Vai al contenuto
Vota ai Quarti del Premio Bannato 2018 Leggi di più... ×
sundance76

Alain PROST

Messaggi raccomandati

Bravo Andre92, vedo che sei un vero appassionato e intenditore di F1, oltre che tifare per il pilota giusto!

 

Potresti postare anche i confronti Prost-Mansell 1990, Prost-Alesi 1991 (un massacro povero Jean), Prost-Hill 1993 (vediamo Prost "stramegafinito" cosa fa) grazie in anticipo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

EDIT; preceduto alla grande :yucky:

 

 

 

Media 88 s? molto pi? bassa di quella Prost/Lauda dell'84, e forse, la butto l?, rispetto a quell'anno la situazione tecnica livellava leggermente di pi? tra le prestazioni i pari macchina. Rimane comunque una situazione del tutto simile, ma onestamente non credo al 100% al parallelismo in qualifica, quanto piuttosto sulla gestione di gara e dell'ottica-campionato. In qualifica secondo me l'arrendevolezza di Prost ? sempre stata anche una scusa, mi sembra infatti che ci provasse molto di pi? di quanto faceva Lauda con lui.

 

Nell'89, che ho sempre considerato la stagione pi? mostruosa di Senna a livello velocistico, il divario medio ? maggiore.

Modificato da Wexx

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma non si puo' prendere la calcolatrice e fare i confronti cosi...

 

lauda nel 1984 in qualifica non rischiava nulla,all'epoca le gare si vincevano molto con l'affidabilita',nell'epoca in cui l'affidabilita' generale era intorno al 60%.

 

ce' poi da dire che molti motoristi allestivano motori da qualifica e molti piloti si dilettavano nella ricerca della pole.lauda se ne infischiava e puntava tutto sulla gara.non era interessato alla qualifica.infatti a estoril nella gara decisiva si permise il lusso di partire 14?..non che non fosse in grado di fare meglio,semplicemente gli bastava cosi...

 

in gara le cose cambiavano abbastanza,lauda sapeva essere veloce quando contava,tanto e' vero che quell'anno fece 5 gpv contro i 3 di prost.

 

la situazione del 1988 era radicalmente opposta.non essendoci concorrenza prost e senna si contendevano da soli le vittorie,quindi il francese dava il massimo per stargli vicino in qualifica.nel 1989 il distacco aumento',perche' prost trovatosi in testa al campionato dopo i ritiri di senna,non aveva bisogno di spingere in qualifica ma poteva accontentarsi anche del secondo posto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eh, s?, ho visto, me la sono presa comoda in pieno stile Lauda XD

 

Comunque il divario dell'89, tutto considerato, ? davvero impressionante.

 

Ripeto, non sono cos? convinto che Prost lasciasse fare Ayrton tanto a cuor leggero, ma tutto ? poissibile. Il Prost maturo dava sicuramente pi? importanza alla gara che alla qualifica ma nel 1993 collezion? 13 pole su 16 gare, letteralmente "alla Senna". Certo, si dir? che doveva giocarsela con il solo Hill, ma allora ? anche vero che nel biennio 88-89 doveva giocarsela con il solo Senna. Da un Prost che non bada alla pole mi sarei aspettato qualche partenza al palo in meno nel 93, magari sette o otto giusto perch? Hill non ? un fenomeno, ma 13 sono un numerone eloquente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si vede anche a colpo d'occhio. Prost aveva quasi sempre almeno un secondo di vantaggio su Lauda, con punte di 3 secondi, mentre lo svantaggio di Prost da Senna non saliva quasi mai oltre il secondo.

 

a colpo d'occhio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La differenza nel 1989 ? gi? pi? marcata tra Senna e Prost, ed effettivamente ci si avvicina al famoso secondo di distacco, senza contare che, in generale, il distacco supera pi? frequentemente il secondo (anche se di millesimi)

 

Stati Uniti

Mansell 1'31"363

Prost -1"453

 

Brasile

Mansell 1'18"509

Prost +0"122

 

San Marino

Mansell 1'25"095

Prost +0"084

 

Monaco

Mansell 1'22"733

Prost -0"957

 

Canada

Mansell 1'21"641

Prost -0"815

 

Messico

Mansell 1'17?732

Prost +1"294

 

Francia

Mansell 1'04"402

Prost +0"379

 

Gran Bretagna

Mansell 1'07"428

Prost +0"908

 

Germania

Mansell 1'42"057

Prost -0"325

 

Ungheria

Mansell 1'18"719

Prost +0"310

 

