Vai al contenuto
MagicSenna

Cinema e film

Messaggi raccomandati

Visto ieri sera Black book di Verhoeven... film sulla resistenza al nazismo in Olanda... forse quello che mi è piaciuto di più dopo "Bastardi senza gloria" su queste tematiche

Anche a me sono piaciuti entrambi,ma credo,che il film di Tarantino sia una mezza americanata.Un film che mi piace tantissimo sul tema della guerra è Full Metal Jacket ,bellissimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brutale, bravo Kubrik..

Modificato da crucco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brutale, bravo Kubrik..

esatto,è davvero violento,pur non essendo presenti scene rozze,o volgari,come del resto arancia meccanica,anche se li qualche scena più violenta è presente :lol2:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'inizio, con l'addestramento e le pene del povero (giovane) Vincent D'Onofrio (bravo già allora) è stato duro. Ma anche più avanti, un film - secondo me - fatto bene, crudo.

Modificato da crucco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'inizio, con l'addestramento e le pene del povero (giovane) Vincent D'Onofrio (bravo già allora) è stato duro.

è duro,assolutamente,ma non ti fa vedere scene di sparatorie,o qualcosa ,che ti aspetti da un film di guerra,per esempio ,secondo me molto disturbante,è la scena dove dopo che hanno sparato alla cecchina,raggiungono il plotone mentre cantano la canzone di topolino,oppure quando palla di lardo si suicida e uccide il sgt Hartman con quella canzoncina sottofondo ,angosciante

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Visto ieri sera Black book di Verhoeven... film sulla resistenza al nazismo in Olanda... forse quello che mi è piaciuto di più dopo "Bastardi senza gloria" su queste tematiche

Anche a me sono piaciuti entrambi,ma credo,che il film di Tarantino sia una mezza americanata.Un film che mi piace tantissimo sul tema della guerra è Full Metal Jacket ,bellissimo

 

Mi sembrano due punti di vista completamente differenti: Kubrick approfondisce le tematiche della guerra e di ciò che fa agli uomini che vi partecipano, trasformandoli in killer apatici che guardano immobili un'adolescente in agonia. Il film di Tarantino è un pulp movie, un fumettone dove ogni colpo di scena è volutamente esagerato.

 

E cmq il monologo del Cristoph Waltz nella casa del contadino francese, prima di ordinare il massacro degli ebrei nascosti, vale da solo il prezzo del biglietto.

 

https://www.youtube.com/watch?v=tDXGoeQr-qE

 

 

Modificato da andycott

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E cmq il monologo del Cristoph Waltz nella casa del contadino francese, prima di ordinare il massacro degli ebrei nascosti, vale da solo il prezzo del biglietto.

 

 

 

Sono stra d'accordo, tagli la tensione con il coltello, che scena!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

lo vedo sabato, temo una cagata spaziale

 

che poi in realtà non sono mai stato grande fan nemmeno dell'originale.

 

inoltre il film è secondo me eccessivamente lento (come del resto il primo) e lungo, ho seriamente rischiato di addormentarmi in un paio di occasioni, da non appassionato del genere

 

 

se Blade Runner è lento, perchè non provi a vedere THX 1138 , il primo film di George Lucas ? :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora sono andato al cinema a vedere Blade Runner 2049...voto 6 e mezzo...

 

Parto dal presupposto che il film non è malvagio e non oscura minimamente il precedente anzi ha degli aspetti molto positivi:

- Ambientazioni e fotografia fantastiche, riprese totalmente dal primo, rese meglio visivamente ma non mutate, resta la visione "antiquata" di un mondo futuristico secondo la visione di un regista negli anni '80

- Comparto audio eccezionale

- Durata estesa ma mai eccessiva, non mi sono annoiato, il ritmo viene sostenuto bene

 

Ora gli aspetti negativi

- Harrison Ford purtroppo risente degli effetti dell'età più di altri attori suoi coetanei e risulta un po' innaturale nella sua recitazione

- Manca un vero e proprio antagonista, la profondità del replicante del primo era il motore che muoveva tutto il film

- Colonna sonora: inesistente...avrei preso un Hans Zimmer, con un lavoro fatto tipo su Interstellar...

- Trama banale e abbastanza lineare...nessun colpo di scena degno di nota e dopo mezzora si sa come sarà tutto l'andamento della trama

 

Non è stata una delusione, ma non ne avrei sentito il bisogno sinceramente....i capolavori sono creati per restare unici...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se Blade Runner è lento, perchè non provi a vedere THX 1138 , il primo film di George Lucas ? :asd:

 

 

 

Mi hai dato un'idea... tra l'altro, guardando parte del trailer mi sembra di aver scorto una Chaparral, in quel film.

Poi sono andato a cercare delle informazioni: era una Lola T70 Mk III.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non vorrei dire un cagata ma credo che alla colonna sonora abbia lavorato proprio Hans Zimmer

 

almeno mi ricordo di aver visto il suo nome nei titoli di coda

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione Rube...è proprio lui...Johannsson era il vecchio compositore...

 

Bel fail il mio...ottimo...

 

Ad ogni modo era presente anche in Dunkirk e lo trovai veramente sciapito...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bullitt (1968).

Steve McQueen enigmatico e perfetto nel suo unico ruolo di poliziotto.

San Francisco ultra fotogenica,bellissima.

Prima "caccia" in automobile del cinema.

Il finale al aeroporto.

Il confronto fra McQueen e Robert Vaughn al ospedale.

Jacqueline Bisset in tenuta gialla.

