Vai al contenuto
[LIVE] Stasera h21 Sorteggio Quarti Premio Bannato 2018 Leggi di più... ×
KimiSanton

Ciclismo 2017

Messaggi raccomandati

sptdw5095_670.jpg

tony martin

 

dd2a625d1803ac91c6dd55dd3a181a8f.jpg

 

Flaer-Revo-Via-chain-luber-2.jpg

lubrificazione continua durante la corsa

 

17dce89bc7483133c7131c442de094b2.jpg

Modificato da sterla

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cavolo, lubrificazione continua...non diventa eccessivamente grasso dopo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bella, una bici da uomo

 

Ma il corridore della Orica pensa che per fare l'ordine d'arrivo prendano la testa e non la ruota anteriore ? :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è il suo classico arrivo, avanza cosi per motivi aerodinamici, perchè di forza potrebbe poco visto che sarà 1.60 o poco più

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il doping tecnologico torna d'attualità. Il meccanico ungherese Istvan Varjas aveva annunciato nello scorso mese di dicembre che ci sarebbero state novità e così è stato. Durante il programma televisivo americano 60 Minutes andato in onda su CBS è emerso come al Tour de France siano stati utilizzati dei motori. In particolar modo sono l'edizione del 2014 e soprattutto quella del 2015 visto che Varjas è certo che in quell'edizione della Grande Boucle vi sia stato il ricorso al doping tecnologico, nonostante non possa svelare i nomi dei colpevoli. Stessa idea emerge anche dal pensiero del direttore dell'Agenzia Antidoping francese Jean-Pierre Verdy che ritiene come siano stati ben 12 i corridori coinvolti nel 2015: "Nelle ultime tre-quattro stagioni ho sentito parlare dell'uso di motori. Nel 2014 mi hanno detto che c'erano motori e che questo era un problema. Nel 2015 poi molte persone si sono lamentate e mi hanno detto che dovevamo fare qualcosa".

Tanti sospetti in particolar modo sulla Sky visto che in una delle due cronometro del Tour 2015, quindi quella inaugurale di Utrecht o la cronosquadre di Plumelec, i controlli avevano evidenziato come le bici della squadra britannica pesavano 800 grammi in più rispetto alle altre squadre. 800 grammi che è proprio il peso con l'aggiunta del motore nelle ruote così come conferma Varjas.

Più vinci e più ti vogliono smerdare :asd:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Volge al termine la carriera di Andrea Zordan. Rimasto senza contratto dopo il declassamento del Team Roth, il corridore vicentino non è riuscito a trovare una sistemazione per il 2017 e ha deciso di dire basta. Una scelta sofferta dopo appena tre anni di professionismo, per uno dei talenti più cristallini del panorama italiano. Svariati problemi fisici gli hanno impedito di rendere al meglio e alla fine è arrivata la difficile scelta, comunicata tramite il profilo di facebook. "Speravo non sarebbe mai dovuto accadere, o meglio non prima del 2023-2024 - scrive - Forse ho mollato troppo presto, tanti lo dicono, forse è perché ho vinto troppo nelle categorie giovanili, non lo saprò mai. Fatto sta che chiudo qui. Una serie di casualità, sfortuna, infortuni e sicuramente tanti errori personali mi hanno portato a questa decisione. Ma dopo anni a lottare, non vedendo niente di buono all'orizzonte, cambio vita. Non vedo più il ciclismo con gli occhi lucidi e pieni di entusiasmo che mi hanno sempre accompagnato dal 1999 ad oggi. Questo mondo mi ha tradito, nessuno mi ha dato la possibilità del riscatto. Sappiamo come funziona e preferisco tirarmene fuori perchè penso ci siano ancora molte persone che nel professionismo rubano il posto a chi merita di restarci per qualità personali e risultati dimostrati. Ringrazio la mia famiglia che mi ha supportato per tanti anni, grazie per i sacrifici che avete fatto per farmi arrivare dove in pochi arrivano".

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×