Vai al contenuto
AVVISO: Aggiornamento Forum in corso Leggi di più... ×
Aviatore_Gilles

Grave incidente di Nicky Hayden

Messaggi raccomandati

O contromano o uno dei due ha tagliato uno stop secondo me.

 

Ecco letto ora Meda che sembra confermare una mancata precedenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

essendo successo in rettilneo ci sono solo due possibilità hayden si sposta per una buca, e la macchina lo tocca o la macchina arriva ad alta velocità lo prende dentro. sempre se le foto messe sul fatto quotidiano sono dell'incidente di Hayden. non vedo altre possibilità

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La macchina si é fermata diversi metri dopo il luogo dell'incidente a quanto sembra, probabile ci fosse un incrocio prima.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è un retitlineo lungo, dove ti porta fuori morciano, ora è qualche annetto non la faccio ma non ci sono incroci. ora non so se hanno aperto nuove strade o fatto rotonde per rallentare possibile hanno fatto dei dossi per rallentare e uno dei due ha sbandato. o la macchina usciva/ entrava in una delle tante società e case ci sono

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/05/17/nicky-hayden-investito-in-bici-e-in-gravi-condizioni/3592203/4/#foto

 

la bici è nel fosso a sinistra, vedendo i danni sull'auto potrebbe essere stato preso da dietro

però a destra, all'altezza del Doblò, c'è segnato un cerchio con una linea. Se quello fosse il punto d'impatto allora è stato un frontale e l'auto era in fase di sorpasso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Lo statunitense (che aveva scelto di rimanere con la moglie in albergo a Cattolica, dopo il weekend di Superbike a Imola) intorno alle 14 è stato investito da una Peugeot 206 - condotta da un 30enne residente a Morciano di Romagna, rimasto illeso - mentre stava pedalando sulla sua bici da corsa a Misano Adriatico, nel Riminese, ad un incrocio con via Ca' Raffaelli con via Tavoleto, la strada che collega Riccione e, appunto, Tavoleto, cittadina sulle colline pesaresi. Non si sarebbe trattato nè di un tamponamento nè di uno scontro frontale, ma di un impatto perpendicolare tra la bicicletta e l'auto. Nicky Hayden, contrariamente a quanto emerso nelle prime ore e alla giornata di ieri (quando aveva fatto un giri in bici in compagnia di Denis Pazzaglini, meccanico tabellista di Pedrosa), oggi non era in gruppo ma stava pedalando da solo."

 

http://sport.sky.it/motori/2017/05/17/nicky-hayden-investito-in-bici-nel-riminese.html

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

allora Hayden stava uscendo da quella strada che si intravede da 0:27 nel video, probabilmente per svoltare a sinistra, e non si è accorto dell' auto che stava arrivando

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla fine la dinamica è secondaria per quanto mi riguarda. Speriamo in bene anche se la situazione non mi fa presagire notizie positive.

Le piste sono sicure, sono le strade il vero pericolo. Banale ma vero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

no non era un sorpasso vedendo il servizio di sky forse hayden arrivava dalla via secondaria non ha visto arrivare la macchina. ribadisco li ce il limite dei 50 e per spezzare in due una bicicletta del genere non ci andava.

 

il fatto la strada sia piu pericoloso delle piste si sapevaquello mi chiedo io perchè i comuni invece di fare rotonde inutili non prendono i finanizamenti europei per fare le piste ciclabili.

 

c'è anche da dire dove vivo io è pieno di piste ciclabili e i ciclisti non le usano e stanno in mezzo alla strada e 10 cm piu in la ce la ciclabile in entrambi i sensi di marcia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

no non era un sorpasso vedendo il servizio di sky forse hayden arrivava dalla via secondaria non ha visto arrivare la macchina. ribadisco li ce il limite dei 50 e per spezzare in due una bicicletta del genere non ci andava.

 

il fatto la strada sia piu pericoloso delle piste si sapevaquello mi chiedo io perchè i comuni invece di fare rotonde inutili non prendono i finanizamenti europei per fare le piste ciclabili.

 

c'è anche da dire dove vivo io è pieno di piste ciclabili e i ciclisti non le usano e stanno in mezzo alla strada e 10 cm piu in la ce la ciclabile in entrambi i sensi di marcia.

 

le ciclabili non vengono usate nella maggioranza dei casi perchè: 1) non sono ciclabili ma ciclopedonali, ci passano la gente a piede, le mamme coi passeggini e chi più ne ha più ne metta, andare li con la bici da corsa sarebbe più pericoloso che in strada)

2) le ciclabili spesso sono cortissime

3) sono in uno stato pietoso con vetri in mezza, sassi, tombini, ecc

 

dopo di furbi in bici (o meglio presunti furbi ce ne sono a iosa)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

qui da me sono solo ciclabili visto sono accanto ai marciapiedi. e se si parte da monza (zona parco) ci sono ciclabili arrivano quasi a lecco direzione nord, e e a qualche km da varese, senza fare passaggi in strada, sfruttano i vari parchi e ciclabili locali. è l'unica cosa utile ha fatto la provincia di monza e brianza,

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La dinamica non è importante direi.

Speriamo ce la faccia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In veneto la situazione ciclabili sta migliorando, ma fanno ancora pena. In trentino sono mille anni avanti.

