Vai al contenuto

Tutte Le Attività

Queste attività si auto-aggiornano     

  1. Nell'ultima ora
  2. Kimired

    L'opaca Ferrari SF90

    e ora chi glielo dice al coda
  3. Ruberekus

    L'opaca Ferrari SF90

    ahaha è tornato mission winnow nel nome https://twitter.com/albertfabrega/status/1109161986359808000?s=21 in Bahrain andiamo a comandare ciao codacons
  4. Kimired

    L'opaca Ferrari SF90

    Intanto Briatore ci fa gli auguri di una pronta ripresa https://it.motorsport.com/f1/news/briatore-demolisce-la-ferrari-la-mercedes-continuera-a-dominare/4356914/amp/
  5. Kimimathias

    FantaF1 World Championship 2019

    Ahi ahi ahi dopo sistemo dai
  6. mircocatta

    Fernando Alonso verso l'immensità e oltre

    demeriti della renault che con macchina "irregolare" ha vinto a stento i mondiali, non certo di alonso che doveva solo guidarla quella vettura l'unico dato di fatto è che in un testa a testa con schumacher l'ha spuntata lui e tutti i suoi compagni di squadra sono stati battuti, tralasciando hamilton (che non ha caso ha vinto 6 mondiali) dove comunque nonostante una squadra non dalla sua ha fatto gli stessi punti dell'inglese fine della storia
  7. Hunaudieres

    Tutti i paesi Euro 2020

    per l'Italia ci starebbe una qualificazione con solo vittorie ma vista la nostra mentalità sparagnina prevedo giusto un paio di pareggi non farà una differenza reti enorme come quelli bravi ma non prenderà più di 5 goal
  8. S. Bellof

    FantaF1 World Championship 2019

    Segno che nella Ferrari ci credevamo un po' tutti, persino io che sono normalmente scettico al riguardo. È stata una delle asfaltate più inattese e dolorose degli ultimi vent'anni.
  9. Rio Nero

    FantaF1 World Championship 2019

    Sei un grande dal talento immenso P.s. manca la Renault.
  10. Rio Nero

    L'opaca Ferrari SF90

    Devono risolverlo e basta. Il Bahrain si avvicina! Caspiterina!
  11. Rio Nero

    L'unica vera Alfa Romeo C38

    Grandi! Li voglio settimi ed ottavi, anche se Giovinazzi deve crescere un altro po
  12. S. Bellof

    BOX BOX BOX

    Ero a mare.
  13. Rio Nero

    Tutti i paesi Euro 2020

    Una bella coppa ci vorrebbe proprio.
  14. Rio Nero

    MotoGP 2019

    Come la stanno facendo lunga.
  15. Nemesis

    BOX BOX BOX

    @S. Bellof Come mai in qualifica hai postato ma in gara no?
  16. Alexander

    L'opaca Ferrari SF90

    Durante l'anno allo stato dei fatti, perdi mezzo secondo.
  17. Oggi
  18. Kaiser

    MotoGP 2019

    Rettifico, oggi c'era l'udienza. A quanto ho capito si saprà nei prossimi giorni la sentenza, non meglio specificato quando. Sicuro prima del GP di Argentina.
  19. ggr

    L'opaca Ferrari SF90

    Va beh ragazzi. Se sanno del problema dai test, e ancora alla prossima gara non è risolto, vuol dire che hanno lavorato di m in inverno. C'è poco da girarci intorno, perché se così fosse, non stiamo parlando di problemi di gioventù, ma di progetto. Non scherziamo, alla prossima gara devono essere ok, altrimenti ciao. Durante l'anno nom recuperi manco mezzo secondo, figuriamoci otto decimi con un progetto fallato.
  20. Astor

