Vai al contenuto
Mito Ferrari

WSBK 2015

Messaggi raccomandati

Beh Rea è quello che negli ultimi anni faceva la differenza con una CBR comunque inferiore alle prime della classe. Personalmente non mi sorprenderei dei vederlo davanti a Sykes a fine stagione.

Il punto è che se Sykes dovesse arrivargli dietro in classifica sarebbe la seconda volta su due contro un pilota di alto livello (2009 contro il grande Spies). Diciamo che se succedesse ancora mi porrei delle domande. Non dimentichiamoci che arrivò anche dietro al povero Lascorz nel 2011.

Vedremo comunque è presto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sul valore di moto e piloti ne riparliamo dopo al quinto round.

 

anche se a me Rea piace molto come pilota. sykes sotto pressione è facile commette errori. anche se pure lui è un buon pilota

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gare abbastanza noiose. :asd: Dopo il weekend di Phillip Island si sperava in qualcosa di meglio. :asd: Ma quello scempio di pista non aiuta.

 

Rea inarrivabile, finalmente può dimostrare tutte le sue qualità con una moto all'altezza. Oggi sembrava Spies al Miller Park (quasi :asd:).

 

Comunque quattro gare e quattro podi tutti britannici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

be con la dorna dirige il mondiale non ce da stupirsi, una volta tu da privatista prendevi la moto di serie, cambiavi i pochi pezzi si potevano modificare levavi specchietti frecce fari e porta targa e avevi una superbike, e te la potevi giocare anche con i primi dieci.

 

ora hanno una tecnologia talmente avanzata nel software del elettronica simile a quella della moto gp. quindi moto più vicini ai prototipi piuttosto quelli di serie. tantè l'anno scorso le moto da superbike avevano solo dai 5 ai 10 cv in meno di quelle da moto gp. aggiungi un circuito non permette sorpassi, e la noia avanza. meglio vedere le supersport. dove l'unica modifica permessa alla moto è montare forcelle regolabili e le slick.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si sono d'accordo che ormai le SBK sono tutto tranne che derivate di serie, ma questo è un problema strutturale del campionato che centra poco secondo me con la noia che c'è stata in questo weekend. Io accuso principalmente questi orripilanti nuovi tracciati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si sono d'accordo che ormai le SBK sono tutto tranne che derivate di serie, ma questo è un problema strutturale del campionato che centra poco secondo me con la noia che c'è stata in questo weekend. Io accuso principalmente questi orripilanti nuovi tracciati.

 

ma in superbike piste del genere ci sono sempre state, e in passato i sorpassi ci sono sempre stati. il problema una volta la moto la gestiva il pilota quindi se in quel punto voleva entrare con 10 km/h in più lo poteva fare. ora l'elettronica non gli lo permette,

 

intanto bayliss ha annunciato non andrà in spagna. perchè si è reso conto non riesce più a tenere il passo in gara.

Modificato da ducati999

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

track_circuit__BURIR.jpg?version=2015-03

 

Dai piste così non se ne sono mai viste. :asd:

 

Comunque va beh Bayliss ha fatto una bella figura, mi è piaciuto rivederlo in pista. Sono convinto che se il prossimo round fosse stato ad Assen o a Donington sarebbe rimasto. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

forse il vecchio assen quello nuovo non di certo. donington anche questa è stata modificata ora gli ingressi sono meno ad angolo rispetto ad anni fa, sopratutto nel ultimo settore,

 

be il circuito thalindadese non è poi tanto diverso dal sussering almeno questo qui ha tre rettilinei, nel circuito tedesco non ci sono manco quelli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bayliss ha ancora un bel manico, in qualifica è finito dietro a Davis di pochissimi decimi e in gara, per qualche giro, ha dimostrato di saper girare forte...Ma 46 anni non si possono nascondere. E' stato un grande a riprovarci comunque, dopo anni di assenza, moto totalmente diversa, piloti più giovani di 20 anni, tanto di cappello a nonno Troy :D

Modificato da Aviatore_Gilles

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se troy non si fermava per 7 anni. si allenava seriamente, faceva come stoner test seri almeno una volta al anno, troy dava almeno un secondo al giro a tutte le altre ducati, purtroppo ha fatto l'opposto, e ha guidato in pista solo ducati stradali, ben lontani ormai dalle versioni superbike. sopratutto le versioni normali e non le S.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tanti se, un'unica certezza, Troy ha 46 anni, c'ha provato, ma giustamente ha detto che ha fatto il suo tempo e che non c'è nulla da fare.

A me si è riempito il cuore di felicità a rivederlo in pista e scesa una lacrima quando ha salutato i tifosi italiani mettendosi una mano sul cuore.

Manca il pilota di razza in questa categoria, l'ultimo davvero forte a mio avviso è stato Spies.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tanti se, un'unica certezza, Troy ha 46 anni, c'ha provato, ma giustamente ha detto che ha fatto il suo tempo e che non c'è nulla da fare.

A me si è riempito il cuore di felicità a rivederlo in pista e scesa una lacrima quando ha salutato i tifosi italiani mettendosi una mano sul cuore.

Manca il pilota di razza in questa categoria, l'ultimo davvero forte a mio avviso è stato Spies.

 

Concordo su Spies, e che bello sarebbe stato vederlo correre contro Bayliss. Peccato che non si siano incrociati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spies che poi si è eclissato in MotoGP e rotto dopo. Peccato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spies è la prova di come il talento naturale serve a poco se non hai la testa. Veniva da un 2011 fantastico, con diversi podi e una vittoria, sembrava arrivato il momento di fare il salto. Invece si è completamente eclissato nel giro di una stagione, ok la sfiga in alcune occasioni, ma non fu mai nelle posizioni di testa.

Ho sperato che tornasse in sbk, per recuperare un po' il morale, invece ha proprio gettato la spugna.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Esatto, le motivazioni che ha avuto nel 2010 e nel 2011 non le ha più ritrovate. Purtroppo si è perso un possibile pilota di punta troppo presto, ricordo anche Valencia 2011 dove ha perso per questione di millesimi dopo una gara splendida dove aveva fatto la differenza in condizioni miste.

Nel 2012 ha comunque avuto sfighe infinite che lo avranno anche un po' demoralizzato, ha iniziato male la stagione, poi ricordo un forcellone rotto a Laguna Seca (:asd:), motore andato a Indy mentre era secondo, problemi ai freni a Motegi.. insomma cose che al suo compagno non sono mai capitate.

Detto questo però si è visto come alla fine fosse un pilota fragile psicologicamente, purtroppo non ha avuto la possibilità di continuare, magari un ritorno in SBK gli avrebbe fatto bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spies è la prova di come il talento naturale serve a poco se non hai la testa. Veniva da un 2011 fantastico, con diversi podi e una vittoria, sembrava arrivato il momento di fare il salto. Invece si è completamente eclissato nel giro di una stagione, ok la sfiga in alcune occasioni, ma non fu mai nelle posizioni di testa.

Ho sperato che tornasse in sbk, per recuperare un po' il morale, invece ha proprio gettato la spugna.

 

spies ha subito lo stesso infortunio di fogarty e doohan, per tre volte purtroppo non riesce più a guidare una moto per un intero gran premio ad alti livelli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Biaggi primo nei due turni di prove libere a Misano dopo 2 anni e mezzo che non correva (anche se qualche test l'ha fatto).

Modificato da Mito Ferrari

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×