Le poche ciclabili che ci sono in Veneto sono fatte male, corte, intersecano le statali che sono quindi da attraversare e sono pure pericolose, spesso piene di gente a piedi che occupa la carreggiata e che non si preoccupa di guardare dietro se arriva qualcuno. Figuriamoci che ci trovo pure gente in motorino :nonono042: e in alcuni punti anche delle macchine, perché ci sono alcune case e quella è l'unica strada per raggiungerla (in questo caso non centrano gli automobilisti, ma chi ha vagliato il progetto).

Comunque il problema principale è che siamo in tanti, troppi e c'è la convinzione ormai diffusa che "la strada è anche mia, quindi faccio quel ca**o che mi pare". La situazione è ormai fuori controllo e, a mio avviso, irrecuperabile. L'unica speranza è che facciano delle ciclabili degne e che quindi diminuisca la presenza di ciclisti sulle strade affollate.

Ma la maleducazione diffusa non si cancella, anzi sarà destinata ad aumentare probabilmente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dalle mie parti, sulle ciclabili ci sono gli accessi alle case, anche io esco con la macchina sulla ciclabile, è pericoloso correrci, non puoi sicuramente allenarti, al massimo passeggiare

Modificato da F.126ck

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qui a Bari la situazione è pessima ma in leggero miglioramento (ovvero stanno costruendo solo ora le ciclabili, ma, sono frequentate da pedoni e a volte le macchine intersecano il passaggio per trovare parcheggio)...io personalmente le uso solo per andare al lavoro e solo per un tratto di qualche Km e comunque devo avere i riflessi a 1000 e scansare gente che cambia repentinamente direzione...

Nel 2009 ebbi un incidente con la stessa modalità di Hayden (perpendicolare al senso di marcia dell'auto)...fui fortunato:era tarda sera, ero sulle strisce e attraversavo veramente piano, ma sempre in bici...attraversavo un incrocio ed ero quasi all'imbocco della strada successiva, quando sentii il tipico stridio delle gomme in frenata e subito dopo mi ritrovai a volare per aria (sentii chiaramente l'impatto sulla ruota posteriore)...urtai la faccia (il naso precisamente) in pieno asfalto senza poter usare le mani per proteggermi (era troppo rapida la caduta)...non svenni ma avevo la faccia totalmente anestetizzata e perdevo sangue molto rapidamente (chi mi ha investito non capiva da dove, ero una maschera)...dopo mi accorsi che sia il piede che la mano erano fratturati (provai ad alzarmi ma sentii una mancanza di forza a livello del metatarso del piede destro e della mano)...ero stato investito da un avvocato con altri 4 amici in macchina...io ero da solo...l'ambulanza arrivò in poco tempo...Prognosi: intervento di ricostruzione facciale delle ossa nasali e zigomatiche in regime di anestesia totale, frattura della mano e del piede destro...3 mesi di fisioterapia ed un deficit respiratorio attuale, anche se di poco (ma in bici uso dei cerotti nasali perchè ho una narice occlusa)...l'avvocato se la scampò, al momento dell'incidente chiamò una pattuglia di sua conoscenza che probabilmente manovrò la scena spostando l'auto e la bici e dopo essere riuscito ad avere accesso al referto della polizia stradale scoprii che ero stato accusato di viaggiare a velocità folle e che abbia colpito io l'auto per prima...sull'auto non c'erano segni perchè mi aveva solo sfiorato...ho ancora quella bici nel garage per ricordo...

 

Servono 4 paia d'occhi per andare in bici, lo faccio tutt'ora...ma ogni volta una preghiera la faccio...il pericolo è sempre dietro l'angolo

 

Un grosso augurio a Nicky...l'ho sempre apprezzato come pilota in Honda...spero possa uscirne bene...perchè uscirne è possibile...

Modificato da Aerozack

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mamma mia che storia, mi dispiace un sacco Aero, per fortuna che tutto si è sistemato. Puoi avere mille occhi, ma a volte semplicemente non puoi farci nulla.

Ieri sera ad esempio ero in bici, con le ruote sopra la riga bianca, quindi più a destra che potevo in quel tratto e, nonostante frontalmente non venisse nessuno e la visibilità era ottima, un furgone mi ha superato ai mille all'ora, sfiorando il gomito e lo spostamento d'aria mi ha dato uno scossone alla bici, bastavano pochi cm e mi porta via il braccio...mi chiedo perché, non era necessario e non davo fastidio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cavolo Zack non sapevi della tua storia. Mi spiace. Immagino siano cose che ti segnano parecchio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sicuro che era un avvocato e non un mafioso?

 

Probabilmente in questo caso erano la stessa cosa...evito di descrivervi ulteriori particolari...ma sappiate che la storia ha veramente del ridicolo...non ho mai avuto un risarcimento da tutta questa storia...

 

Grazie del supporto comunque...e perdonate l'OT...non era mia intenzione convogliare l'attenzione su di me...ma ogni volta che sento casi simili al mio mi è inevitabile non ricordare ciò che mi è successo e quanto sia fortunato a parlare qui con voi nel pieno delle mie facoltà...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Navigazione Recente   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.



×