Belgio

Mansell 1'52"267

Prost -1?224

 

Italia

Mansell 1'23"141

Prost -0"206

 

Portogallo

Mansell 1'13"557

Prost +0"038

 

Spagna

Mansell 1'19"106

Prost -0"282

 

Giappone

Mansell 1'37"719

Prost -0"491

 

Australia

Mansell 1'16"352

Prost +0"013

 

Media: -0"163

 

Nel 1990 leggero vantaggio in media per il Professore sul Leone, ma su questo distacco pesano le qualifiche di Phoenix, che se ricordo bene furono "particolari": il sabato ha piovuto, mentre il venerd? Mansell aveva avuto dei problemi che l'avevano rallentato. Non considerando Phoenix, il distacco scende a soli 77 millesimi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a colpo d'occhio?

 

Nel senso che, anche senza fare la media, si vede subito che Prost d? quasi sempre almeno un secondo a Lauda nel 1984, mentre Senna non d? quasi mai il secondo di distacco a Prost nel 1989

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma non si puo' prendere la calcolatrice e fare i confronti cosi...

 

lauda nel 1984 in qualifica non rischiava nulla,all'epoca le gare si vincevano molto con l'affidabilita',nell'epoca in cui l'affidabilita' generale era intorno al 60%.

 

ce' poi da dire che molti motoristi allestivano motori da qualifica e molti piloti si dilettavano nella ricerca della pole.lauda se ne infischiava e puntava tutto sulla gara.non era interessato alla qualifica.infatti a estoril nella gara decisiva si permise il lusso di partire 14?..non che non fosse in grado di fare meglio,semplicemente gli bastava cosi...

 

in gara le cose cambiavano abbastanza,lauda sapeva essere veloce quando contava,tanto e' vero che quell'anno fece 5 gpv contro i 3 di prost.

 

 

Non ? vero che Lauda se ne infischiasse.

 

Ecco cosa dice Niki: "La mia debolezza nelle qualificazioni ? palese. [...] Allora non potevo ammettere quanto ci? mi preoccupasse e irritasse; la consapevolezza della mia inferiorit? avrebbe forse favorito Prost di altri due decimi. Analizzando la situazione ne risultava che le mie carenze ai fini dello schieramento erano uno svantaggio che un pilota non pu? e non deve permettersi.

Perch? non potevo correre velocemente pi? di Prost? Dovevo farcela.

Invece non vi era nulla da fare [...]"

 

Una precisazione: a Estoril 84 Lauda part? 11?, non 14?.

 

 

 

la situazione del 1988 era radicalmente opposta.non essendoci concorrenza prost e senna si contendevano da soli le vittorie,quindi il francese dava il massimo per stargli vicino in qualifica.nel 1989 il distacco aumento',perche' prost trovatosi in testa al campionato dopo i ritiri di senna,non aveva bisogno di spingere in qualifica ma poteva accontentarsi anche del secondo posto.

 

Su questo sono d'accordo.

Modificato da sundance76

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, considerando che spesso ho letto qui che Mansell prevaleva su Prost in qualifica non ? male...

 

Beh quasta percezione ? dovuta pi? che altra al fatto che Mansell quell'anno centr? tre poleposition mentre Prost nessuna, in realt? il confronto si risolse con un pareggio e questo mi fa notare che mostro di velocit? fosse Senna che l'anno prima era stato in grado di battere il francese in maniera cos? netta.

Certo Prost si scontr? con il peggior termine di paragone possibile e se a conti fatti ne usc? battuto bisogna comunque dire che fece sudare al brasiliano le proverbiali sette camice.

Modificato da Leno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come richiesto da Muresan, faccio anche i confronti per il 1991 e il 1993. Naturalmente se qualcuno riscontrasse errori nei dati riportati (+ al posto di -) non deve fare altro che dirlo :thumbsup:

 

1991

Stati Uniti

Prost 1'22"555

Alesi +0"964

 

Brasile

Prost 1'17"739

Alesi -0"138

 

San Marino

Prost 1'22"195

Alesi +1"750

 

Monaco

Prost 1'21"455

Alesi +0"455

 

Canada

Prost 1'20"656

Alesi +0"571

 

Messico

Prost 1'18?183

Alesi -0"054

 

Francia

Prost 1'14"789

Alesi +1"088

 

Gran Bretagna

Prost 1'22"478

Alesi +0"403

 

Germania

Prost 1'39"034

Alesi +0"008

 

Ungheria

Prost 1'17"690

Alesi +0"720

 

Belgio

Prost 1'48"821

Alesi +1?153

 

Italia

Prost 1'21"825

Alesi +0"065

 

Portogallo

Prost 1'14"352

Alesi +0"500

 

Spagna

Prost 1'19"936

Alesi +0"261

 

Giappone

Prost 1'36"670

Alesi +0"470

 

Media: +0"548

 

Confronto nettamente a favore di Prost, al contrario di quanto accaduto l'anno prima, quando era terminato in sostanziale pareggio

Modificato da Andre92

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ? vero che Lauda se ne infischiasse.

