regole-mult
Esempio di gomma invernale: Yokohama BluEarth Winter V905

Come recita la famosa serie televisiva fantasy, l’inverno sta arrivando. Per questo motivo per tutti gli automobilisti scatterà a partire dal 15 novembre l’obbligo di montare delle gomme omologate per la stagione più fredda o almeno avere le catene da neve a bordo della propria auto. Si tratta di una legge relativamente nuova, introdotta solamente dal 2010, e forse proprio per questo ancora molti automobilisti ne mettono in dubbio l’efficacia o la necessità. In realtà il cambio delle gomme da estive a invernali è molto importante, ma ci sono molti dettagli dei quali parlare che costituiscono delle discriminanti. Cercheremo qui di seguito di schiarirci un po’ le idee per farci trovare preparati.

Cosa dice la legge?

Partiamo dalla normativa vera e propria. L’obbligo di montare le gomme invernali è disciplinata dall’Articolo 6 del Codice della Strada, introdotto dalla legge n. 120 del 29/07/2010. Questa impone l’obbligo nel periodo che va dal 15 novembre al 15 aprile dell’anno successivo di essere sempre muniti ovvero di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio”. Il Ministero dei Trasporti prevede una deroga che consente di procedere al cambio delle gomme fino ad un mese prima dell’inizio dell’obbligo (15 ottobre) e successivamente fino ad un mese dopo la scadenza dello stesso (15 maggio). Questo periodo è l’unico monitorato, ovvero è il solo nel quale dovrebbero avvenire i controlli. Alla scadenza di questo, se per esempio un automobilista decide di tenere le gomme invernali anche d’estate, non scatta una sanzione, ma le gomme invernali sono soggette ad un decadimento molto più rapido alle alte temperature.
L’obbligo riguarda tutti i veicoli a quattro ruote senza eccezioni e in caso di violazione sono previste sia sanzioni pecuniarie che amministrative. Nei centri abitati la multa parte da 41 € e può arrivare fino a 168 €, mentre fuori da questi centri si parte da 84 € e si arriva fino a 335 €. In caso un rappresentante delle forze dell’ordine intimi ad un automobilista di fermarsi, questi non può più ripartire fino a che non dota le sue gomme almeno delle catene da neve o di qualsiasi altro mezzo antisdrucciolevole. In caso questo non sia possibile, è prevista un’ulteriore sanzione di 84 € e la decurtazione di 3 punti dalla patente di guida.

Come si riconoscono le gomme invernali?


Le gomme invernali si riconoscono grazie ai codici riportati direttamente sul lato della vettura. Se guardate una qualsiasi delle vostre gomme potrete notare come siano riportati dei numeri sul lato, alternati a delle lettere. Prendiamo come esempio il seguente numero: 195/55 R 15 85 H. In linea di massima queste sono le misure della gomma e non ci interessano per il riconoscimento. Se, però, il vostro pneumatico è omologato per l’inverno, alla fine di questo numero troverete la sigla M+S (che potrebbe essere riportata anche come MS, M/S, M-S o M&S). Sono le iniziali delle parole inglesi “mud” e “snow”, ovvero “fango” e “neve”. Se sulla vostra gomma trovate queste due lettere, allora la vostra gomma può essere montata anche durante il periodo invernale. Questa, però, non è necessariamente una pura invernale, ma vi eviterà ugualmente di prendere multe. Le gomme puramente invernali, che vi servirebbero nel caso viviate in zone dove nevica spesso per esempio, avranno oltre a questa sigla anche il simbolo di una montagna con tre fiocchi di neve stilizzati.

Come si scelgono le gomme invernali?


Prima di tutto occorre prendere il vostro libretto di circolazione. Lì troverete tutte le misure che la vostra auto può montare senza incorrere in sanzioni o, peggio ancora, pericoli. Le misure riportate sul libretto devono essere rispettate scrupolosamente. Esistono situazioni nelle quali è possibili effettuare modifiche, ma ne parleremo eventualmente in un altro servizio.
Nel momento della scelta, fate anche attenzione al codice di velocità. È l’ultima lettera che trovate immediatamente prima di “M+S” e rappresenta la velocità massima di sicurezza entro la quale quelle gomme sono garantite. Sul libretto troverete l’indicazione del codice di velocità massimo per la vostra auto. Di seguito vi riportiamo tutti i codici che potreste trovare:

Q = 160 km/h
R = 170 km/h
S = 180 km/h
T = 190 km/h
H = 210 km/h
V = 240 km/h
W = 270 km/h
Y = 300 km/h

La Direttiva Europea 92/23/CEE consente l’utilizzo, a parità di misura, di una gomma invernale con un codice di velocità inferiore rispetto a quello omologato sul libretto di circolazione, ma mai superiore e comunque rispettando il minimo indicato dalla lettera Q, ovvero 160 km/h.