    Pattinaggio Artistico su Ghiaccio - Stagione 2018-2019

    Free e podio mondiale delle Donne. Stamattina si è conclusa una gara femminile tiratissima (almeno dal secondo posto in giù), con diverse sorprese. Il podio lo vedete sopra: 1) Zagitova 2) Tursynbaeva 3) Medvedeva Questo è il PDF del free http://www.isuresults.com/results/season1819/wc2019/data0205.pdf e la classifica finale dettagliata è qui: http://www.isuresults.com/results/season1819/wc2019/data0290.htm Andiamo con ordine, pur saltando alcune prestazioni pregevolissime come quelle di Miyahara e Tennell (rispettivamente sesta e settima). Per il podio, uno dei maggiori interrogativi era vedere se Rika Kihira sarebbe riuscita a recuperare dal settimo posto dopo lo short. Ha recuperato, ha fatto il secondo free (pur con una caduta su uno dei due tripli Axel), ma non è bastato. Alla fine sarà quarta, ad un passo dal podio. Può recriminare non tanto sulla caduta sull'Axel quanto sul triplo Axel completamente fallito nello short. E' lì, sul suo "cavallo di battaglia" presentato anche nel corto, che si è giocata una medaglia Mondiale. Delle "grandi", dopo la Kihira la prima a scendere sul ghiaccio è stata la Medvedeva. Faccia da "concentrazione terribile", ancor di più di quella vista prima dello short. Fa un esercizio notevole, a maggior ragione visto com'era messa a metà stagione. Un solo errore, un doppio Axel marcatamente sottoruotato, ed una convinzione che non le si vedeva dalla stagione scorsa. Farà il terzo free di giornata. Decisamente buona anche l'interpretazione (anche se c'è sempre qualcuno che la critica, prima perchè pattinava "alla Tutberizde" ora perchè pattina "alla Orser" ... ) e i suoi PCS saranno i terzi di giornata (dopo Zagitova, sempre molto ben pagata su questi, anche troppo, e Sakamoto, che finalmente ho visto pattinare con più "anima"). Siamo ancora lontani da ciò che può fare ma mai come oggi è chiaro che ha la volontà e la classe per migliorare ancora, se il fisico la supporterà. Ah, per inciso: in apertura ha fatto un ottimo triplo Lutz (e, infatti, con GOE molto alto: 2.11!). Voglio precisare: sono andato a rivederlo (e lo potete fare anche voi) ed è pre-ruotato quasi quanto quello nello short della Zagitova (di cui ho parlato ieri) ma, a differenza di quello di Alina, non è sotto-ruotato. Visto che, lo abbiamo capito, il pre-ruotato non viene mai considerato, per nessuna (per cui lo fanno tutte e tutti ...), la valutazione e i GOE sono corretti. Oggi come ieri, non le hanno regalato nulla. Se avesse adottato un'approccio più conservativo e prudente, se avesse seguito i "consigli" di quelli che sostenevano che dovesse puntare su "salti più facili per avere GOE migliori", invece che su un salto più difficile come il Lutz, oggi avrebbe perso la medaglia. Vero, anche critici ottusi hanno riconosciuto (ma solo dopo aver preso alcune sberle morali dai risultati delle precedenti gare) che "nel suo free un Lutz ha senso che ci sia", ma il discorso è più generale e riguarda se puntare sul "più facile con probabili GOE più alti" oppure rischiare il "più difficile e con Base Value maggiore". Da quello che abbiamo visto in questa stagione, la seconda scelta può pagare e come, pure in un'annata tutt'altro che facile. Come diceva quel tale: meditate, gente, meditate ... C'è anche da dire che lei è uscita dal ghiaccio zoppicando e dopo la gara ha dichiarato di aver sentito un dolore all'anca già nel riscaldamento dello short, dolore oggi peggiorato. Perciò, ancora più convinti applausi. https://www.rt.com/sport/454497-medvedeva-pain-world-figure-skating/ Da "medvedeviano" dichiarato, ho guardato il programma in apnea, poi ho respirato. A questo punto Medvedeva era andata davanti a Kihira, di un soffio (31 centesimi). Delle rimanenti, la prima a poter scalzare Evgenia era la Sakamoto. Stava facendo un gran esercizio, senza