Classic.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Visto ieri sera Black book di Verhoeven... film sulla resistenza al nazismo in Olanda... forse quello che mi è piaciuto di più dopo "Bastardi senza gloria" su queste tematiche

Anche a me sono piaciuti entrambi,ma credo,che il film di Tarantino sia una mezza americanata.Un film che mi piace tantissimo sul tema della guerra è Full Metal Jacket ,bellissimo

Sì sì anche full metal jacket... quelli che ho visto di Kubrick sono quasi tutti capolavori... però Bastardi senza gloria è un po' ingeneroso definirlo come americanata... è chiaro che l'esagerazione, il surreale fanno parte del suo stile, però nelle sue scene e nella costruzione della storia c'è una tale originalità (e anche nei dialoghi) che non ritrovi in molti film. Americanata è un termine che ha un'accezione negativa e che utilizzerei più che altro per scene caratterizzate da una surrealtà ripetitiva e banale che si fonda sui soliti cliché di quel genere di film

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Anche a me sono piaciuti entrambi,ma credo,che il film di Tarantino sia una mezza americanata.Un film che mi piace tantissimo sul tema della guerra è Full Metal Jacket ,bellissimo

Sì sì anche full metal jacket... quelli che ho visto di Kubrick sono quasi tutti capolavori... però Bastardi senza gloria è un po' ingeneroso definirlo come americanata... è chiaro che l'esagerazione, il surreale fanno parte del suo stile, però nelle sue scene e nella costruzione della storia c'è una tale originalità (e anche nei dialoghi) che non ritrovi in molti film. Americanata è un termine che ha un'accezione negativa e che utilizzerei più che altro per scene caratterizzate da una surrealtà ripetitiva e banale che si fonda sui soliti cliché di quel genere di film

 

si si,e avresti ragione in quel caso.Io per americanata,intendo che si sono i buoni e i cattivi.Ecco qua c'è un errore di fondo:nella storia non esistono i buoni e i cattivi,poichè per la filosofia il male e il bene non sono altro che elementi soggettivi(ciò che per te è male per me è bene e cosi via) ,inoltre come si risolve la situazione finale ha dell'incredibile,come se fosse bastato uccidere in un cinema Hitler per far finire una guerra cosi atroce,ecco li invece per me c'è un pochino di banalità.

Comunque il film mi è piaciuto non lo nego,ma da un punto di vista prettamente storico non lo considero.

Faccio un altro esempio Dunkirk : quel film è storicamente sbagliato,e in malafede.Infatti la Wermacht su oridine di Hitler aveva concesso l'evacazione del esercito Inglese.Infatti Hitler voleva un alleanza con la Gb ,per potere avere fra le sue file la micidiale marina,ed attaccare l'unico vero e credibile avversario che la Germania nazista aveva:L'Unione Sovietica.Infatti Hitler sapeva benissimo che da solo contro un esercito cosi vasto(40.000.000 di soldati tra uomini al fronte e riservisti) sarebbe andata al collasso,e avrebbe dovuto dire addio ai suoi malsani e orrendi sogni di gloria.

Ed infatti a seguito del fallimento della battaglia d'inghilterra ,Hitler(facendo un errore madornale) decise di invadere l'Unione Sovietica,e fini come sappiamo tutti.

Secondo me quando si guardano certi film ,ci si deve ricordare che non esistono schieramenti buoni,anzi,infatti gli Inglesi sono dipinti come eroi,ma come dimostra la conferenza di Monaco,sono stati solo dei vigliacchi e dei codardi,cercando di spingere Hitler ad attaccare immediamtamente L'Unione Sovietica(altro stato dove non è che ci fosse tutta questa libertà :lol2: ) però di fatto è stata l'armata rossa a respingere e disintregare la Wermacht ,anche perchè gli Usa che sono entrati in guerra ,su ordine di Stalin ,che dopo Tehran voleva un diversivo proveniente da ovest(operazione Overlord).

P.S Non dimentichiamoci che anche gli Usa hanno sganciato due bombe atomiche sul Giappone fascista .

Con questo voglio dire che in guerra non esistono buoni o cattivi,ma esistono criminali che portano alla morte di innocenti,tutto qua

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

BLADE RUNNER (1982).

Lo scoperto tardi negli anni 2000.

A me parla perché sono un bambino del era MTV. Il clip estetitico faceva quasi dimenticare il pezzo di musica stile « thriller »di Michael Jackson.

Un Los Angeles/Chinatown 2019 gigantesco ed insalubre.Una pioggia acide permanente.Oppressante.

Un ritmo lentissimo e pesante.Due ore che sembrano quattro.

Un clip di 2 ore stilizzato e estetico come piacce a me.

Tre scene perfette:

1 la morte di Zora il primo replicante,une scena climatica, quasi poetica con la musica blues atmosferica di Vangelis e lo sguardo vuoto di Harrison Ford.

2 larrivo dal nulla di Pris (Darryl Hannah) bella bionda sempre con il blues triste di Vangelis.

3 la scena finale sul tetto con Ford e Rutger Hauer il capo dei replicanti.

Un film di pura tristezza malconcio infinita.

Cosa gli manca? Noioso e scene che non servono a nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

diciamoci la verità Blade Runner è un film che vive di (grossa) rendita dagli anni '80 e che gode dell'eredità di essere stato il primo di un certo genere e avere così impressionato una generazione intera, ma alla fine tutto sommato altro non è che un poliziesco futurista, se uscisse oggi si risparmierebbero i soldi del cinema e si aspetterebbe di vederlo l'anno dopo su Italia 1 :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×