Le gomme “All Season” valgono come gomme invernali?


Esattamente, sono comunque gomme omologate per l’inverno. Il loro utilizzo, comunque, è consigliabile solo in zone dove le precipitazioni invernali sono più contenute. Detto in altri termini, non è consigliabile affrontare la neve solo con le All Season.

Tutte le case producono gomme invernali?


Praticamente tutte, anche se i singoli modelli possono variare da Paese a Paese. All’interno dell’Unione Europea, comunque, i codici sono omologati, quindi molte gomme comprate all’estero obbediscono agli stessi criteri dell’UE che vi abbiamo descritto sopra. Per fare un esempio, Yokohama in Italia commercializza tre diversi tipi di pneumatici invernali al momento: il BluEarth Winter V905, il V903 e, infine, l’IceGuard Studless IG50 Plus. Ognuna di queste gomme obbedisce ad esigenze diverse ed è sempre consigliabile chiedere consiglio al proprio gommista di fiducia.

28th ottobre, 2017

---

http://www.motorionline.com/2017/10/28/gomme-invernali-scatta-lobbligo-cosa-dice-la-legge/?refresh_ce

 

 

Modificato da crucco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma che te ne frega delle leggi italiane sulle gomme invernali? :asd:

 

Comunque, fosse per me, qui in Germania girerei tranquillamente tutto l'anno con gomme estive. Il problema è che diventa una rottura girare in autostrada in caso di neve (dato che in autostrada, qui, le catene sono vietate). Praticamente è una mafia legalizzata (come tante altre cose) per rimpinguare le casse di gommisti e produttori di pneumatici.

Modificato da Ferrarista

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:asd:

 

Qui in Germania è meglio girare con le gomme invernali, quando neve e ghiaccio lo richiedono. Con le estive in certi casi saresti più pericoloso di quanto tu non sia normalmente. :asd:

 

Comunque anch'io ho vissuto degli inverni con neve e gomme estive. Non ho avuto particolari problemi, ma non percorro molti chilometri e soprattutto non in montagna.

 

In certi casi (abbastanza estremi) la cosa migliore da fare è non muoversi.

 

P.S. - Siamo in un forum italiano, per cui posto articoli relativi all'Italia, possono servire. :yes:

Modificato da crucco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la potente lobby dei gommisti, peggio dei petrolieri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:asd:

 

Qui in Germania è meglio girare con le gomme invernali, quando neve e ghiaccio lo richiedono. Con le estive in certi casi saresti più pericoloso di quanto tu non sia normalmente. :asd:

 

Comunque anch'io ho vissuto degli inverni con neve e gomme estive. Non ho avuto particolari problemi, ma non percorro molti chilometri e soprattutto non in montagna.

 

In certi casi (abbastanza estremi) la cosa migliore da fare è non muoversi.

 

P.S. - Siamo in un forum italiano, per cui posto articoli relativi all'Italia, possono servire. :yes:

 

Beh è ovvio che non andrei in giro col ghiaccio a terra. Ma neanche con le gomme invernali lo farei. Francamente, dove vivo io, questo rischio non c'è. Avrò visto 10 giorni di nevicate in 3 anni (a voler essere generosi) e comunque ci sono di continuo i mezzi spargisale quando la temperatura scende sotto le zero.