 

 

 

Non penso che nessuno vada piano per partito preso o come tattica, magari ci sono piloti che curano di pi? le qualifiche di altri per? penso che se uno ha la possibilit? di partire pi? avanti non se la fa certo scappare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E per finire il confronto del 1993 con Hill, che come numeri ? molto simile a quello del 1991 con Alesi.

 

1993

 

Sudafrica

Prost 1'15"696

Hill +1"896

 

Brasile

Prost 1'15"866

Hill +0"993

 

Europa

Prost 1'10?458

Hill +0"304

 

San Marino

Prost 1'22"070

Hill +0"098

 

Spagna

Prost 1'17"809

Hill +0"537

 

Monaco

Prost 1'20"557

Hill +1"268

 

Canada

Prost 1'18"987

Hill +0"504

 

Francia

Prost 1'14"524

Hill -0"142

 

Gran Bretagna

Prost 1'19"006

Hill +0"128

 

Germania

Prost 1'38"748

Hill +0"157

 

Ungheria

Prost 1'14"631

Hill +0"204

 

Belgio

Prost 1'47"571

Hill +0?895

 

Italia

Prost 1'21"179

Hill +0"312

 

Portogallo

Prost 1'11"683

Hill -0"189

 

Giappone

Prost 1'37"154

Hill +1"198

 

Australia

Prost 1'13"807

Hill +0"019

 

Media: +0"511

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh quasta percezione ? dovuta pi? che altra al fatto che Mansell quell'anno centr? tre poleposition mentre Prost nessuna, in realt? il confronto si risolse con un pareggio e questo mi fa notare che mostro di velocit? fosse Senna che l'anno prima era stato in grado di battere il francese in maniera cos? netta.Certo Prost si scontr? con il peggior termine di paragone possibile e se a conti fatti ne usc? battuto bisogna comunque dire che fece sudare al brasiliano le proverbiali sette camice.

 

Concordo, anche se nel considerare Prost battuto da Senna bisogna andarci coi piedi di piombo. Ci? ? sicuramente vero per quanto riguarda la qualifica, e per le vittorie complessive. Ma va detto che vinsero un titolo a testa e che Prost fece pi? punti complessivi.

La cosa pi? bella, mi ripeto, sarebbe tentare un paragone pista per pista, comprendendo il rendimento offerto in tutto la carriera dai due, e cercare di vedere su quali piste andasse di pi? Ayrton e su quali Alain. Cos? a memoria ricordo un Prost sicuramente superiore a Silversotne e a Budapest (si veda il garone del 1988, dove s? vinse Senna ma Prost and? vicino a una vittoria in rimonta fanatastica quasi beffando il brasiliano alla fine), mentre per quanto Prost ne fosse un grandissimo itnerprete direi che Monaco e Spa vanno a Senna. Ma bisognerebbe approfondire.

 

Edit: aggiungo un applauso alla grande onest? intellettuale di Lauda nelle frasi riportate da ***. Io credo che Prost, se abbandonasse un po' dell'orgoglio che comunque ha tutto il diritto di mantenere, potrebbe dire cose molto simili. Ma credo che non lo sapremo mai, siccome l'asprezza di quella lotta con Senna, nonostante tutto il vero e proprio "affetto" postumo che il francese ha tributato al brasiliano, non si ? mai sopita del tutto.

Modificato da Wexx

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ? vero che Lauda se ne infischiasse.

 

Ecco cosa dice Niki: "La mia debolezza nelle qualificazioni ? palese. [...] Allora non potevo ammettere quanto ci? mi preoccupasse e irritasse; la consapevolezza della mia inferiorit? avrebbe forse favorito Prost di altri due decimi. Analizzando la situazione ne risultava che le mie carenze ai fini dello schieramento erano uno svantaggio che un pilota non pu? e non deve permettersi.

Perch? non potevo correre velocemente pi? di Prost? Dovevo farcela.