errori, fino al triplo Flip, uno dei suoi "punti di forza": ne esce solo un Flip singolo! Un disastro, paragonabile all'errore della Kihira nello short, perchè l'elemento le porta la miseria di 0.51 punti! Praticamente nulla. E stava perfino pattinando con eccellente interpretazione, da me mai vista in lei a questo livello, tanto che le sarà riconosciuto dai PCS, che saranno i secondi di giornata. Ma l'errore le costa carissimo, tanto che va dietro sia alla Medvedeva che alla Kihira. Sarà quinta. A questo punto la Medvedeva è già a podio, una cosa che solo un mese fa credo ben pochi ci avrebbero scommesso (io no). E le giapponesi tutte fuori dal podio! (idem come sopra) Scende sul ghiaccio la Zagitova. Ed è un esercizio senza errori, certamente buono, anzi secondo le giurie ottimo. Stavolta, partendo con 8 punti di vantaggio sulla Medvedeva e 6 sulla Tursynbaeva (che dovrà scendere dopo di lei), non va giù di testa. Fa il suo esercizio sulla Carmen, che credo ormai non abbia stancato solo me, e lo fa senza pecche anche se senza esaltare. Tanti salti sotto review (ma è stato così anche per altre) ma alla fine glieli passano tutti. Va ovviamente in testa, con grandissimo margine, e a questo punto si attende l'ultima concorrente per definire il podio. La Tursynbaeva aveva preannunciato un quadruplo Salchow ... e l'ha fatto, e pure bene! Un programma che sarà il quarto della giornata ma che le basta per superare, per meno di un punto, la Medvedeva! A me questa atleta continua a non piacere molto, se poi adesso si sposta sui quadrupli per sfruttare (a 19 anni!) un fisico da bambina, temo che mi piacerà sempre meno. In conclusione, la Zagitova ha trionfato (ben 13 punti sulla Tursynbaeva e 14 sulla Medvedeva), è (come dicono alcuni) "entrata nella Storia" in quanto, a soli 16 anni, ha "vinto tutto": Olimpiadi, Mondiali, Europei e Finale di Gran Prix. E tutto ciò in sole due stagioni! E aggiungiamoci pure quanto ha vinto come junior. Bene, ma io vorrei far notare la concomitanza di più eventi favorevolissimi per lei, che l'hanno facilitata nelle ultime stagioni. In effetti non sarebbe sorprendente che la Zagitova, un'atleta così incostante che anche solo per questo faccio fatica a definire "una grande" nonostante gli allori, dopo quest'oro si ritirasse, avendo capitalizzato al massimo ciò che è accaduto in queste due stagioni. Dallo stop per frattura che ha condizionato la stagione olimpica della Medvedeva, al cambio totale di vita di quest'ultima che ne ha condizionato questa stagione, all'età non ancora Senior delle giovani russe emergenti, al suicidio "mondiale" delle giapponesi negli ultimi due giorni, direi che se c'è una cosa che non manca alla Zagitova sono le "congiunzioni astrali favorevoli". Poi, ovviamente, le situazioni favorevoli bisogna anche afferrarle al volo (cosa che però lei fa solo al 50%, mentre una come la Medvedeva mi sa che le prende tutte o quasi, di quelle che le passano davanti). Detto che passo sulla Tursynbaeva, per ciò che ho detto sopra, c'è sicuramente da fare qualche considerazione sulla oggi impetuosamente risorta Medvedeva. Come molti commentatori hanno subito detto, oggi ha mostrato appieno un carattere formidabile. Carattere che è importante e può salvare molte situazioni. Ma certe situazioni vengono salvate anche gli errori delle altre. Detto da un "medvedeviano" della prima ora (e mai pentito), se le giapponesi non avessero fatto harakiri sui loro salti forti oggi avremmo un podio diverso ed Evgenia, che ha sbagliato ben poco nei due programmi, ne sarebbe fuori. Il carattere salva, ma senza modifiche al regolamento che riducano i punteggi dei quadrupli (o che, comunque lo si faccia, riducano il peso della parte tecnica ed aumentino quello della parte interpretativa) non sarà facile per lei e per tante altre (compresa la splendida Kostornaia) vincere nei prossimi anni senza dover