Vai al contenuto
AVVISO: Aggiornamento Forum in corso Leggi di più... ×
ButtonForEver

L'incidente che pi? vi ha colpito...

  

61 utenti hanno votato

  1. 1. L'immagine che vi rimarr? sempre nel cuore e nella mente...

    • Lorenzo Bandini (Monaco, 1967)
      1
    • Piers Courage (Zandvoort, 1970)
      0
    • Roger Williamson (Zandvoort, 1973)
      8
    • Tom Pryce (Kyalami, 1977)
      17
    • Ronnie Peterson (Monza, 1978)
      0
    • Gilles Villenueve (Zolder, 1982)
      15
    • Riccardo Paletti (Montreal, 1982)
      3
    • Ayrton Senna (Imola, 1994)
      17


Messaggi raccomandati

la domanda è stupida:come mai uscirono indenni mentre roland no?secondo me roland andava molto più forte però o sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sì, Ratzemberger sbattè a 300 allora senza possibilità di frenare, perchè perdendo l'ala, la macchina non caricava le ruote per frenare. Inoltre l'austriaco sbattè più di fronte perchè non poteva nemmeno sbattere, causa vettura alleggerita causa ala.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

di quelli che ho visto in diretta direi kubica e zanardi

 

in generale, non saprei dire, quelli dove si vedono letteralmente i corpi volare o inermi beh, sono i più terrificanti..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quello di Senna non mi sconvolse, anche perchè non si vide il botto in diretta e io ero convinto fosse Hill (essendo l'1 maggio ero davanti a una piccola tv in bianco e nero :asd: ), poi comparì in sovrimpressione "2 Senna" e allora giù ad imprecare, ma mi colpì zero

 

Fra gli altri fatali quello che più mi ha colpito è stato quello di Villeneuve, che non è stato il più "spettacolare", però c'è un motivo: da piccolo quando partivano in tv le immagini di repertorio non ero mai riuscito a distinguere il corpo in volo di Gilles.

Quando compresi la dinamica restai agghiacciato e ancora oggi mi si raggela il sangue quando lo rivedo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho votato per l'incidente di Imola 1994, incidente che ci portò via il magico Ayrton.

Devo dire che tutti gli incidenti del menu di scelta sono terrificanti e tragici, ho semplicemente votato per Senna, perchè essendo più vicino nel tempo ed avendolo visto in diretta tv, resta indelebile nella mia memoria.

Poi quell'angoscia, la speranza, il pensiero che non sarebbe potuto morire anche lui, già il destino si era preso il sabato Roland Ratzemberger, sarebbe stato troppo!

Ed invece no, fu un Week-end funereo e forse maledetto.

Tutto quell' insieme di emozioni , anche se ero ancora un ragazzino non mi abbandonerà mai.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di quelli elencati ho optato per l'incidente di Senna, che ho visto in diretta TV ma i miei ricordi dell'episodio sono piuttosto vaghi vista la mia età nel '94. Ricordo lo shock di chi guardava la corsa con me, e l'atmosfera diversa dal solito. In quegli anni mia madre lavorava all'ospedale Maggiore di Bologna presso il 118, e quella domenica del 1° maggio si trovava proprio in ospedale quando Ayrton giunse dall'autodromo.

Ho chiara memoria della F1 guardata solo dal 1996. Oltre al già citato botto di Kubica a Montreal del 2007, davvero terrificante, altri che ricordo mi lasciarono abbastanza di sasso furono, non in ordine:

 

- L'indimenticabile Luciano Burti su ProstGP a Spa 2001

http://www.youtube.com/watch?v=vx5H8nY4SS4

 

- Villeneuve che perde il controllo della Williams in uscita da Eau-Rouge, credo 1998

 

-Alonso che centra il pneumatico di Webber, andato a muro poco prima sulla Torcida, Interlagos 2003

Modificato da Max Payne

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

- Villeneuve che perde il controllo della Williams in uscita da Eau-Rouge, credo 1998

 

 

Si era il 1998 me lo ricordo bene,Jacques guidava la Winfield Williams Mecachrome.

Il botto fu spaventoso però non ebbi il tempo di preoccuparmi seriamente perchè Villeneuve uscì quasi subito dalla vettura.

Un altro incidente brutto di Jacques fu Australia 2001, ricordo anche nel 2000 un pericoloso incidente capitato ad Alesi in Germania.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho votato per quello di Ayrton perchè è l'unico che ricordo, avendo all'epoca 15 anni. Per quanto riguarda quelli di Gilles e di Paletti, avevo solo 3 anni e quindi non posso ricordarmeli bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente quello di Senna non mi colpì per niente. Mi sembrava la classica uscita da IndyCar: macchina che parte, botta a muro e strisciata. Solo dopo, capendo l'angolo d'impatto mi ha colpito. Stesso discorso per l'incidente mortale di Earnhardt. Era terzo all'ultima curva e ho solo tirato due porchi per la botta. Il giorno dopo ho saputo della morte e non ci potevo credere.