Invece non vi era nulla da fare [...]"

 

 

 

 

Su questo sono d'accordo.

 

certamente non era contento tuttavia sono convinto che non si rovinasse la vita per fare un giro della morte.nel 1984 poi le qualifiche erano veramente un giro della morte.esistevano motori da 1300 cv speciali fatti per durare 3 giri,gomme da qualfica,e non ultimo,tutto si decideva negli ultimi 4 minuti con 26 vetture in pista.

 

probabilmente il lauda del 1984 non era disposto a fare il poleman degli ultimi secondi.i rischi erano elevati.piquet dichiaro che all'epoca fare la qualifica con il motore speciale della bmw gli costava molto in termini di stress e tensione.la voglia di tenere giu' il piede poteva veramente farti guadagnare molto in quelle condizioni estreme.

 

se guardiamo le condizioni di gara lauda non era cosi lontano da prost e addirittura fece piu' gpv.

 

emblematico fu l'ultimo gran premio a estoril.lauda parti 11? si era beccato un secondo e 3 decimi.impensabile per un pilota in lotta per il titolo.ma poi in gara ando' sempre meglio finche' lauda spicco' il miglior giro al 51? passaggio mentre era in recupero su mansell.quel passaggio era migliore di quasi mezzo secondo su prost.(che a dire la verita' pero' era saldamente in testa quindi non spingeva)

 

credo che la lentezza di lauda in qualifica fosse un problema anche mentale,di approccio alle qualifiche del tempo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

.non era interessato alla qualifica.infatti a estoril nella gara decisiva si permise il lusso di partire 14?..non che non fosse in grado di fare meglio,semplicemente gli bastava cosi...

 

 

 

magari gli bastava partire dietro Prost, ma non credo che fosse tanto contento di partire a met? schieramento nelle ultime due gare :zrzr:

 

nelle qualifiche degli ultimi due GP Lauda insolitamente ebbe diversi problemi, motore o elettronica non ricordo con precisione, che lusso poteva permettersi nell'ultimo decisivo GP?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

certamente non era contento tuttavia sono convinto che non si rovinasse la vita per fare un giro della morte.nel 1984 poi le qualifiche erano veramente un giro della morte.esistevano motori da 1300 cv speciali fatti per durare 3 giri,gomme da qualfica,e non ultimo,tutto si decideva negli ultimi 4 minuti con 26 vetture in pista.

 

probabilmente il lauda del 1984 non era disposto a fare il poleman degli ultimi secondi.i

rischi erano elevati.

 

Nemmeno Prost nel 1984 poteva fare il poleman. Le loro McLaren non avevano motori da qualifica per espressa scelta della Porsche. Quindi Prost non poteva competere in qualifica con il BMW di Piquet.

 

 

 

se guardiamo le condizioni di gara lauda non era cosi lontano da prost e addirittura fece piu' gpv.

 

Non ? un elemento decisivo. Anche Prost nell'88-89 fece pi? GPV di Senna, a fronte di un secco 26-4 come pole a favore di Senna.

 

Quando sei in testa, non fai il giro veloce. Se invece sei indietro e devi recuperare, come faceva sempre Lauda nell'84 e alcune volte Prost nell'88-89, sei portato a fare pi? giri veloci in gara.

 

 

emblematico fu l'ultimo gran premio a estoril.lauda parti 11? si era beccato un secondo e 3 decimi.impensabile per un pilota in lotta per il titolo.ma poi in gara ando' sempre meglio finche' lauda spicco' il miglior giro al 51? passaggio mentre era in recupero su mansell.quel passaggio era migliore di quasi mezzo secondo su prost.(che a dire la verita' pero' era saldamente in testa quindi non spingeva)

 

credo che la lentezza di lauda in qualifica fosse un problema anche mentale,di approccio alle qualifiche del tempo

 

Sicuramente Lauda aveva ormai meno propensione mentale al rischio, come tu dici.

 

Per? vale anche quel che disse Regazzoni nell'85: "Lauda non riesce a emergere in qualifica. Nell'84 per? le McLaren erano talmente superiori e surclassavano a tal punto la concorrenza che in gara Lauda riusciva a riportarsi nelle prime posizioni. Oggi, invece, se parte indietro, indietro resta. Siccome il suo valore di mercato risente fortemente di questo, Niki ha capito che per l'86 avrebbe dovuto accettare ingaggi di meno di 3 milioni di dollari o forse meno, e allora ha preferito annunciare il ritiro".