sperare nelle cadute altrui. Io faccio tanto di cappello alla Medvedeva. Per me, vista la stagione, sarebbe stato da considerare già un "successo" se fosse arrivata quarta! Oggi la Medvedeva è dove (probabilmente con troppo ottimismo) si poteva sperare fosse già ad inizio stagione, compresi programmi un pò "vuoti" e pattinaggio impacciato (e certamente per ora molto meno personale di quello delle stagioni con la Tutberizde). Cambio di continente, cambio di allenatore, cambio di coreografo, errori commessi in gara ad inizio stagione, una pesante crisi psicologica (che oggi pare del tutto superata) e una crescita fisica evidente hanno complicato le cose rispetto ad una visione ottimistica (ma pure assurda come logica) che avesse pensato "vado da Orser, pattino più o meno come prima e mi batto da subito per la vittoria". Non so se pure lei l'avesse pensato, ma non era da pensare, comunque. Oggi dovrebbe essere una giornata di "meditazione" per tanti, dai commentatori "esperti" che la davano per morta già ad inizio stagione ai dementi che in questi mesi (vedi i social, russi ma anche fuori dalla Russia) l'hanno accusata di "tradimento" e di "sputare nel piatto dove ha mangiato". Orser aveva ovviamente ragione, nei giorni della crisi, a dire che non si potevano tirare le somme prima di "almeno un anno". Adesso, dopo Saitama, si può almeno dire che la "scommessa" fatta da Evgenia su Orser (e viceversa) può continuare. Dove possa arrivare, con le quadrupliste in arrivo, non lo so. Ma mi sembra sempre più chiaro che non aveva senso rimanere oltre con un'allenatrice che punta chiaramente sulle "peso piuma", tanto che adesso porta a medaglia anche una diciannovenne ... che ha il fisico da dodicenne. Concludo dicendo che pure la Federazione Russa oggi deve aver tirato un bel sospiro di sollievo, avendo scelto di mandare lei ai Mondiali e non la Tuktamisheva. Io rimango convinto che un mese fa decidere di mandare la Tuktamisheva sarebbe stata la scelta più saggia ma, a posteriori, sono ben contento di essermi sbagliato! Mi spiace per la Tuktamisheva, che spero avrà altre occasioni, ma almeno la scelta ha portato una medaglia mondiale che, in una stagione oggettivamente di transizione, salva tutta l'annata della Medvedeva e la predispone ad andare avanti. C'era qualche voce che lei volesse tornare in Russia, ad allenarsi a Mosca, in CSKA. Credo che avrebbe avuto forse un senso se la stagione fosse stata fallimentare, ma così non è. E comunque, subito dopo la gara ha dichiarato che "lei e i suoi allenatori" hanno già scelto le musiche del free della prossima stagione, che sarà "Memorie di una Geisha" (ed ha aggiunto che "è simbolico annunciarlo in Giappone"). E pare impossibile che per "i miei allenatori" possa intendere chiunque altro che Orser ed il suo team. Ho pensato che forse questo annuncio, estremamente anticipato, sia stato fatto non tanto e non solo per omaggiare il paese ospitante i mondiali quanto per tacitare certe voci. Per cui, i rosicatori che da inizio stagione non aspettano altro che vedere andare in frantumi il rapporto tra Medvedeva ed Orser molto probabilmente dovranno continuare così ...
  21. Rio Nero

    MotoGP 2019

    Speriamo bene.
  22. joseki

    Notizie Varie 2019

    L'analisi è sulla gara, presumo sia una roba che consideri i due piloti.
  23. Kimimathias

    BOX BOX BOX

  24. Ruberekus

    BOX BOX BOX

    ci sto passando ora Finn
  25. red27

    Notizie Varie 2019

    Mi dovrebbero spiegare come ha fatto la RedBull a prendersi dalla Ferrari 0"1 nelle curve lente, 0"2 nelle medie, 0"2 nelle veloci e 0"2 nei rettilinei. Se hanno considerato la qualifica di Gasly sono dei sgeni
  26. lucaf2000

    L'opaca Ferrari SF90

    Così a sensazione sono problemi ben diversi. Vediamo in Bahrein
  27. Illy

    BOX BOX BOX

    A lisa serve l'apparecchio
  1. Carica altre attività


×