Nel caso di Krosnoff, mi ricordo che all'inizio sembrava tutto una semplice carambola tra Fittipaldi, Johansson e un altro. Ad un certo punto il commentatore dice "ma credo ci sia un'altra macchina coinvolta, vedi che lì c'è un cambio e un motore?". Dopo sono arrivati i replay e si era capito che la macchina di Krosnoff si era disintegrata.

Ho temuto molto per Diniz quando si è capottato al Nurburgring nel 1999 ma non era successo nulla. Ancora peggio nel caso di Stan Fox. Fine del primo giro, carambola con Cheever e la telecamera si ferma mostrando l'abitacolo di Fox completamente sventrato con il pilota esanime attaccato alle cinture di sicurezza con le gambe tutte storte. Fosse successo trent'anni prima, lo coprivano con un lenzuolo e lo portavano via. Tempo mezz'ora e arriva il comunicato che era in coma. Per miracolo si salvò. Per assurdo morì cinque anni dopo in un incidente stradale (nel deserto!) in Australia.

Invece nel caso di Simoncelli era saltato dal divano. Non sapevo chi fosse ma appena ho visto un casco rotolare sono sbiancato. Appena visto il corpo esanime sull'asfalto mi son detto "è andato".

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho potuto assistere a memoria a pochi incidenti fatali... Quello di Simoncelli mi lasciò traumatizzato... Ma quello più spettacolare resta quello di Kubica... Ancora non capisco come ne sia uscito illeso da quella carambola...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ratzenberger assolutamente, non per la spettacolarità, quanto per essere il primo incidente mortale a cui assistetti in diretta. Molti altri incidenti mi hanno colpito, ma averli visti dopo , anche se terribili, non mi hanno fatto lo stesso effetto. Ma Roland cribbio, avevo 11 anni, ero letteralmente perso per la F1 e pensavo che tutti, dal primo all'ultimo, fossero invincibili...Ma quello schianto, con l'auto a pezzi che improvvisamente appare in diretta, che si ferma con un buco sul fianco, il casco insanguinato che lentamente si reclina, l'estrazione, il massaggio cardiaco, era tutto su video, senza censure...fu scioccante.

Seguii la diretta nella vana speranza di sentire notizie incoraggianti e dopo un po' uscii di casa, non era ancora stata data la notizia ufficiale della sua morte e le prove non erano ancora ripartite, in cuor mio sapevo che era finita, ma speravo....Mi sedetti sulle scale davanti casa, rimasi li per un po', era una bellissima giornata primaverile...poi ritornai dentro. Pensavo che fosse finita li, era successo, non si poteva fare niente ormai, ma speravo che non sarebbe più successo....Il giorno dopo invece....che weekend terribile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ricordo anche l'incidente con incendio di Berger a Imola. Per fortuna solo spettacolare.

 

 

Modificato da crucco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque al di là di quelli elencati nel sondaggio l'incidente che mi aveva turbata di più era stato quello del mio adorato De Angelis, non tanto per l'incidente in sè che trovo comunque orribile e che ho avuto il coraggio di guardare moti anni dopo, quanto più per lo scombussolamento interiore che mi aveva provocato. Perchè quando sei piccolo i piloti ti sembrano un po' dei cavalieri dall'armatura scintillante, di quelli che partono per avventure in terre lontane affrontando crudeli nemici, e ti sembra che niente e nessuno possa sconfiggerli. Quell'incidente, capitato per giunta a colui per cui avevo una cotta platonica, mi aveva aperto gli occhi. Mai più dopo quel maledetto 15 maggio 1986 avrei pensato che i piloti fossero invulnerabili. Avevo capito che sono esseri umani come lo sono io e come lo siamo tutti. E ricordo anche che per i primi giorni trascorsi dopo la sua morte non volevo entrare in camera di mio fratello perchè teneva appeso il poster di Elio, in quanto ne era un grande fan anche lui (ma solo a livello sportivo, non voglio che pensiate male) Il pilota che aveva monopolizzato tanti discorsi e discussioni era diventato un argomento tabù. Non sopportavo di sentire il suo nome e di vedere la sua foto: mi si riempivano gli occhi di lacrime e gridavo: "NON VOGLIO PARLARE DI LUI!"

 

Arrivando a tempi più recenti, mi hanno toccata molto l'incidente di Kubica a Montrèal 2007 (mia nipote allora decenne, che non so come mai aveva una cotta per Kubica, diceva che era morto) e quello, per citare anche casi del Motomondiale, di Tomizawa a Misano 2010 (mia nipote si era fatta uno di quei pianti...!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il mio primo incontro con la signora nera fu a Sepang 2011. Ma la peggiore esperienza fu Suzuka 14. Un'agonia clamorosa anche per me. Piansi vedendo in TV le immagini di Vettel, Hulkenberg e altri piloti portare la sua bara fuori dalla chiesa di Nizza. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Navigazione Recente   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.



×