 

Edit: aggiungo un applauso alla grande onest? intellettuale di Lauda nelle frasi riportate da ***. Io credo che Prost, se abbandonasse un po' dell'orgoglio che comunque ha tutto il diritto di mantenere, potrebbe dire cose molto simili. Ma credo che non lo sapremo mai, siccome l'asprezza di quella lotta con Senna, nonostante tutto il vero e proprio "affetto" postumo che il francese ha tributato al brasiliano, non si ? mai sopita del tutto.

 

Ma Prost le ha dette! E le ha dette davanti a Senna! Avvenne in una conferenza stampa di un post-gara del 1988.

Ecco cosa lessi tempo fa in una discussione sul tema in un forum:

 

[..]C?? una dichiarazione molto onesta di Alain in cui dice ?non posso spingere sempre al massimo come fa lui, tutti i giorni, in tutte le sessioni, in tutte le gare, provando a fare la pole position sempre. Non posso pi? farlo? e poi aggiunge sorridendo ?forse sono troppo vecchio?.

Attenzione per?, questa dichiarazione era appunto la constatazione della sua differenza di approccio, ma non era una resa, perch? Alain era convinto che, nelle occasioni in cui avesse deciso di spingere anche lui al massimo, la sua velocit? non avrebbe avuto niente da invidiare a quella di nessuno, nemmeno di Senna.

E infatti quella frase fu pronunciata con il sorriso sulle labbra, con serenit? oltre con onest?, perch? veniva in una giornata in cui Prost aveva appena dimostrato a se stesso che le cose stavano effettivamente cos?, al termine del Gran Premio del Messico del 1988 in cui ebbe la meglio su Senna proprio sul terreno della velocit? pura, arrivando a distanziarlo fino a 10?? in una battaglia di giri pi? veloci contro giri pi? veloci. Una delle sue vittorie pi? memorabili[..].

Modificato da sundance76

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certo, ***, ? vero che Prost disse quelle frasi e ne disse di simili in pi? occasioni, ma la sua tesi ? sempre stata sostanzialmente questa: Senna ? pi? giovane e pi? pazzo (anzi, pazzo del tutto) e io non sono pi? cos? sciocco da mettermi a fare le sue celodurate, ma se mi tira sono pi? veloce io. La tesi di Prost ? sempre stata su per gi? questa, ben diversa dalla confessione di Lauda. Ora, non pretendo una cosa analoga, e non dico che Prost non pensi ci? che pi? volte ha detto (ammise ad esempio che Senna era pi? bravo di lui coi motori turbo), per? c'? sempre stato un cercare scuse anche in queste sue dichiarazioni, per cui Senna va di pi? perch? ? meno maturo, o perch? non ci sta con la testa. Il che non ? corretto, per come la vedo io. Anche perch? Prost quando ho potuto ha sempre fatto del suo meglio in qualifica, e anche giustamente, siccome, come avete detto, qualificarsi dietro e poi rimontare non ? sempre stato una passeggiata e trascurare le qualifiche divenne anche all'epoca ben presto insostenibile.

 

Insomma un pilota intelligente come Prost sapeva benissimo che partire dietro esponeva a dei rischi che partire davanti evitava, e sapeva bene che la pole era il posto migliore da cui muoversi per gestire con calama la gara, si veda il 1993. E' che Senna andava di pi?, pazzo o meno che fosse. E questo Prost non l'ha mai ammesso. (il che ripeto ci pu? stare benissimo, per? non attribuiamogli quella onest? intellettuale che come hai mostrato benissimo era invece in Lauda).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anche se non aveva motori da qualifica il prost del 1984 era molto piu' uomo-pole rispetto ad altri.non dimentichiamoci che veniva dalla renault,squadra nella quale spesso si era giocato le pole con arnoux nel periodo 81' 82'.

 

i gpv non sono ceto un elemento decisivo,comunque sia dimostrano una certa propensione ad essere veloci nei momenti decisivi della gara.ad esempio nel 1988 senna batte' prost in qualifica 13-2.verrebbe da dire che non era in grado di impensierirlo,eppure furono diverse le gare in cui era veloce quanto il brasiliano.direi francia mexico hungheria hockenehim jerez estoril e anche suzuka.

 

se lauda fosse partito 11?,non avrebbe vinto il mondiale qualche anno dopo.tuttavia il fatto di poter recuperare in tranquliita' lo rendeva meno arrembante in qualifica,in qualifica secondo me.

 

naturalmente parliamo di un lauda a fine carriera che si confrontava con un prost forse al suo apice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×