 

Le gomme invernali io le monto davvero solo per l'autostrada, altrimenti me ne sbatterei.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

poi ad òckenheim si va più piano con le winter

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la potente lobby dei gommisti, peggio dei petrolieri

 

Vorrei vedere davvero se si potessero permettere di chiedere 80 euro per cambio gomme con equilibratura senza l'obbligo di gomme invernali in autostrada. Qui, dovunque vai, non si va sotto quel prezzo, perché lo sanno bene che uno è obbligato a montarle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Michele, ti auguro di non incappare in una pioggia ghiacciata improvvisa... anche con le gomme invernali è piuttosto stressante. Se non sei in pianura... sei nei guai.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se non ti conviene fallo da solo

 

Ad avere la macchina per l'equilibratura, lo farei volentieri, infatti, peccato che faccio altro di mestiere (però potrei farci un pensierino: offrire cambi gomme a metà del prezzo della concorrenza :asd: )

 

Riguardo a crucco: come hai detto, per quelle cose non ci sono gomme invernali che tengano, quindi ti vai a schiantare comunque se non sei abbastanza sveglio da fermarti.

 

E aggiungerei che la gente andava in macchina anche quando le gomme invernali non esistevano, in un modo avranno fatto ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se puoi smontarle tu da solo quasi a gratis, ti conviene risparmiare i soldi e saltare l'equilibratura

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se puoi smontarle tu da solo quasi a gratis, ti conviene risparmiare i soldi e saltare l'equilibratura

 

ma che ca**o stai a di'? :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stai a dì è un casertanismo immenso

 

Sto a dire che se hai modo di smontarti le gomme a casa e conservarle, non conviene investire 80€ a semestre per equilibrarle.

È una semplice valutazione economica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comprare cerchi supplementari per fare quello che dici tu, costa l'equivalente di 5 o 6 cambi gomme (cioè 3 anni). Magari nel frattempo sarò tornato a Napule e le gomme invernali saranno un bel ricordo.

 

Comunque 80 euro è il prezzo che trovi in città. Se alzi un po' il c*lo e vai a cercare nei paesini, lo trovi quello che te lo fa a 40.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io vorrei riportare il tutto in binari un po' più percorribili.

 

Io ho sempre cambiato estive ed invernali per la modica somma di 15 Euro a treno per stagione (30 Euro/anno) --> cambio gomme + stoccaggio. Bilanciamento ed altri lavori non sono quasi mai stati necessari. Precedentemente (finchè avevo spazio a casa per lo stoccaggio) me le cambiavo da solo.

 

Credo che siano spese preventivabili e sostenibili.

 

Ora per curiosità ho provato le all season, delle quali non mi posso lamentare, che mi permettono di avere meno stress per il cambio gomme/spese/appuntamento ecc...

 

 

Modificato da crucco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riguardo a crucco: come hai detto, per quelle cose non ci sono gomme invernali che tengano, quindi ti vai a schiantare comunque se non sei abbastanza sveglio da fermarti.

 

 

E aggiungerei che la gente andava in macchina anche quando le gomme invernali non esistevano, in un modo avranno fatto ;)

 

 

Per fortuna non mi sono ancora schiantato; ho fatto Stoccarda - Heilbronn in quelle poco piacevoli condizioni (ma meglio della nebbia padana, secondo me). :yes:

 

Certo, si andava in auto anche prima delle gomme invernali (ma non dappertutto e non nello stesso modo). Se necessario si usavano gli spikes, poi quasi ovunque (se non sbaglio) vietati. Comunque le gomme invernali sono state inventate nella prima metà del secolo scorso, non è una moda recente. A sud delle Alpi sono arrivate più tardi. Credo che senza trucchi in Scandinavia non ci si potesse muovere facilmente, se non si guidava un fuoristrada.

 

Per chiarire: il topic era nato con l'intenzione di informare utenti automobilisti italiani, che circolano in Italia, sul comportamento da tenere relativamente a questa problematica.

 

Nulla di più... se volete spammare, fatelo altrove!

 

 

:asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qui da me in puglia ci sono 20 gradi anche a Dicembre...mai visto un controllo sulle gomme...in ogni caso mi son preso le catene e lo scorso anno, strano ma vero, sono servite... una nevicata come poche e tutte le strade ghiacciate per 3 giorni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La discussione è generale, si applica sia all'Italia che alla Germania. In Scandinavia si girava (e si gira) con le gomme chiodate, altro che gomme invernali. Quelle sono l'unica soluzione quando hai ghiaccio in strada per 3 mesi all'anno.

 

Comunque non tutti hanno lo spazio per tenere 4 ruote complete a casa (oltre ai soldi che costa comprare altri 4 cerchi).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Navigazione Recente   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.



×